paco-roca_rughe_00a
Fumetti

'Rughe' di Paco Roca, l'Alzheimer senza perdere il sorriso

Una storia divertente, delicata e amara sulla demenza

Cosa ci fa Emilio in una casa di riposo? È vero che inizia a confondere e dimenticare le cose, ma è ancora autonomo, e lì è pieno di anziani addormentati.
Per fortuna che ce ne sono anche di svegli come lui, ad esempio Antonia e Miguel, il suo compagno di stanza.
Insieme tenteranno di cambiare il mondo. È una missione seria, non possono mica lasciarla fare ai giovani.

"Rughe" è un romanzo a fumetti dello spagnolo Paco Roca, pubblicato in Italia da Tunué, che riesce nell'arduo compito di parlare di vecchiaia e di Alzheimer in modo avvincente.

982482

Ogni ospite della casa di riposo ha la sua storia.
C'è Carmencita che ha paura di essere rapita dagli alieni, Pellicer che parla a tutti di una gara di atletica vinta da giovane, Sol perennemente in cerca di un telefono.
Emilio è arrabbiato con suo figlio, che non ha tempo per lui e lo tratta come un bambino.
Antonia aspetta che i nipoti vadano a trovarla, mettendo da parte per loro tutte le piccole cose di cui si riesce ad appropriare.

982493

Miguel sta benone e può permettersi di fare il cinico con i compagni di degenza, un po' aiutandoli un po' approfittandosi bonariamente di loro, se non altro per dimostrare di essere ancora il più lucido.
Si scontra spesso con Antonia sul senso della loro condizione. Dopotutto lui non ha figli e nipoti da attendere più o meno invano, ed essendo celibe dice di essere contento di non doversi preoccupare della vecchiaia di nessuno.
Ma quando Emilio scopre di essere malato di Alzheimer e inizia a perdere colpi, sarà al suo nuovo amico che chiederà aiuto.

982492

Roca ci cala nelle visioni dei personaggi, mostrandoceli come si vedon loro stessi, da Emilio che pensa di dover andare in banca a lavorare alla signora Rosario che si crede sull'Orient Express in direzione di Instanbul.
Altre volte ci sono momenti di chiarezza e shock, dal guardarsi i piedi mentre il medico parla di prognosi alla visita al secondo piano, quello dei degenti non più in grado di badare a sé stessi, che viene descritto in due pagine di caos inquietante.

982494

"Rughe" è sia divertente che commovente e amaro. Roca sfrutta sapientemente i meccanismi dell'umorismo, innanzitutto coinvolgendo il lettore con una risata di fronte alle assurdità prodotte dal declino fisico e mentale.
Quindi il distacco viene rotto, e si viene messi in condizione di provare empatia, sopratutto attraverso il percorso emotivo di Emilio e Miguel.

982495

"Rughe" di Paco Roca è un volume a colori di 96 pagine pubblicato da Tunué. L'edizione cartonata è proposta a 16,90 Euro e quella brossurata tascabile a 7,90 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti