Oppo
OPPO Air Glass
Oppo
Smartphone e tablet

Oppo: in arrivo il primo smartphone pieghevole e un originale smart glass

L’azienda cinese ha annunciato importanti novità di prodotto e tecnologiche puntando sempre di più sull’innovazione

In occasione degli Inno Day, l’evento annuale di presentazioni delle novità tecnologiche di Oppo, l’azienda cinese ha svelato due prodotti particolarmente innovativi: il primo smartphone pieghevole e un visore per la realtà aumentata.

Con l’obiettivo di accelerare sempre di più sull’innovazione l’azienda del Guangdong ha ufficialmente mostrato l’Oppo Find N, uno smartphone con form factor a libro che ricorda molto il Samsung Galaxy Z Fold ma che dalle prime immagini appare un po’ più compatto e versatile.

Il dispositivo pieghevole ha un look che riprende la cifra stilistica del Find X3 Pro ma questa volta con un doppio display da 7,1 pollici interni e 5,49” all’esterno. Trattandosi di un prodotto di fascia alta è stato equipaggiato con tutte le migliori soluzioni tecnologiche offerte dal mercato: processore Snapdragon 888, memoria da 12/512 GB, batteria da 4500 mAh con ricarica veloce da 33W.

OPPO Find N

Il reparto fotografico, da sempre uno dei fiori all’occhiello dell’azienda cinese, monta un sensore principale Sony IMX 766 da 50 MP, un obiettivo ultra-wide da 16 MP e un teleobiettivo da 13 MP. Inoltre il design dell’Oppo Find N consente di usarlo come un treppiede e quindi diventa molto semplice effettuare videochiamate a mani libere e catturare time-lapse in 4K.

Particolarmente originali e innovativi sono invece gli Oppo Air Glass, il visore per la realtà estesa che anticipa un trend del mercato tecnologico del futuro. Di smart glasses se ne sta parlando da molto tempo e nonostante l’arrivo sul mercato di molti prodotti come i Ray-Ban Stories, il settore non è ancora decollato. Tuttavia la tecnologia sembra già pronta a regalarci nuove modalità di interazione come dimostra il prodotto di Oppo.

Rispetto ai prodotti in circolazione Oppo ha scelto di sviluppare un monoculare che si può accompagnare a una montatura personalizzabile e che può essere indossato anche da persone che normalmente indossano gli occhiali da vista. Oltre al peculiare design gli Oppo Air Glass si distinguono per una serie di soluzioni tecnologiche all’avanguardia.

Tecnicamente questo dispositivo proietta davanti all’occhio una serie di informazioni, notifiche e testi che aumentano la realtà che ci circonda senza disorientare lo sguardo. Per ottenere questo risultato l’azienda cinese ha realizzato una serie di componenti: un microproiettore Spark interamente sviluppato da Oppo, un micro led all’avanguardia e un apposito display che funziona con un sistema a onda ottica a diffrazione.

Grazie a queste soluzioni questi smart glasses possono rappresentare un concreto ausilio per visualizzare le informazioni legate alla navigazione stradale, per vedere i dati delle prestazioni sportive e sanitarie in tempo reale, per ricevere e leggere le notifiche inviate al telefono. Consente anche di visualizzare e ascoltare traduzioni linguistiche mentre si dialoga con le persone.

Accanto a questi prodotti Oppo ha annunciato anche la disponibilità di un nuovo processore dedicato all’imaging. Il MariSilicon X è un chip composto da un avanzato processore neurale, un processore di segnale e un’architettura di memoria multilivello, capaci di assicurare un’ottima efficienza energetica e una elaborazione delle immagini imponente: 18 trilioni di operazioni al secondo.

Con questo processore i futuri smartphone di Oppo potranno gestire i file Raw in tempo reale e ottimizzare al meglio le funzioni di intelligenza artificiali come quelle che permettono di ottenere immagini di alta qualità anche di notte. MariSilicon X permette infatti di scattare foto con una gamma cromatica a 20bit e 120 dp, 4 volte superiore rispetto a quella del Find X3 Pro. Sale notevolmente anche il rapporto di contrasto, portato a 1.000.000:1.

Tutti i prodotti saranno disponibili anche entro il primo trimestre del 2022 ma lo smartphone Oppo Find N arriverà in Cina già prima di Natale.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti