Rita Fenini

-

Raffinato artista del legno, preferibilmente di tiglio o di melo, Willy Verginer - tre anni dopo la personale al Mac di Lissone e la trasferta americana alla Wasserman Project di Detroit - è in mostra alla Leo Galleries di Monza con un percorso espositivo intitolato “After industry”, una raccolta di opere nuove legate da un tema molto caro all'artista: la natura e il rapporto dell’uomo con l’ambiente.

Dove

Ad ospitare l'esposizione, gli spazi della Leo Galleries, in Via Raffaele De Gradi 10 a Monza

Quando

“After industry” sarà visitabile sino al 4 novembre 2017, nei seguenti giorni e orari:

  • Dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00
  • Sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Perché è interessante

Fulcro di quest’ultima personale dell'artista altoatesino è ancora una volta l'ambiente, una denuncia contro la società capitalistica e consumistica, una riflessione nata anche con l’osservazione del crollo del mondo finanziario americano e l’inizio della crisi econimica mondiale.

Sono figure più dinamiche quelle proposte da Verginer in questa mostra, non più personaggi da piedistallo, ma creazioni capaci di interagire con oggetti di uso industriale, come bidoni di benzina o copertoni.

E attraverso queste opere, di una leggerezza, espressività ed eleganza rara a trovarsi nelle sculture lignee, Verginer ci parla di una terra offesa dall’ inquinamento e dalla mano dell’uomo, ma anche di una terra capace di riprendersi i suoi spazi, affermando la propria essenza

Come scrive Matteo Galbiati, autore del testo critico del catalogo "After industry", " ... Il tema ambientalista proposto non diventa mai una crociata militante, ma risuona come il monito di un saggio che ci permette di uscire dal blocco costruttivo della prigione in cui ci siamo rinchiusi perché dimentichi della bellezza e dell’equilibrio spirituale..."

Chi è Willy Verginer

Nato il 23 febbraio 1957 a Bressanone, Verginer ha frequentato l'Istituto d'Arte di Ortisei, dove ha studiato pittura. Dopo il conseguimento del diploma ha lavorato in vari laboratori di scultura in legno della Val Gardena.

Nei primi anni Ottanta frequenta amici ed ambienti dell'Accademia di Monaco, da cui ne viene influenzato. Dal 1984 al 89 insegna nella Scuola professionale di scultura di Selva.

Dal 1996 fa parte del gruppo artistico “Trisma”, con Walter Moroder e Bruno Walpoth.

Le sue più recenti esposizioni personali si sono tenute a Vicenza, Milano, Bergamo.

Willy Verginer vive e lavora a Ortisei (BZ).


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Paolo Amico e Daniele Basso in mostra a Venezia

Fino al 26 novembre a Palazzo Contarini Polignac, oltre venti lavori – tra sculture e opere su carta – dei due artisti contemporanei

Van Gogh in mostra alla Basilica Palladiana di Vicenza

Dal 7 Ottobre 2017 all’8 Aprile 2018, in mostra 129 opere del pittore, di cui 43 quadri e 86 disegni

Toulouse-Lautrec in mostra a Milano

A Palazzo Reale, dal 17 ottobre al 18 febbraio 2018, una grande monografica sul percorso artistico e la modernità del grande pittore francese

Commenti