Blog

Aggiungi un posto a tavola e in punta di forchetta l’orgoglio di essere italiani

Era l’idea che mancava. E l’ha avuta lui: lo stilista Luca Paolorossi. Ma come a cosa ci stiamo riferendo? E’ il tema di questi giorni e ne parlano tutti. Del bracciale elegante e coloratissimo simbolo dello stile di vita italiano denominato “4-chetta”, perché avvolge il polso come un accessorio di moda, ma ha la forma della posata più usata. E tutti fanno a gara per averlo.

“4-chetta” è un monile da portare al polso o da esporre come prestigioso riconoscimento che simboleggia la convivialità e il piacere per la buona cucina ed il cibo genuino, aspetti e valori essenziali della cultura Italiana che “4-chetta” intende racchiudere nel suo design. Il gioiello è nato dal genio creativo dello stilista Luca Paolorossi, ed è stato realizzato dai mastri orafi marchigiani.


Il gioiello è stato consegnato e sarà consegnato alle più alte autorità del Made in Italy nel mondo tra stilisti, designer, creativi, imprenditori che si occupano di Food e capaci di portare Il Made in Italy e il nostro gusto, anche fuori dai confini della penisola, rappresentando lo stile italiano.


La sera del 21 luglio la più alta personalità di Confagricoltura Lombardia sarà insignita di questo prestigioso riconoscimento nell’ambito del secondo aperitivo culturale “6 personaggi in cerca d’autore” . La serata si inserisce nel ciclo di eventi Expo in onore dei prodotti enogastronomici d’eccellenza del Made in Italy: pane, vino, riso, ortaggi, latte, formaggi e salumi.

643287

Nella foto Matteo Lasagna, presidente Confagricoltura Lombardia e Susanna Messaggio.


Ancora una volta sarà la splendida cornice di Casa degli Atellani - Vigna di Leonardo in Corso Magenta 65 a Milano, ad ospitare l’aperitivo culturale che questa volta vedrà protagonista sua maestà il risotto. Il Presidente Matteo Lasagna riceverà il gioiello per aver trasmesso lo stile, il design anche attraverso l’arte di “coltivare capolavori”: i prodotti della terra, le preziose materie prime. A consegnare il premio al presidente, sarà Francesco Villa, meglio conosciuto come Franz della coppia di comici Ale e Franz. Musica, arte, cultura, storia nella bellezza senza tempo della villa che Ludovico il Moro -nel 1498- diede in dono al suo fidato ingegnere di corte, che stava realizzando il capolavoro che oggi tutto il mondo ammira presso S. Maria delle Grazie. L’ingegnere di Corte era Leonardo da Vinci e stava realizzando “il Cenacolo” presso la chiesa Bramantesca.


Molti gli ingredienti della serata che vedrà protagonisti personaggi della cultura, dello spettacolo, intellettuali e artisti. Ad esporre le proprie opere anche l’artista Gloria La Torre, che lega il suo nome all'Accademia di belle Arti di Firenze. Forte il Fil Rouge dell’artista con il tema della serata: soggetti di ispirazione agricola compaiono nei quadri dell’artista. Gloria trova ispirazione e passione anche dalle opere del padre Aldo Luigi La Torre: "la terra è nel mio cuore qualsiasi essa sia per me, è lei la mia fonte di ispirazione. Questa vita non mi basterà per esprimere ciò che i miei occhi hanno visto”.


Nel corso dell’evento verrà presentato Beyonder, il mio nuovo Magazine, ove pubblicheremo foto e articoli delle serate, articoli legati al Lifestyle, al benessere psicofisico tra natura, arte e cultura, strizzando sempre l’occhio ai capolavori del Made in Italy.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti