Altro che  ridurre gli orari: supermercati aperti sempre
Marco Cremascoli
True
Altro che  ridurre gli orari: supermercati aperti sempre
Laverita

Altro che ridurre gli orari: supermercati aperti sempre

Le voci sulle chiusure anticipate fanno subito scattare il panico. Intanto Roberto Speranza chiude i parchi: «Jogging solo sotto casa»

Caos nel carrello. Con l'ennesima fuga pilotata di notizie il governo ha combinato un altro gran pasticcio. È bastato far circolare l'ipotesi di un possibile provvedimento di chiusura anticipata dei supermercati a scatenare ieri lunghe code ai negozi, soprattutto in Lombardia. Proprio quegli assembramenti, che per quanto ordinati, sono il rischio principale di propagazione del virus. Poi, nel pomeriggio un'altra «soffiata» dei geni del caos. Prima ancora di emanare a ridosso del weekend l'ennesimo decreto su una nuova stretta agli spostamenti, ecco che le solite «fonti di Palazzo Chigi» hanno fatto filtrare alle agenzie di stampa che super, ipermercati e i negozi di generi alimentari resteranno aperti durante il fine settimana.

Poi, in serata, la beffa: con un'ordinanza del ministero della Salute sono state emanate le nuove misure urgenti di contenimento in vigore da oggi fino al 25 marzo: vietato l'accesso a parchi, ville, giardini pubblici e aree gioco; consentito svolgere individualmente attività motoria ma solo in prossimità della propria abitazione e a distanza di un metro da altre persone; vietato lo spostamento verso le seconde case anche quelle usate per vacanza. Infine, verranno chiusi «gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande all'interno di stazioni, nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione degli autogrill in autostrada, che potranno vendere solo cibo da asporto. Restano invece aperti quelli siti in ospedali e aeroporti». Nessun riferimento, dunque ai supermercati. Anche se l'ordinanza sarà valida solo fino al 25 marzo, dando così il tempo a Palazzo Chigi di emanare un decreto ad hoc.

Leggi l’articolo completo su La Verità

Marco Cremascoli

Apertura sito

Quei malati speciali dimenticati dal governo

Il Covid-19 ha aggravato la situazione di due milioni di italiani affetti da sindromi «rare». Già trascurati dal Servizio pubblico, sono finiti in un limbo, senza un Piano nazionale per le proprie patologie.

True
Politica

Caccia al Capitano

Il segretario della Lega da tempo è al centro di una serie di inchieste: dalla nave Gregoretti ai voli di Stato, passando per i 49 milioni di euro di fondi elettorali spariti fino al Russiagate. Si tratta di almeno una decina di procedimenti che ricordano l'accanimento giudiziario riservato a Silvio Berlusconi.
True