Zephyrus Duo 15, l'ultimo arrivato Asus è il re dei computer per il gaming
Zephyrus Duo 15 (Asus)
Zephyrus Duo 15, l'ultimo arrivato Asus è il re dei computer per il gaming
Tecnologia

Zephyrus Duo 15, l'ultimo arrivato Asus è il re dei computer per il gaming

Il doppio schermo amplia le possibilità d'uso e a disposizione ci sono diverse configurazioni

Nel mercato tecnologico si sbatte spesso contro l'omologazione dei prodotti, che varia dal design alle funzionalità, motivo per cui quando qualcuno lancia servizi inediti o comunque si discosta dalla parabola prestabilita arriva puntuale l'apprezzamento. Ispirarsi ai tentativi innovativi proposti da altri è atteggiamento comune, d'altronde creare dal nulla in un mercato che viaggia ad alta velocità, dove una novità diventa superata dopo nemmeno sei mesi, è difficile e richiede tante risorse, non solo economiche.

L'azzardo, sopratutto lato design, è stato sin dalla nascita (1989) un tratto distintivo di Asus che, solo per restare ai giorni nostri, ha presentato nei mesi scorsi lo ZenBook Pro Duo, il primo notebook con due schermi (touchscreen), novità perfetta per spingere con il multitasking e incrementare la produttività, che in attesa degli schermi flessibili sarà la carta vincente per provare a rilanciare il comparto dei personal computer.

(Asus)

Zephyrus Duo 15


L'impennata del gaming

Nella caduta e nella leggera ripresa registrata l'anno scorso dal mercato di riferimento, oltre e più dei convertibili tablet-notebook, c'è una categoria che ha seguito un percorso in controtendenza, anche perché più recente: i computer per il gaming. I videogiochi sono la nuova frontiera per l'industria dell'intrattenimento, almeno in Italia, perché l'ampliarsi delle possibilità e modalità di gioco, dallo streaming al multiplayer, hanno allargato gli spazi e iniziato ad appassionare non più soltanto adolescenti e nerd. L'esempio più calzante per comprendere l'evoluzione è la crescita del numero di donne che hanno cominciato a giocare e, successivamente, a passare dietro le quinte, cioè nelle aziende dedite allo sviluppo di titoli. E se sono sempre di più i giovani che puntano su scuole e accademie per formarsi e trovare uno sbocco professionale, a livello globale il mercato dei videogiochi nel 2019 ha superato i 120,1 miliardi di dollari (fonte: SuperData), grazie anche al successo di titoli come Fortnite e League of Legends.

Zephyrus Duo 15

Il costante incremento ha portato tutti i produttori di notebook a guardare con interesse il settore videoludico, dedicandogli magari un brand come ha fatto Asus con Rog, sigla di Republic of Gamers. Che pochi giorni fa ha annunciato la nuova linea di notebook per il gaming, con sette modelli delle linee Zephyrus e Strix caratterizzati da schermi da 15 e 17 pollici, i nuovi processori Intel Comet Lake di decima generazione con frequenza fino a 5,3 GHz e le schede grafiche Nvidia GeForce RTX 2070 e 2080, quindi in sostanza tanta potenza a bordo dei prossimi laptop (anche di Lenovo, Asus, Razier e MSI). A guidare la proposta dell'azienda taiwanese c'è lo Zephyrus Duo 15, che come l'altro duo della casa sfoggia un secondo display da 14,1 pollici in aggiunta al principale, che si inclina di tredici gradi all'apertura del computer per agevolare la lettura e lascia spazio alla presa d'aria da 28,5 millimetri utile per il raffreddamento del laptop. L'aggiunta del pannello touch consente di tenere d'occhio le app più utilizzate mentre si gioca o si guarda un video, oppure avere una estensione del primo display, con i comandi più utili sotto mano durante le sessioni di gioco per visualizzare in tempo reale statistiche e osservare gli avversari.

Senza compromessi

Lo Zephyrus Duo 15 permette anche di scegliere due opzioni differenti dello schermo, con risoluzione Full HD e frequenza di aggiornamento a 300Hz, che farà contenti i giocatori più competitivi, oppure un monitor 4K più interessante per gli sviluppatori. Il chip è un Intel Core i9, c'è la porta USB-C per la ricarica e altre periferiche e la batteria da 90 Wh, con un profilo completato da uno spessore di 2,1 centimetri e un peso di 2,4 kg. La qualità insomma è da primo della classe, come pure il prezzo: arriverà nelle prossime settimane e costerà 4.499 euro. Più avanti saranno disponibili invece gli altri notebook, che miscelano potenza e leggerezza, con specifiche e prezzi inferiori rispetto al capofila.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti