macchina fotografica
(Sony)
macchina fotografica
Tecnologia

Sony Alpha 1: i professionisti hanno un nuovo scettro

Scatta a raffica di 30 fotogrammi al secondo immagini da 50,1 megapixel e cattura video in 8K

La nuova mirrorless di Sony era attesa da tempo, ma forse neppure gli addetti ai lavori si aspettavano un prodotto così evoluto e putente. La Sony Alpha 1 indubbiamente si rivolge solo ai professionisti del mondo imaging, ma chi lavora in questo campo ha probabilmente la fotocamera definitiva.

Foto e video sono infatti stati portati a livelli sorprendenti basta dire che questa macchina è in grado di scattare foto da 50,1 megapixel con una raffica di 30 fotogrammi al secondo e per i cineasti proiettati nel futuro, cattura video anche in 8K.

Il cuore pulsante della Sony Alpha 1 è il nuovo sensore d'immagine full frame con memoria integrata supportato dal processore di ultima generazione Binoz XR capace di effettuare 120 calcoli di esposizione e messa a fuoco al secondo. Come detto la velocità è uno dei suoi elementi distintivi che arriva fino a 155 immagini RAW compresse full-frame o 165 immagini JPEG full-frame, oppure 30 fps con l'otturatore elettronico.

Alpha 1 vanta un mirino che, per la prima volta al mondo, offre un refresh a 240 fps e grazie all'eliminazione dell'effetto blackout questo si traduce nella visualizzazione delle immagini con la massima efficienza, anche in modalità di scatto continuo. Inoltre il display Oled Quad-XGA da 0,64" con 9,44 milioni di punti permette di osservare gli scatti nitidamente da angolo ad angolo anche sfruttando l'ingrandimento di 0,90x.

Fiore all'occhiello di questa mirrorless continua ad essere l'autofocus ma ovviamente le prestazioni sono state ulteriormente migliorate. I 759 punti del sistema AF a rilevamento di fase su piano focale ad alta densità coprono circa il 92% dell'area dell'immagine, garantendo precisione e messa a fuoco millimetrica, anche nelle condizioni di scatto più difficili.

Non solo, ma il tracking in tempo reale basato su intelligenza artificiale di Alpha 1 mantiene in automatico la precisione di messa a fuoco. L'algoritmo di riconoscimento del soggetto raccoglie i dati relativi a colore, pattern (luminosità) e distanza (profondità) per elaborare le informazioni spaziali in tempo reale ad alta velocità.

E quando le scene diventano poco illuminate o fortemente contrastate Alpha 1 mette a disposizione un'alta sensibilità con livelli minimi di rumore e una gamma dinamica di oltre 15 stop per i video e di 15 stop per le foto, assicurando transizioni graduali e naturali dalle ombre ai punti luce, grazie all'avanzato sistema di elaborazione. Il tutto su un ampio range di sensibilità: da ISO 100 fino a 32.000 (espandibile a 50-102.400 per le foto).

Se questo prodotto è indubbiamente un must per i fotografi, rappresenta anche l'oggetto del desiderio per i videomaker di professione. Per la prima volta infatti Alpha 1 permette di registrare video a 8K 30p in formato XAVC HS 4:2:0 a 10 bit con sovracampionamento 8,6K. Possibile anche ottenere filmati in 4K a 120 fotogrammi al secondo ed effettuare slow motion fino a 5X. Molto interessante la presenza della matrice colore S-Cinetone presente sulle videocamere top di gamma FX9 e FX6.

Tra i tanti plus di questa fotocamera meritano una menzione anche la stabilizzazione che semplifica di molto le riprese a mano libera e la connettività evoluta con i dispositivi 5G per velocizzare la gestione dei flussi di lavoro.

L'unico difetto è purtroppo il prezzo che rende questo potente strumento appannaggio solo dei professionisti: 7300 euro per il corpo macchina sono infatti una spesa giustificabile solo per chi lavora nel settore.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti