Nio
(NIo)
Nio
Tecnologia

Dietro il successo delle auto elettriche Nio anche un italiano

Danilo Teobaldi è uno dei Top Manager della casa cinese e ci racconta il mondo ed il mercato delle vetture elettriche

Produce auto elettriche molto «cool». Il suo titolo a Wall Street ha messo a segno uno spettacolare rialzo passando da 4 a 60 dollari nel giro di appena un anno. E ora vale in borsa oltre 90 miliardi, più di Bmw o di Mercedes. Ma non è la Tesla: è la Nio, la più sexy tra le aziende del variegato panorama automobilistico cinese. Fondata nel 2014 e guidata dall'imprenditore William Li, Nio ha appena tolto i veli all'ultima sua creazione, una lussuosa berlina, battezzata ET7. Presentandola il 9 gennaio all'annuale «Nio Day» nella città di Chengdu, l'amministratore delegato Li ha detto che la nuova vettura elettrica sarà un «salotto accogliente» e che potrà garantire la straordinaria autonomia di mille chilometri grazie a una batteria da 150 kilowattora. Nel frattempo le vendite degli altri tre modelli Nio sono aumentate del 112,6 per cento nel 2020.


Nio ES8 - Battery Swap Station youtu.be


Merito anche di un italiano: Danilo Teobaldi, tra i primi assunti nella casa automobilistica e oggi uno dei suoi top manager. In questa intervista esclusiva spiega quali sono le ragioni del successo della Nio.

Intanto come è finito alla Nio?

Lavoro nell'industria automobilistica da più di 20 anni. Ho iniziato la mia carriera in Italdesign-Giugiaro lavorando per molti marchi diversi; poi mi sono trasferito in Cina nel 2010 per unirmi a Qoros (il primo marchio cinese ad ottenere 5 stelle nel test Euro-Ncap) e infine mi sono unito a Nio nel 2015 perché ero incredibilmente impressionato dalla visione, l'atteggiamento e lo spirito dei fondatori William Li e Lihong Qi. Sono entrato nell'azienda nel marzo 2015 come dipendente numero 44 e ora sono vicepresidente per l'ingegneria dei veicoli con responsabilità sull'ingegneria dei sistemi e sul lavoro di integrazione che coinvolge sicurezza, aerodinamica, dinamica del veicolo, e così via.

Qual è la particolarità di Nio?

Nio è stata creata con una visione molto chiara: diventare una "User Enterprise" riconosciuta a livello mondiale. La nostra missione è quella di plasmare uno stile di vita gioioso per i nostri utenti (non clienti, ma utenti) attraverso i nostri prodotti che sono veicoli elettrici intelligenti di alta qualità e ad alte prestazioni. Oltre a fornire prodotti all'avanguardia e molto performanti, Nio si concentra moltissimo sui servizi e, soprattutto, nel creare e coltivare la comunità Nio (per esempio attraverso l'app che è un vero e proprio social media, o attraverso attività di lifestyle che promuoviamo). In Cina, siamo riusciti a conquistare una posizione che non è la stessa di Tesla e non è occupata da nessuno finora. Crediamo che il mercato stia sempre più comprendendo la nostra proposta di valore e la nostra differenza rispetto a Tesla.

Da un punto di vista tecnologico che cosa caratterizza Nio?

Le nostre auto utilizzano le ultime tecnologie. Per esempio, tutte sono a trazione integrale intelligente. Usiamo batterie all'avanguardia. I telai sono interamente in alluminio, che offre una rigidità molto elevata e prestazioni di sicurezza a 5 stelle secondo gli standard globali. Abbiamo sospensioni con Air-spring e Continuous Damping Control per un'esperienza di guida su misura con diverse modalità di guida. Abbiamo un'eccezionale spaziosità all'interno dell'abitacolo e materiali interni molto pregiati per un'esperienza da salotto. Siamo stati il primo marchio a sviluppare e implementare un Artificial Intellingent Companion nell'auto (Nomi). Abbiamo anche il nostro software e abbiamo la possibilità di aggiornare i veicoli "over the air" in modo che l'esperienza possa essere costantemente migliorata e nuove funzioni possano essere implementate... esattamente come con gli smartphone. Crediamo di poter giocare nello stesso campo dei marchi premium come Bmw, Audi e Mercedes. Ciò che fa la vera differenza è che noi vediamo l'auto dalla prospettiva dell'utente. Poi riconosciamo anche che la tecnologia nel mercato delle auto elettriche smart sta evolvendo molto velocemente. Quindi investiamo molto nell'innovazione sia internamente sia con i nostri partner. Per esempio il nostro ultimo modello ET7 dispone della più potente piattaforma di calcolo per la guida autonoma e il sistema di percezione più evoluto con una combinazione di telecamere, radar e Lidar.

Uno delle caratteristiche di Nio è offrire ai clienti la possibilità di affittare le batterie e inoltre di sostituirle in pochi minuti con batterie cariche in speciali stazioni. Ma è un sistema che ha successo?

Ha avuto molto successo finora e ha creato una vera tendenza in Cina, altre case stanno seguendo questo approccio. Le batterie intercambiabili offrono un'altra opportunità di business molto importante. Nio è l'unico marchio che gestisce il BaaS (Battery as a Service) dove l'utente affitta la batteria e può sottoscrivere gli aggiornamenti in modo che non debba più preoccuparsi che la tecnologia della batteria diventi obsoleta durante il periodo di utilizzo dell'auto... Oggi abbiamo circa 180 stazioni nelle principali città e lungo le principali autostrade dove l'utente può sostituire la batteria in tre minuti. Abbiamo già completato circa 1,6 milioni di sostituzioni. NIio è molto impegnata in questo servizio: abbiamo annunciato la seconda generazione di stazioni di sostituzione delle batterie - Power Swap Station 2.0 - pronte a fornire batterie appena caricate per tutti i modelli Nio: ES8, ES6, EC6 e la prossima ET7. Ognuna può fornire fino a 312 cambi di batteria al giorno - tre volte di più della generazione precedente. Abbiamo in programma di installare in Cina una rete di 500 stazioni entro la fine del 2021.

Quando venderete le vostre auto in Europa?

Arriveremo in Europa quest'anno. A Monaco di Baviera c'è il nostro quartier generale di Nio Global Design. E come italiano sono assolutamente convinto che Nio avrà successo in Europa.

Le batterie allo stato solido sono la soluzione definitiva per le auto elettriche? A che punto è la vostra azienda su questo?

Lo stato solido è una tecnologia relativamente nuova e quindi, come tutte le nuove tecnologie, richiede un certo tempo per un pieno sviluppo. Come abbiamo annunciato nel nostro Nio Day 2020, stiamo lavorando su una batteria 150 kilowattora che sarà disponibile dalla fine del 2022. Oggi i nostri utenti possono già scegliere tra una batteria da 70 kWh (con un'autonomia di circa 500 km) e una batteria da 100 kWh (con un'autonomia di circa 700 km). Se accoppiato con la nuova batteria da 150 kWh, ET7 vanta un'autonomia di oltre 1.000 km che è totalmente in linea (o addirittura migliore) con qualsiasi auto con motore a combustione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti