Tecnologia

Cos'è l’IoT? La risposta in 10 esempi

Dall’auto e la moto connessa all’esoscheletro bionico: una carrellata su alcuni dei progetti più interessanti basati su rete Vodafone

Si fa un gran parlare di Internet of Things (Iot), di oggetti connessi, della possibilità di trasformare ogni cosa in un’entità intelligente, capace cioè di interagire digitalmente con l’utente ma anche di raccogliere dati e trasformarli in servizi a valore aggiunto. Ma a che punto siamo? Quanti sono - davvero - i progetti che possono dirsi compiuti e, soprattutto, sensati?

A questa domanda prova a rispondere Vodafone, con un numero: 50 milioni. Tante sono le connessioni che l’operatore ha finora allacciato nel mondo per collegare oggetti di qualunque natura (al di fuori però dei tradizionali device mobili, come smartphone e tablet) alla sua Rete. Auto e veicoli connessi, ad esempio, ma anche dispositivi medicali, tecnologie per la piccola, la media e la grande impresa, apparecchiature per il monitoraggio delle persone e degli animali, e molto altro ancora.

Per l'operatore britannico siamo di fronte a un mercato in grande espansione alimentato dagli indiscutibili vantaggi che le soluzioni connesse sono in grado di offrire, anche a livello economico. Lo dimostrano gli investimenti effettuati dalle aziende (le imprese allocano il 24% della spesa informatica all’IoT , rivela l’ultimo rapporto Vodafone IoT Barometer 2016), ma anche il livello di soddisfazione espresso dalle stesse a progetti conclusi: l’86% delle imprese nel settore industriale – che comprende società minerarie, edili e di gestione dei rifiuti – afferma di aver realizzato “notevoli” rendimenti dopo aver adottato l’IoT, riporta ancora lo studio dell’operatore, che sottolinea anche la valenza delle tecnologie connesse per ciò che riguarda la digital transformation: il 48% di coloro che hanno adottato l’IoT afferma di utilizzare questa tecnologia per sostenere la trasformazione su grande scala delle proprie attività. Per un’azienda su due, insomma, l’Internet delle cose è soprattutto un mezzo per rivoluzionare il proprio business.

Internet of Things: 10 casi di successo

EKSO BIONICS - È il primo esoscheletro che può essere utilizzato da pazienti colpiti da ictus e lesioni alla corda spinale per stare eretti e camminare. Le SIM IoT di Vodafone permettono a Ekso Bionics di monitorare le funzionalità dell’esoscheletro in tempo reale, consentendo ai terapisti di avere sempre sotto controllo le informazioni sul progresso dei pazienti.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti