draghi politica estera
(Ansa)
True
draghi politica estera
Politica

La politica estera di Draghi pro Usa (e Russia) che chiude alla Cina

Quale sarà la politica estera del governo di Mario Draghi? Il discorso con cui il premier ha chiesto mercoledì la fiducia al Senato è in un certo senso disseminato di elementi interessanti. Elementi che, se da una parte ribadiscono quanto già noto, dall'altra aprono a scenari potenzialmente significativi.

Politica

Vent'anni di euro: c'eravamo tanto illusi

La moneta unica doveva essere il primo passo per l'unificazione del continente e per dare un fortissimo impulso allo sviluppo. Ci stiamo accorgendo invece che è stata soprattutto un grosso regalo alla Germania. E ha bloccato la corsa alla ripresa economica
dei Paesi meno forti. Così ci ritroviamo con un'Italia schiacciata dalla pandemia, ultima in tutte le classifiche anche quest'anno, che
vede il nuovo premier Mario Draghi come un salvatore. Ma con un debito pubblico alle stelle e un potere d'acquisto sempre più ridotto è impossibile fare miracoli. Soprattutto per questo euro.

  • Declino Italia/1 Vent'anni di euro: c'eravamo tanto illusi
  • Declino Italia/2 Con la moneta unica abbiamo perso reddito, posti di lavoro e base industriale
Continua a leggere Riduci
Inchieste

Alla guerra dei gasdotti

Nord stream 2, la pipeline in costruzione sotto il Mar Baltico che dalla Russia porterà il metano in Germania e in Europa, è al centro di una lotta senza esclusione di colpi. Berlino appoggia il progetto, Polonia e Ucraina lo vedono come un'espressione dell'espansionismo aggressivo di Mosca, gli Stati Uniti hanno già risposto con sanzioni economiche. Mentre l'Italia punta sul Tap (dal Mar Caspio) e su altri progetti. Obiettivo: fare del nostro Paese un hub di ricezione per il mercato continentale.
True