Uff. Stampa
Viaggi

Le residenze d'epoca della Toscana da visitare

Un viaggio nel passato per sperimentare un nuovo modo di conoscere lo splendido territorio della toscana

Stare in una residenza d'epoca significa vivere nella storia è una esperienza unica che fa bene all’anima; è come sentirsi “nobili " anche solo per un giorno, sognando tra broccati, mobili d'epoca e torri. Visitare un palazzo o perdersi in un giardino storico è come rivivere fasti ed atmosfere di un tempo, e permette anche di recuperare e mantenere il nostro inestimabile patrimonio storico ed artistico. 
In Toscana ci sono più di 4.500 dimore storiche, tra castelli, ville, manieri, casali, cortili, parchi e giardini monumentali che ci ricordano quel passato glorioso, quando si faceva a gara per creare capolavori, costruzioni bellissime, curate nei dettagli, per ostentare ricchezza e potere ma soprattutto per quel gusto, ormai perso, di godere del bello.
Dal Medioevo al Rinascimento la Toscana è stata la culla della cultura e dell’architettura e, nel corso degli anni, vi sono state edificate ville, palazzi, dimore e castelli che oggi sono considerate patrimonio storico del Paese. Non solo, in Toscana questo patrimonio è inscindibile con il paesaggio tanto da renderlo un unicum celebre nel mondo. Infatti con soluzione di continuità si alternano castelli, vigne, giardini storici, ville dei Fattori, case dei contadini e fienili a perdita d’occhio. 
Vi sembrerà di essere uno dei nobili dell’epoca che aveva la fortuna di poter vivere il famoso Grand Tour cioè il viaggio formativo in importanti città europee intrapreso da giovani dell'aristocrazia europea già dal XVII secolo per aumentare le conoscenze personali. Come allora, anche oggi nel tour c'era compresa Siena, città dove potete ammirare residenze storiche come il Grand Hotel Continental con il suggestivo salone delle feste, oppure il Piccolo Teatro di Siena nello storico Palazzo Sergardi in via Montanini; appena fuori la città potete anche visitate la magnifica Villa di Geggiano della nobile famiglia Bianchi Bandinelli, l’imponente Castello di Brolio che domina dall’alto tutta la provincia di Siena o Villa Dini della Tenuta Decimo con splendida vista su San Gimignano.
Resterete senza parole visitando: Palazzo Corsini o Palazzo Antinori a Firenze, la Villa di Camugliano a Pisa, Villa Torrigiani o Villa Mansi a Lucca, gli splendidi giardini della Villa La Foce a Chianciano, i castelli di Cacchiano e Rocca d’Orcia, nel senese la tenuta Marsiliana del Principe Corsini o il Castello Malaspina di Fosdinovo. Dal Castello del Trebbio a Santa Brigida della nobile famiglia di banchieri fiorentini de’ Pazzi, all’elegante Giardino di Elisa o a quello di Palazzo Pfanner nel centro storico di Lucca per arrivare nel centro di Pisa a Palazzo Piegaja (già Palazzo del Vigna) – Royal Victoria Hotel.
Tutti capolavori unici al mondo, un tour nel bello e nella raffinatezza che vi riconcilierà con la vita.   

Un’infinità di opere d’arte disseminate su tutto il territorio, un immenso patrimonio culturale storico ed artistico da mantenere e promuovere per poterlo trasferire ai posteri e come base per il nostro sviluppo economico che proprio dai beni culturali può attingere nuova linfa, non solo per attrarre turismo di qualità, ma anche per sviluppare nuovi posti di lavoro qualificati. Sarà fondamentale manutenere,  restaurare, ristrutturare e comunicare questo immenso patrimonio; perchè solamente valorizzando il nostro passato possiamo immaginare un grande futuro. 

Dove dormire e mangiare nella storia

Siena

Grand Hotel Continental un boutique hotel a 5 stelle a pochi passi da piazza del Campo.

Palazzetto Rosso nove camere da sogno nel cuore della città.

Palazzo Coli Bizzazzini appartamenti splendidi ricavati in una delle testimonianze più floride del rinascimento senese.

Palazzo Ravizza dimora dallo stile raffinato con un giardino unico nel centro storico.

Le Aquile b&b in un prestigioso palazzo storico del ‘600 sono state ricavate 4 eleganti camere.

1620934

Campo Regio Relais camere con la vista più bella della città e del Duomo

Palazzo Borghesi della prima metà del Trecento, subì rimaneggiamenti nella seconda metà del XV secolo per poi essere ristrutturato tra il 1513-1514 dalla famiglia Borghesi del Monte dei Nove.

Tenuta Decimo con Villa Dini un'antica villa dei primi del 700, classica ed aristocratica, che un sapiente restauro ha riportato all'originale stile architettonico.

Relais la Costa tra Siena e Monteriggioni un’antica stazione di posta risalente all’anno mille, è un luogo senza tempo tra Siena e Monteriggioni dove la storia incontra la natura 

Enoteca Ristorante Tre Cristi è dal 1830 una gustosa sosta, situata nel cuore del centro storico di Siena presso la seicentesca Collegiata di Santa Maria di Provenzano.

Le Volte di Vico Bello sono una antica struttura dove si trovavano gli annessi della fattoria della cinquecentesca e peruzziana Villa di Vico Bello fatta costruire dalla famiglia Chigi. In questo affascinante ed esclusivo luogo, il Cardinale Flavio Chigi, nipote del Papa Alessandro VII, era solito ritirarsi insieme ai suoi ospiti in cerca di riposo e per dedicarsi alla caccia, suo passatempo preferito. Per eventi esclusivi.

Firenze

Palazzo Magnani Feroni Quello che nel Cinquecento era un’esclusiva dimora privata della nobiltà fiorentina, oggi è Palazzo Magnani Feroni, una raffinata Residenza d’Epoca con sole 12 suite nel centro di Firenze. Un tempio del lusso e del Rinascimento insieme, con uno stile inconfondibilmente unico e distintivo all’altezza dei più prestigiosi hotel 5 stelle a Firenze.

Palazzo Guadagni residenza storica cinquecentesca, elegantemene trasformata in un raffinato hotel, conferma la sua lunga vocazione all’ospitalità. In Piazza Santo Spirito, all’angolo con via Mazzetta, Palazzo Guadagni spicca per la sua scenografica Loggia valorizzata come suggestivo rooftop garden affacciato sulla Piazza e le colline fiorentine. 

Palazzo Niccolini al Duomo questo piccolo gioiello di poche camere, realizzato in un’antica residenza aristocratica le cui prime origini risalgono al XIV secolo (qui ebbe la bottega il grande scultore Donatello) è situato nel cuore storico di Firenze, a 30 mt. dalla cupola del Brunelleschi, al centro della “shopping area” e a pochissima distanza dai principali monumenti e musei. 

Casa Howard Un Boutique hotel a Firenze, o meglio ancora, una Guest House a Firenze, dentro una dimora storica riportata all’autentico splendore con un restauro accurato ed eclettico.
Il Salviatino maestosa villa del XV secolo, nella collina di Fiesole con una fantastica vista su Firenze dove non c’è limite al lusso.

Antico Ristorante Paoli aperta nel 1824, da sempre luogo di incontro di intellettuali (Leoncavallo, Puccini, Marinetti).

Arezzo

Palazzo Bourbon del Monte, prestigioso palazzo rinascimentale, è situato nel centro storico di Sansepolcro ed è attualmente sede di Aboca Museum. Erbe e salute nei secoli. Questo museo, unico nel suo genere, ha lo scopo di recuperare e tramandare il millenario rapporto tra l’uomo e le piante medicinali, sia attraverso l’esposizione delle fonti del passato (preziosi erbari, libri di botanica farmaceutica, oggetti in vetro e ceramiche) sia attraverso la fedele ricostruzione dei luoghi dove anticamente si lavoravano le erbe.

Villa Monsoglio splendida tenuta con la sua villa tardo cinquecentesca 

Castello di Gargonza il Borgo fortificato lungo la strada tra Siena e Arezzo risale al XIII° secolo, visitato anche da Dante Alighieri nel 1304

Grosseto

La Pieve di Caminino dell’anno mille è ancora ammirabile nelle sue strutture originali, a tre navate, nel museo privato al centro del borgo dove solo gli ospiti della struttura sono ammessi, al benvenuto e durante il soggiorno. Sei romantici appartamenti (ed una camera) indipendenti che offrono un’autentica atmosfera all’intero di un borgo privato dell’anno Mille.

Lucca

Villa al Console del Sedicesimo secolo, un piccolo paradiso non lontano dal centro di Lucca, era il luogo dove si veniva a far festa o a trascorrere l’estate godendosi la frescura della campagna.Un vero e proprio “casino delle delizie” come viene descritto negli archivi dell’epoca. 

Pistoia

Palazzo Puccini casa natale del letterato e filantropo pistoiese Niccolò Puccini, del XV° secolo, tra affreschi e grottesche del tardo ‘700, 8 ampie camere finemente arredate a ricreare atmosfere d’altri tempi. Livorno

Il Castello di Castagneto Carducci, costruito dai Conti della Gherardesca nell’anno Mille. Al suo interno sono conservate le memorie della famiglia e della parentela con i grandi protagonisti del passato: gli Imperatori di Svevia, i Gonzaga, gli Appiani, i Medici, gli Orsini ed i Salviati. Fra gli antenati il più conosciuto è sicuramente il Conte Ugolino a cui Dante dedicò uno dei più famosi e commoventi canti della Divina Commedia. La sua statua, che accoglie i visitatori sul piazzale, è una copia di quelle del Metropolitan Museum di New York e del Musée D’Orsay di Parigi. 

Ti potrebbe piacere anche