windows 11
Microsoft
windows 11
Tecnologia

Arriva Windows 11: il PC diventa più facile e veloce da usare

Atteso entro la fine dell'anno il nuovo sistema operativo di Microsoft promette di rendere l'uso del computer più piacevole ed efficace

Le anticipazioni in rete erano già circolate ma la presentazione ufficiale del nuovo Windows 11 ha destato molto interesse e apprezzamenti. A sei anni di distanza dal lancio del suo predecessore, il nuovo sistema operativo di Microsoft si appresta a cambiare, in meglio, l'utilizzo del personal computer.

La versione in arrivo entro la fine di quest'anno è stata infatti oggetto di un importante restyling, ad iniziare proprio dal look grafico che ora appare più moderno e dinamico. In quest'ottica il nuovo Windows 11 disporrà di un pulsante start e di una barra delle applicazioni posizionati al centro del desktop per accedere più rapidamente ai contenuti che si vuole utilizzare, anche se si trovano su dispositivi Android o iOS.

«Il web è nato e cresciuto su Windows. È il luogo in cui molti di noi hanno scritto la nostra prima e-mail, giocato il nostro primo gioco per PC e scritto la nostra prima riga di codice. Windows è il luogo in cui le persone vanno per creare, connettersi, apprendere e ottenere risultati: una piattaforma su cui oggi fanno affidamento oltre un miliardo di persone», ha dichiarato Panos Panay, Chief Product Officer di Windows.

Tra le novità in Windows 11 c'è l'introduzione di Snap Layout, Snap Group e Desktop, interfacce sviluppate per fornire un modo ancora più potente per eseguire il multitasking. Queste nuove funzionalità progettate sono per aiutare gli utenti a organizzare le finestre e ottimizzare lo spazio sullo schermo in modo da poter vedere ciò di cui si ha bisogno con un modo visivamente pulito.

È possibile, ad esempio, creare desktop separati per ogni esigenza in modo da accedere immediatamente ai contesti operativi che servono, come quello dedicato al lavoro, quello per la scuola, il tempo libero, i giochi.

Altro cardine di Windows 11 è l'integrazione di Teams direttamente nella barra delle applicazioni che permette di connettersi istantaneamente via messaggi, chat, voce o video con chiunque. Per favorire la comunicazione con tutti e verso tutti questa funzionalità è indipendente dalla piattaforma o dal dispositivo che si sta utilizzando, funziona su Windows, Android e iOS anche se non si è scaricato l'app.

Non poteva mancare anche l'integrazione con un altro asset di Microsoft, quello legato ai giochi. Windows 11 punta, infatti, a regalare la migliore esperienza di gioco per PC, offrendo Auto HDR, Direct Storage e l'accesso all'app Xbox per divertirsi con i grandi titoli presenti su Xbox Game Pass.

Il nuovo sistema operativo dell'azienda fondata da Bill Gates nel 1975, punta anche a diventare un hub interessante per gli sviluppatori e per gli editori grazie a Widgets. Si tratta di un feed personalizzato abilitato dall'intelligenza artificiale, che consente di visualizzare contenuti su misura direttamente sul proprio desktop.

A questa strategia contribuisce anche il nuovo Microsoft Store che è stato pensato per diventare il punto di accesso unico e affidabile per app e contenuti, creando un ecosistema più aperto per gli sviluppatori e i creator e garantendo un'esperienza più veloce e sicura per i professionisti IT.

Insomma, Windows 11 vuole diventare il sistema operativo per la nuova era digitale, quella non solo delle persone sempre più connesse, dello smart working, ma anche della pluralità di dispositivi che ormai usiamo ogni giorno per lavorare, comunicare, informarci, intrattenerci.

Uno step evolutivo fondamentale per Microsoft che punta anche a stimolare ulteriormente il mondo dei PC che grazie alla pandemia ha registrato nell'ultimo anno e mezzo un vero e proprio boom. Windows 11 infatti potrà girare solo sui computer più recenti in grado di soddisfare alcuni requisiti minimi. Per verificare se il proprio computer è compatibile si può usare una specifica applicazione.

Ufficialmente Windows 11 arriverà entro la fine dell'anno e sarà un aggiornamento gratuito per tutti i possessori di computer compatibili con a bordo Windows 10. Prima del rilascio finale del software saranno rese disponibili una serie di versioni di test che si potranno scaricare partecipando al programma Windows Insider.

Da quanto fatto vedere finora da Microsoft, il nuovo sistema operativo sembra avere tutte le carte in regola per diventare una nuova pietra miliare per l'azienda, intanto l'annuncio è stato molto apprezzato dagli investitori in borsa con il titolo di Redmond in forte rialzo e una capitalizzazione aziendale che ha superato i 2 trilioni di dollari.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti