Surface Duo, tutto sul nuovo dispositivo "ibrido"
Microsoft Surface Duo
Surface Duo, tutto sul nuovo dispositivo "ibrido"
Smartphone e tablet

Surface Duo, tutto sul nuovo dispositivo "ibrido"

Microsoft lancia il suo dispositivo ibrido, arriverà nei negozi il 10 settembre

Aveva fatto parlare molto di sé lo scorso ottobre dopo essere stato presentato da Microsoft. Pochi i dettagli resi noti in occasione della sua prima apparizione, ma ora il Surface Duo è ufficialmente in arrivo. Il colosso fondato da Bill Gates ha infatti comunicato che il prodotto è pre-ordinabile e che arriverà nel mercato americano a partire dal 10 settembre.

Ora cìè anche un prezzo ufficiale di vendita, 1399 dollari, un costo decisamente interessante per dispositivo ibrido a metà strada tra smartphone e tablet. La peculiarità infatti del Surface Duo è il fatto che userà il sistema operativo Android e la piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 855, ottimizzata per l'esperienza dual screen.

L'elemento distintivo è proprio la presenza di due display tenuti insieme da una cerniera che consentono di ottenere complessivamente una superficie di 8,1 pollici, usandone il display singolarmente i pollici a disposizione sono invece 5,6.

Il dispositivo è equipaggiato con una memoria Ram da 6 GB affiancata da uno spazio di archiviazione di 128 o 256 GB non espandibili. Integra anche una fotocamera da 11 megapixel con la possibilità di catturare video anche in 4K a 60 frame per secondo.

Microsoft Surface Duo

Trattandosi di un prodotto Microsoft è stato fatto un gran lavoro per utilizzare al meglio i software dell'azienda di Redmond, non solo tutta la suite di Office ma anche ricreando l'esperienza d'uso di Windows con un desktop virtuale accessibile dal Surface Duo.

Proprio all'utenza business si rivolge questo prodotto che rappresenta un primo passo, forse, per il rientro di Microsoft nel mondo degli smartphone. Nonostante l'originalità del dispositivo, Surface Duo non supporta il 5G e ha una batteria di soli 3577 mAh, forse un po' sottodimensionata. Dopo un rodaggio negli Stati Uniti il prodotto potrebbe arrivare anche negli altri paesi, Italia inclusa, ma non prima del 2021.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti