Aerei: chi torna a volare dal 3 giugno
Aerei: chi torna a volare dal 3 giugno
Viaggi

Aerei: chi torna a volare dal 3 giugno

Finisce il vincolo di quarantena da e per l'Italia e molte compagnie aree sono pronte a riattivare le tratte dal nostro paese, anche se la situazione è ancora piuttosto incerta

Con la fine della fase 2 il 3 giugno e il superamento dell'obbligo della quarantena per chi parte e arriva in Italia è finalmente più semplice tornare a volare. E' comunque ancora piuttosto difficile districarsi tra il puzzle di vincoli imposti dai vari paesi e i nuovi orari delle compagnie aeree.

Al momento infatti molte nazioni europee chiedono agli italiani la quarantena una volta atterrati a destinazione e lo stesso vale per altri stati in giro per il mondo. Almeno nel vecchio continente il ripristino della circolazione delle persone nell'area Schengen potrebbe avvenire il prossimo 15 giugno, per tutti gli altri paesi è opportuno verificare prima di acquistare il biglietto.

Va detto che anche durante il lockdown alcuni collegamenti aerei da per l'Italia sono rimasti in piedi, voli per alcune capitali internazionali destinate esclusivamente a chi doveva spostarsi per motivi urgenti o di lavoro. Ora la situazione si va ammorbidendo e si può prenotare anche per altre ragioni, compresa la possibilità di andare in vacanza.

La prima a riattivare molti collegamenti è Alitalia, la nostra compagnia di bandiera ha infatti ripristinato le tratte verso New York, Madrid e Barcellona con i voli diretti da Roma e comode connessioni dalle principali città italiane. Tornano i voli anche verso la Sicilia, Sardegna e Puglia con tratte dirette da Roma e da Milano e in Calabria con i voli da Roma. Nel corso del mese di giugno verranno inoltre incrementati i collegamenti per alcune delle principali città europee tra cui Londra, Parigi, Bruxelles e Francoforte. In totale Alitalia opererà 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all'estero.

Per Easyjet la data ripartenza sarà quella del 15 giugno, salvo ripensamenti. La compagnia inglese ha infatti deciso di riattivare subito i collegamenti da e per gli scali del Regno Unito per (Londra Gatwick, Bristol, Birmingham, Liverpool, Newcastle, Edimburgo, Glasgow, Inverness, Belfast e l'Isola di Man). Riprenderanno anche alcuni voli verso la Francia Nizza, Parigi Charles De Gaulle, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Lione e Lille, a cui si aggiungono le città di Ginevra, Lisbona, Oporto e Barcellona.

Mentre in Italia Easyjet darà priorità a 8 rotte nazionali collegando Milano Malpensa con Palermo, Catania, Bari, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. Si aggiunge anche un internazionale da Brindisi a Ginevra. Per altri voli bisognerà attendere il mese di luglio. E proprio da luglio scenderà di nuovo in pista anche Ryanair ma con un deciso taglio dei voli. La compagnia low-cost prevede infatti di ripristinare solo il 40% dei collegamenti, almeno nella fase inziale. Secondo quanto confermato da David O'Brien, Chief Commercial Officer di Ryanair, dal 1 luglio ci sarà almeno un volo in partenza da tutte le 14 basi presenti sul nostro territorio.

Anche Vueling, la compagnia aerea parte del gruppo IAG, riprenderà gradualmente la sua attività per i mesi di giugno e luglio rendendo operative fino a un totale di 180 rotte in Europa, e recuperando fino a quasi 2.000 voli settimanali. In Italia, in vista della stagione estiva, per il periodo di giugno e luglio la compagnia riaprirà 19 rotte dirette da 8 aeroporti italiani.

Da Roma Fiumicino, Vueling opererà 10 rotte dirette per Barcellona, Ibiza, Valencia, Malaga, Londra-Gatwick, Parigi-Orly, Spalato, Dubrovnik, Mykonos e Santorini. Da Milano, Vueling metterà in vendita 3 rotte per Barcellona, Ibiza e Parigi-Orly. Dagli altri sei aeroporti italiani in cui è presente – Venezia, Napoli, Bologna, Catania, Palermo e Bari - Vueling offrirà la connessione diretta per Barcellona.

Riapertura in grande la prevede invece Wizz Air che ha confermato l'avvio di ben 20 nuove rotte da Milano Malpensa che diventerà una base strategica per la compagnia magiara. Alle 21 destinazioni già operate il 3 luglio partiranno voli per Londra Luton, Eindhoven, Mahon e Lisbona. Dal 17 luglio sarà la volta di Valencia e Tel Aviv, mentre dal 31 luglio il collegamento con Atene.

Per quanto riguarda i voli settimanali, il 3 luglio partiranno tre voli per Tenerife (martedì, giovedì e sabato), due voli per Gran Canaria (mercoledì e venerdì). Sempre dal 3 Luglio al via anche il nuovo collegamento con Reykyavik tutti i lunedì, mercoledì e venerdì. Dal 17 luglio al via cinque voli settimanali per Porto; tre per Pristina in Kosovo e due per Tallinn, in Estonia. il 31 luglio saranno inaugurate quattro voli settimanali per Atene, Zacinto, Santorini, Corfù, Rodi e Santorini, che di voli ne avrà cinque. Per il Marocco previsti quattro voli per Marrakech.

Un ripristino graduale ma significativo di voli è previsto anche da parte di Lufthansa, KLM, Airfrance oltre ai vettori mediorientali Emirates e Qatar, potendo così offrire attraverso i loro hub internazionali un'ampia rete di collegamenti per molte altre destinazioni.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti