Embraer Lineage 1000 Leonardo pakistan
Embraer Lineage 1000 Leonardo pakistan
Difesa e Aerospazio

Sistemi italiani per i pattugliatori marittimi pakistani

Da Islamabad una commessa multimilionaria per Leonardo per rendere moderni gli aeroplani in dotazione alle forze navali

Il governo pachistano ha affidato a Leonardo la conversione di tre velivoli Embraer Lineage 1000, ovvero jet nati per il trasporto regionale/Vip e realizzati in Brasile e Usa, in velivoli per il pattugliamento marittimo a lungo raggio destinati alla sua Marina militare con il nome Sea Sultan. Il contratto, del valore vicino ai duecento milioni di dollari, prevede l'acquisizione da parte di Islamabad di altri due esemplari oltre a quello già consegnato alle forze navali del Pakistan, quindi la progettazione e l'esecuzione delle modifiche agli aeroplani con l'installazione dei sistemi elettronici di sorveglianza e antisommergibile che costituiscono la dotazione per il pattugliamento marittimo.

La scelta di Islamabad di cominciare a sostituire gli ormai obsoleti P-3C Orion in servizio da oltre trent'anni potrebbe essere poi estesa a tutta la flotta, quindi con lavori da eseguire anche su altri sette esemplari di nuovi Lineage 100 da trasformare in Sea Sultan che sarebbero stati opzionati. Secondo fonti americane i nuovi aeromobili saranno poi manutenuti dalla società sudafricana Paramount (che ha già commesse simili in Pakistan),anche se su questo dettaglio sia gli italiani, sia il Ministero della difesa pakistano, hanno mantenuto il massimo riserbo .La gara per l'assegnazione dell'appalto risale all'anno scorso e oltre all'azienda italiana avevano risposto sia il consorzio delle realtà aerospaziali turche (Turkish Aerospace), sia la tedesca Rheinland Air Services, entrambe conosciute in Pakistan per aver già eseguito conversioni di questo tipo.



Tuttavia c'è da ritenere che Leonardo sia stata preferita perché in grado di fornire e quindi assistere il suo radar Seaspray già installato sui velivoli Ras 72 Sea Eagle e sugli elicotteri Sea King, sia per avere le capacità di fornire e manutenere i sistemi lanciasiluri di progettazione italiana già installati sui velivoli antisommergibili della Marina pakistana. Il radar Seaspray ha già trovato clienti in oltre trenta nazioni e grazie all'impiego di tecnologia radar a scansione elettronica può tracciare anche centinaia di echi anche di piccole dimensioni,riuscendo a riconoscere il periscopio di un sottomarino, eventuali natanti e naufraghi anche in condizioni di mare agitato.

Oltre a questo, noi italiani forniamo alle forze di Islamabad anche i radar Grifo installati sui caccia di costruzione francese Mirage III e F-7PG Fishcan; gli elicotteri AW139 e altri armamenti. Il costruttore dei nuovi velivoli, ovvero la brasiliana Embraer, che finora aveva proposto il Lineage 1000 inversione E, ovvero per trasporto Vip e governativo oltre che per trasporto passeggeri (è in servizio civile come E-190) , stava già pensando di realizzare e standardizzare con sistemistica americana una varianteanti sommergibile del suo aeroplano per proporla sul mercato come successore dei P-3B Orion ma non al Pakistan.

Per comprendere il salto di prestazioni tra i due velivoli bisogna considerare che l'Orion è un quadrimotore, un tempo prodotto dalla Lockheed, che vola dal 1959 con prestazioni limitate ma dall'autonomia molto estesa (con carico minimo quasi 13 ore viaggiando intorno ai 600 km/h), mentre il Lineage 1000 che diverrà Sea Sultan è un bireattore che vola dal 2007 dotato di tecnologia allo stato dell'arte che prima delle modifiche necessarie a renderlo adatto all'utilizzo militare ha la possibilità di estendere il proprio raggio d'azione oltre 8.300 km a quasi 890 km/h, o restare in volo anche per 16 ore.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti