TCL lancia lo smartphone 5G più conveniente e mostra i pieghevoli del futuro
(Tcl)
TCL lancia lo smartphone 5G più conveniente e mostra i pieghevoli del futuro
Smartphone e tablet

TCL lancia lo smartphone 5G più conveniente e mostra i pieghevoli del futuro

Nel tris della prima serie firmata dai cinesi spicca il TCL 10 5G ma sono i display flessibili l'asso nella manica del brand noto finora per i tv

Dopo il debutto con lo smartphone Flex verso la fine dello scorso anno, l'arrivo della prima serie di telefoni smart firmata TCL era solo questione di tempo. Come probabile è, del resto, la futura crescita della compagnia cinese nel più saturo dei mercati dell'elettronica di consumo, dove finora la multinazionale con sede a Huizhou (provincia del Guangdong) era nota per l'acquisizione di Alcatel, Palm e BlackBerry.


Ma la forza e il core business della società è un altro, perché si tratta del terzo produttore mondiale di televisori, dietro a Samsung e LG. Ed è proprio dal tv che nasce la Serie 10 di TCL, che nei tre modelli in rampa di lancio ha introdotto display con la tecnologia proprietaria NXTVISION, efficace nel migliorare la resa delle immagini in termini di colore, chiarezza e contrasto. E per farsi largo in un settore guidato da tre giganti e ricco di alternative eccellenti, TCL punta proprio sul display invece che su fotocamera e batteria, gli altri due elementi che più interessano i clienti.

Lo smartphone 5G lowcost

Come gli illustri precedenti sotto la stessa bandiera (Huawei, OnePlus, Oppo, Xiaomi), TCL parte dal basso anche se il tris presentato offre alcune delle migliori tecnologie sul mercato, come il modello 10 5G dotato delle connettività di ultima generazione proposto a 399 euro, stesso prezzo di Xiaomi Mi 10 Lite, i primi due smartphone che democratizzano il 5G portandolo nelle tasche di chi deve accontentarsi di unità di medio livello. Il ventaglio dei cinesi prevede anche un modello di fascia medio-alta e uno di fascia medio-bassa, nell'ottica di una filosofia che gioca sull'equilibrio del rapporto qualità-prezzo, provando a massimizzare entrambi (a vantaggio dei clienti). Tutti sono basati sul sistema operativo Android e contano su una quadrupla fotocamera posteriore, con prezzi che restano interessanti nel confronto con gli altri pari livello.

Come sono fatti

Il modello 10 5G ha un display da 6,53 pollici, con risoluzione Full HD e rapporto tra schermo e corpo del dispositivo pari al 91%, processore Qualcomm Snapdragon 765, batteria con ricarica veloce e utile per ricarica gli altri device via USB Type-C. Il comparto fotografico poggia su una camera principale da 64 megapixel, una lente ultra grandangolare da 118 gradi, una macro per catturare dettagli e sfumature negli scatti a 2 centimetri di distanza dal soggetto e un sensore di profondità. Davanti c'è un obiettivo da 16 MP per gli autoscatti, con una tecnologia che combina quattro pixel in uno per catturare più luce e garantire buone immagini in ambienti poco illuminati. Lo schermo Amoled curvo del TCL 10 Pro misura 6,47 pollici e agevola la digitazione sull'Edge Bar, dove pescare in maniera rapida le applicazioni preferite e più utilizzate. Sotto il pannello c'è il lettore per le impronte digitali, mentre tra i quattro obiettivi si conferma la camera principale da 64 MP ma c'è un super grandangolo da 123 gradi, una camera per le condizioni di scarsa luminosità e una macro, oltre alla fotocamera da 24 MP sul lato frontale. Il più costoso del lotto, in vendita a 499 euro, arriverà a giugno nei colori Forest Mist Green e Ember Gray. Specifiche e prezzo più contenuti per TCL 10L, che abbina un chip Snapdragon 665 a 6GB di RAM al display Full HD da 6,53 pollici, con le quattro fotocamere posteriori e quella frontale alimentate dalla tecnologia AI per il riconoscimento della scena al fine di migliorare lo scatto. In arrivo a giugno, costerà 299 euro.

Lo smartphone flessibile arriva nel 2021

I cinesi hanno approfittato della presentazione online per fare il punto sui dispositivi flessibili, su cui la società sta investendo risorse pur non avendo fretta di arrivare prima degli altri: "Noi non corriamo necessariamente per arrivare primi e offrire le innovazioni tecnologiche alla metà dei consumatori. Sperimentiamo tanto e portiamo le novità sul mercato solo quando sono mature", ha spiegato Stefan Streit, GM Global Marketing di TCL Communication. Sappiamo che il primo foldable TCL arriverà sul mercato il prossimo anno ma non c'è certezza circa il suo aspetto perché, grazie alla produzione interna degli schermi, l'azienda sta testando varie possibilità. Lo stesso Streit ha mostrato quale soluzione potremo vedere, attraverso dei concept funzionanti: la più interessante è lo smartphone con schermo estendibile, che grazie a un motore interno si apre a comando estendendo lo schermo per offrire una maggiore superficie touch e alternando così le misure di smartphone e tablet a seconda delle esigenze. L'altra opzione è proprio un tablet da 10 pollici pieghevole in tre parti che, una volta chiuso tramite le cerniere, diventa uno smartphone con display da 6,65 pollici.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti