Bloodborne, 5 cose da sapere + 5 video
Sony Computer Entertainment
Bloodborne, 5 cose da sapere + 5 video
Tecnologia

Bloodborne, 5 cose da sapere + 5 video

Tutte le informazioni sull'action RPG che ti uccide facilissimamente

1 – Cos'è

È un action con elementi da gioco di ruolo ed è parecchio atteso perché si tratta dell'ultimo titolo in ordine di tempo sviluppato da FromSoftware, lo studio che ha realizzato Demon's Souls (2009) e i suoi successori spirituali Dark Souls (2011) e Dark Souls 2 (2014).

Chi non ha giocato questi titoli sappia che stiamo parlando di giochi tostissimi, che ti uccidono con facilità disarmante e che proprio per questo sanno regalare ai più abili e pazienti la soddisfazione del trionfo. Quello del "so di aver compiuto un'impresa e me ne vanto".

Bloodborne (che esce il 25 marzo in esclusiva per PlayStation 4) promette di non abbassare l'asticella della difficoltà. Come dice il Senior Community Manager di Sony: «È come Dalk Souls, ma con i fucili».

2 – L'ambientazione

Siamo nella città di Yharnam, che ha una chiara ispirazione gotica e che si dice nasconda un potentissimo rimedio magico contro ogni tipo di malattia. Per questa ragione, nel corso degli anni, Yharnam è stata meta di avventurieri che l'hanno setacciata invano.

Anche il protagonista di Bloodborne è uno di loro, solo che all'arrivo in città scopre che una misteriosa piaga ha trasformato gran parte dei cittadini in creature bestiali.

3 – Il protagonista

Rimanere vivi nella città Yharnam è impresa tutt'altro che facile, ma il nostro protagonista può contare su un bell'arsenale e su una quantità di parametri da far crescere nel corso dell'avventura (ad esempio aumentando la propria resistenza al veleno).

4 – I Chalice Dungeon

È una delle novità più evidenti, rispetto ai precedenti titoli sviluppati da FromSoftware. I Chalice Dungeon sono dei livelli di gioco che vengono creati in base alla combinazione di oggetti trovati nel corso dell'avventura.

Sono dunque potenzialmente numerosissimi e promettono di aumentare esponenzialmente la longevità di Bloodborne (che già di suo pare garantire una quarantina di ore di campagna in singolo).

I Chalice Dungeon possono essere affrontati in co-op con altri giocatori online.

5 – Lo stile di combattimento

Bloodborne punta su una maggiore aggressività e dinamicità rispetto ai due Dark Souls: piuttosto che combattere adottando tattiche da toccata e fuga, consente di portare a segno una serie di colpi concatenati e di affrontare con maggior facilità più nemici contemporaneamente.

Un dettaglio importante è che quando si è feriti è possibile recuperare quasi tutta l'energia contrattaccando i colpi degli avversari: anche questo contribuisce a premiare uno stile di gioco meno cauto e calcolatore rispetto al passato – senza però strafare, perché si continua a morire come formiche sotto un tallone.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti