Fumo, bevo e mangio molta carne di P. Dacrema
VandA.ePublishing
Fumo, bevo e mangio molta carne di P. Dacrema
Lifestyle

Carnivori vs Vegetariani vs Vegani

Tutti i libri per non essere più indecisi

Contro la caccia e il mangiar carne di Lev Tolstoj Contro la caccia e il mangiar carne di Lev Tolstoj (particolare della cover) VandA.ePublishing

Contro la caccia e il mangiar carne di Lev Tolstoj
In questo intenso e letterario pamphlet, di forte precocità rispetto alla sua epoca, Lev Nikolaevič Tolstoj intende dimostrare come l’astensione dal mangiare carne sia primo il gradino da cui iniziare il cammino alla volta di una vita più giusta con se stessi e con gli altri.
Il suo primo intento è quello di parlare di ciò di cui nessuno parla: quello che realmente accade nei macelli. Lui stesso, che ne visita uno, ne descrive accuratamente l’esperienza: “È orribile! Orribile non solo la sofferenza e la morte di questi animali, ma il fatto che l’uomo, senza alcuna necessità, fa tacere in sé il sentimento di simpatia e compassione verso gli altri esseri viventi e diviene crudele, facendo violenza a se stesso”. Il secondo obiettivo è quello di smascherare tutte le ipocrisie dietro cui i cacciatori si nascondono, partendo sempre dalla sua esperienza di cacciatore “redento”. Così prosegue: “È poco probabile che fra i cacciatori se ne trovi uno che non provi, almeno per una volta, un principio di pietà per una delle sue vittime, ma che pure ogni volta non cerchi di respingere un tal sentimento considerandolo una debolezza”.

Contro la caccia e il mangiar carne
di Lev Nikolaevič Tolstoj
VandA.ePublishing, 2016

Viva, sana e piuttosto vegeta di Giusy D\u2019Addio Viva, sana e piuttosto vegeta di Giusy D’Addio (particolare della cover) Compagnia Editoriale Aliberti

Viva, sana e piuttosto vegeta di Giusy D’Addio
Una donna alla ricerca di se stessa, della salute perduta, dell’equilibrio fra corpo e mente che in lei si è rotto in maniera drammatica. Il suo viaggio fatto di sofferenza, fiducia e speranza verso la guarigione. La strada che passa attraverso un uso consapevole del cibo.
Tutto questo è Viva, sana e piuttosto vegeta. Un libro che parla di un immenso tesoro: una straordinaria ricchezza che una bambina ha nascosto nella parte più segreta del suo cuore, e che la donna che è diventata si sforza di ritrovare.

Viva, sana e piuttosto vegeta. Una storia d’amore, guarigione e macrobiotica
di Giusy D’Addio
Compagnia editoriale Aliberti, 2016

Vegan vuol dire Amore di Ruby Roth Vegan vuol dire Amore di Ruby Roth (particolare della cover) Sonda

Vegan vuol dire Amore di Ruby Roth
Ampliando i temi che aveva già affrontato nel precedente e fortunato Indovina chi c’è nel piatto?, l’autrice ci racconta come le nostre scelte di ogni
giorno hanno effetti su piccola e larga scala, e mostra ai
bambini cosa possono fare per difendere gli animali, l’ambiente e tutti gli abitanti del pianeta.
Il cibo che mangiamo, i vestiti che indossiamo, lo sfruttamento degli animali per i nostri divertimenti: sono davvero tante le azioni che i bambini possono evitare e quelle invece che possono fare ogni giorno, coinvolgendo amici, insegnanti e genitori.
Con il suo stile inconfondibile, affronta un argomento non facile con dolcezza e sensibilità, spiegando concretamente cosa significa «agire con amore».

Vegan vuol dire Amore. Chi ama gli animali, li difende
Scritto e illustrato da Ruby Roth
Sonda, 2016

Keep calm and diventa vegano di Martina Donati Keep calm and diventa vegano di Martina Donati (particolare della cover) Newton Compton

Keep calm and diventa vegano di Martina Donati
In questi ultimi anni il dibattito imperversa sui media e sui social, e mentre c’è chi cerca di demonizzare la dieta vegetale, le fila di chi ha a cuore gli animali, il futuro del pianeta e la propria salute si ingrossano in modo esponenziale. Medici e nutrizionisti si affrontano a colpi di studi scientifici, il popolo del web si scontra con toni accesi, e intanto le aziende si organizzano per attrarre quella che non è più una nicchia di mercato, ristoranti e bar si attrezzano per venire incontro alle richieste, sempre maggiori, di chi ha intrapreso una scelta di vita.
Tra riflessioni, informazioni e curiosità, un libro agile per saperne di più sul mondo dei vegani e una filosofia di vita che potrebbe cambiare la sorte di milioni di esseri viventi e del nostro pianeta.

Keep calm and diventa vegano
di Martina Donati
Newton Compton, 2016

Fumo, bevo e mangio molta carne di P. Dacrema Fumo, bevo e mangio molta carne di P. Dacrema (particolare della cover) VandA.ePublishing

Fumo, bevo e mangio molta carne di P. Dacrema
Per mezzo di argomentazioni approfondite e convincenti, Pierangelo Dacrema mette sul banco degli imputati talebani della salute, ciarlatani dell’ambientalismo e animalisti demagoghi e, nel contempo, offre nuovi spunti di riflessione sul tema del vizio.
Il suo è un libro provocatorio, dall’aspetto deliberatamente controcorrente, in cui vuole affermare con certezza che certi piaceri corrispondono a un’irrinunciabile ricompensa per la nostra breve vita. In un mondo che continua a ripeterci la necessità di vivere sano, l’autore lancia un grido di protesta a nome di chi desidera mangiare, bere e fumare quando gli pare, rimettendo in gioco il concetto di etica tanto quanto quello di tolleranza: “Il problema è che fumo e bevo, di brutto, e offro spesso uno spettacolo indecente di me stesso. Per di più mangio altri animali, e dimostro con questo la mia natura di uomo prepotente, arrogante, forse anche poco intelligente. Mi sembra che esistano gli estremi per trattare la questione come un problema etico. Una volta affrontato il quale avrò qualche elemento in più per capire se devo considerarmi un individuo immorale o più o meno normale.”

Fumo, bevo e mangio molta carne
di Pierangelo Dacrema
VandA.ePublishing, 2016

Bistecche di formica e altre storie gastronomiche di Carlo Spinelli Bistecche di formica e altre storie gastronomiche di Carlo Spinelli (particolare della cover) Baldini & Castoldi

Bistecche di formica e altre storie gastronomiche di Carlo Spinelli
Quando si tratta di alimentazione l’assurdità è un concetto molto relativo. Millenni di esplorazioni culinarie hanno plasmato i modi di vivere di ogni popolo, la propria cultura e le proprie tradizioni. Da sempre ciò che mangiamo ci dice molto sulle nostre credenze religiose, sull’appartenenza di classe, sull’impegno etico e su molto altro. Per questo, mangiare le chapulines – le cavallette messicane saltate in padella con aglio, limetta e sale – è un atto culturale vero e proprio con cui approcciare il Sudamerica. E decidere se rifocillarsi di placenta umana sia riprovevole auto-cannibalismo o un atto nutritivo per le puerpere, dipende dalle nostre stravaganti convinzioni. E nel futuro? Probabilmente saremo molto più responsabili, e forse penseremo davvero a nutrire anche il pianeta oltre che noi stessi.

Bistecche di formica e altre storie gastronomiche. Viaggio tra i cibi più assurdi del mondo
di Carlo Spinelli
Baldini & Castoldi, 2015

La mia vita in verde\u2028 di Simone Salvini La mia vita in verde
 di Simone Salvini (particolare della cover) Mondadori Electa

La mia vita in verde
 di Simone Salvini
Cosa spinge un giovane di belle speranze, avviato alla carriera sportiva e che ha conseguito gli allori universitari, ad appassionarsi di cucina e alimentazione naturale per diventare poi uno dei più bravi e preparati chef di cucina vegetariana, vegana e ayurvedica?
In questo libro Simone racconta per intero il suo cammino, dall’infanzia a oggi, che lo ha portato con studio, pazienza e talento a diventare il grande cuoco che è oggi. Grande esperto di alimentazione naturale, soprattutto vegana e ayurvedica, Simone unisce nel suo lavoro abilità e conoscenza, curiosità intellettuale e studio approfondito delle culture orientali. E non ha paura di rimettersi continuamente in gioco per provare nuove strade e sperimentare nuove idee. Tutto questo è raccontato in un libro dove le vicende personali sono strettamente legate alle scelte professionali, e dove incontri, passioni, emozioni e volontà concorrono a creare un percorso esemplare di impegno e costanza per arrivare all’obiettivo.

La mia vita in verde. 
Storia di un cuoco vegetariano felice
di Simone Salvini
Mondadori Electa, 2016

Restiamo animali di Lorenzo Guadagnucci Restiamo animali di Lorenzo Guadagnucci (particolare della cover) Terre di Mezzo

Restiamo animali di Lorenzo Guadagnucci
Chi sceglie la nonviolenza come stile di vita non può nutrirsi di animali. Lorenzo Guadagnucci, giornalista e attivista, in questo libro spiega come "la scelta vegana non è che la premessa, forse la condizione per ciò che davvero conta, ossia l’impegno per costruire una società più giusta. Restiamo animali, diciamo a noi stessi, perché siamo coscienti d’essere ospiti - e non dominatori - del pianeta Terra, compagni di viaggio di tutti gli altri viventi, ai quali dobbiamo rispetto. Non stiamo parlando di diete, né di precetti di natura religiosa, ma di una prospettiva di cambiamento culturale e politico. Il cuore dell’animalismo, direi meglio dell’antispecismo, è qui. È una lotta contro l’ingiustizia”.

Restiamo animali. Vivere vegan è una questione di giustizia
di Lorenzo Guadagnucci
Terre di Mezzo, 2012

Bestie di Antonio Ferrara Bestie di Antonio Ferrara (particolare della cover) Einaudi EL

Bestie di Antonio Ferrara
La storia di un grande e ricco cacciatore che spara e uccide con voluttà animali selvatici di tutti i tipi. Carica il suo furgone, prende il fucile di precisione e parte. E spara. E torna a casa ricco di trofei, e li esibisce con orgoglio nella sua grande villa sul mare: teste di cervo appese alle pareti, tigri e lupi impagliati, avorio lavorato.
Ma a un certo punto succede. Tre ragazzini, due maschi e una femmina, giocano nel giardino che confina con il suo. Schiamazzano, gridano e giocano spesso con un’oca, che a sua volta starnazza e non lo lascia riposare. Il cacciatore ci mette poco a decidere di farla fuori. Si apposta per sparare all’oca, ma per via di alcuni imprevisti non gli riesce. Ma un giorno il grande cacciatore che percorre sentieri inesplorati resterà vittima di un grave incidente proprio in casa sua. Saranno proprio l’oca e i bambini a salvarlo. Una fiaba moderna che parla di coraggio e di avventura, ma anche di rispetto della terra e del mondo.

Bestie
di Antonio Ferrara
Einaudi EL, 2016

La mia cucina vegetariana a casa di Pietro Leemann La mia cucina vegetariana a casa di Pietro Leemann (particolare della cover) Ponte alle Grazie

La mia cucina vegetariana a casa di Pietro Leemann
«Cucinare è un atto di grande responsabilità: la qualità di quello che facciamo è garantita dal rispetto delle regole, che nella maggior parte dei casi sono dettate dal buonsenso. La cosa però più importante è lavorare con piacere e con cura. È questo che cambia in modo sostanziale la qualità del risultato. Meglio cucinare con pochi ingredienti che conosciamo bene piuttosto che usarne molti che non sappiamo trattare; meglio addirittura una pasta scotta ma cucinata con amore da una mamma per il figlio che una pasta perfettamente al dente ma preparata senza sentimento». Questa la filosofia di Pietro Leemann, grande chef vegetariano, che in questo libro ci apre le porte della cucina di casa sua per regalarci le sue ricette private: sono ricette che seguono il ritmo delle stagioni, in cui gli ingredienti sono scelti nel rispetto della natura e in cui non manca mai una componente sentimentale e affettiva che coinvolge sia le persone che si ritrovano intorno al tavolo sia le materie prime che vengono trasformate dall’abilità e dalla creatività del cuoco. Un’arte del cucinare che è anche percorso interiore e spirituale.

La mia cucina vegetariana a casa. Ricette semplici per la vita di tutti i giorni
di Pietro Leemann
con la collaborazione di Simone Salvini
Ponte alle Grazie, 2016

Vegan liberi tutti di Giuseppe Coco Vegan liberi tutti di Giuseppe Coco (particolare della cover) Infinito

Vegan liberi tutti di Giuseppe Coco
La dieta vegan è utile per la salute, favorisce la longevità e previene malattie metaboliche e patologie del benessere. Ma non è tutto. È una scelta etica ed evolutiva oltre che l’unica opzione per far sopravvivere il pianeta, ridurre la disparità sociale ed evitare lo sfruttamento e la morte di esseri senzienti quali sono gli animali.
Questo libro, però, non è solo un saggio sulle ragioni della scelta vegan ma anche una raccolta di consigli alimentari che fanno venire l’acquolina in bocca.

Vegan liberi tutti. Mangia e vivi in modo sano e naturale
di Giuseppe Coco
Infinito, 2015

I grandi piatti della tradizione italiana Veg di Francesca Angeleri I grandi piatti della tradizione italiana Veg di Francesca Angeleri (particolare della cover) Gribaudo

I grandi piatti della tradizione italiana Veg di Francesca Angeleri
Una rivisitazione in chiave vegetariana e vegana degli ingredienti, dei sapori e dei piatti che hanno reso grande la tradizione gastronomica italiana. Una rilettura fresca e contemporanea che coinvolge piatti unici, primi a base di pasta o riso, salse e sughi, secondi e dolci, per mostrare che tradizione e innovazione possono andare d’accordo e che una rielaborazione può essere buona e ricca proprio come il piatto a cui è ispirata. Dalla carbonara verde allo spezzatino invernale, dagli arancini di riso su stecco ai baci di noci: un viaggio goloso tra i sapori d’Italia dedicato a tutti i gourmet veg.

I grandi piatti della tradizione italiana Veg
di Francesca Angeleri
Gribaudo, 2016

La mia cucina Veg di Audrey Cosson La mia cucina Veg di Audrey Cosson (particolare della cover) RED!

La mia cucina Veg di Audrey Cosson
Questo libro non è un semplice ricettario, ma offre molte indicazioni per tutti coloro che vogliono diventare vegetariani. Spiega:
- che cosa non deve mancare in una dispensa vegetariana ben fornita;
- dove fare gli acquisti (supermercati tradizionali, negozi bio, mercati locali ecc.);
- come conservare gli alimenti;
- come coltivare in casa semi e germogli;
- e poi... tante ricette, buone, gustose, facili da realizzare.
Propone molte idee insolite e sfiziose per beneficiare delle straordinarie proprietà delle verdure in tutti i pasti, dalla colazione alla cena.

La mia cucina Veg. Dagli acquisti alle ricette
di Audrey Cosson
Red!, 2015

Il mito vegetariano di Keith Lierre Il mito vegetariano di Keith Lierre (particolare della cover) Marsilio

Il mito vegetariano di Keith Lierre
«Non è stato un libro facile da scrivere, e per molti non sarà facile da leggere. Sono stata vegana per quasi vent'anni, animata da ragioni nobili e dal desiderio di salvare il pianeta, la sua natura selvaggia, le specie in via d'estinzione, e di non partecipare all'orrore degli allevamenti intensivi. Non volevo che mangiare significasse uccidere animali. Insomma, sono stata anch'io vittima del mito vegetariano e dei suoi molti malintesi. Intendiamoci, coltivo ancora gli stessi ideali e mi batto per affermarli. Ora però, forse anche a causa dei danni che la mia alimentazione estrema mi provocava, ho aperto gli occhi. E ho capito come funziona il ciclo vitale, e quanto è giusto, ma anche crudele. Ho capito che l'agricoltura, lungi dall'essere la soluzione, è l'attività più distruttiva che gli esseri umani abbiano imposto al pianeta e comporta la distruzione di interi ecosistemi. La verità è che la vita non è possibile senza la morte, e che - indipendentemente da ciò che mangiate - qualcuno deve morire per alimentarvi.» Lierre Keith

Il mito vegetariano. Cibo, giustizia, sostenibilità: non bastano le buone intenzioni
di Keith Lierre
Marsilio, 2015

I pesci non hanno sentimenti di Michele Petrucci I pesci non hanno sentimenti di Michele Petrucci (particolare della cover) Coconino Press

I pesci non hanno sentimenti di Michele Petrucci
Rino è un ragazzo in cerca di un personale equilibrio. Ha perso da poco la madre ed ha un cattivo rapporto con il padre, ha un lavoro che non gli piace, una passione per la cucina e per le liste, e una particolare ossessione: riesce a vedere sui volti delle persone i segni di un comportamento criminale, secondo i criteri descritti dall'antropologo ottocentesco Cesare Lombroso nei suoi trattati. L'unico amico di Rino è Jonathan, un giovane membro del movimento anti-consumista freegan che deciderà di seguire nei boschi, unendosi alla comunità seminomade di Piccola Terra, iniziando un nuovo modo di vivere, a stretto contatto con la natura.
A capo della comunità Zeta, con le sue rigide leggi primitiviste: leggi che individuano nell'abbandono della modernità e nel ritorno a una vita pre-agricola la vera dimensione dell'essere umano. Solo alla fine di questo viaggio Rino scoprirà che quella pace che tanto cerca passa attraverso vie nascoste e particolarmente dolorose.

I pesci non hanno sentimenti
di Michele Petrucci
Coconino Press, 2015

Svegan di Barbara Solinas Svegan di Barbara Solinas (particolare della cover) Emma Books

Svegan di Barbara Solinas
Cibo e amore vanno spesso di pari passo si sa: cucinare è un atto d’amore che può, in certi casi, diventare una vera e propria dichiarazione.
Ma cosa succede se invece è proprio il cibo a scavare un solco di incompatibilità tra due persone che si piacciono? Come si riconcilia una storia che doveva nascere su un brasato e invece sembra naufragare nel tofu? Cucinando, ovvio!
Nasce così il primo ricettario vegano con una storia d’amore intorno. Attraverso i sapori semplici della tradizione e quelli speziati, i due protagonisti impareranno a conoscersi, ad avere più cura di sé e a pensare al cibo in modo più consapevole.
Aiutati da un narratore serissimo e da sei menù originali, il racconto è un viaggio che si snoda tra diffidenze, pregiudizi, curiosità, passione e divertimento; un vademecum per orientarsi nell’imprevedibile mondo dei vegani radicali e di quelli semplici (Svegan, appunto); per imparare a gestire un ospite vegano e, perché no, per imparare ad amare.

Svegan. Ricette d’amor vegano con una storia intorno
di Barbara Solinas
Emma Books, 2016

Vegan Street Food di V. Costanzia, E. Ferrante Vegan Street Food di V. Costanzia, E. Ferrante (particolare della cover) Gruppo Editoriale Macro

Vegan Street Food di V. Costanzia, E. Ferrante
Negli ultimi anni il cibo di strada si è conquistato un ampio spazio grazie al suo approccio informale, legato soprattutto al territorio e alle culture alimentari di un determinato luogo.
Questo volume, dedicato allo street food del mondo, propone una lettura del cibo di strada in chiave vegan e salutista.
Il libro raccoglie oltre 150 ricette provenienti da tutto il mondo: si va dall’Europa al Medio Oriente, dall’Asia all’America latina, dall’Africa al Nordamerica, senza dimenticare le eccellenze italiane.

Vegan Street Food. il cibo di strada...a casa tua 150 ricette da tutto il mondo
di Valerio Costanzia e Eduardo Ferrante
Gruppo Editoriale Macro, 2015

Ti potrebbe piacere anche

I più letti