Personaggi

Buon compleanno Louis Vuitton!

Il 4 agosto 1821 nasceva Louis Vuitton, il visionario imprenditore che inventò l'Arte del Viaggio. E la Maison lo celebra con una serie di iniziative uniche ed originali.

Nel mondo della moda si parla spesso ed eccessivamente di lusso e di eccellenza ma purtroppo queste definizioni non vengono sempre supportate da prodotti che ne rappresentano il valore. Alta qualità, originalità e customer service di alto livello non si acquisiscono attraverso prezzi di vendita esorbitanti ed accessibili solo ai pochi. Coco Chanel sosteneva che «alcune persone pensano che il lusso sia l'opposto della povertà. Non lo è. È l'opposto della volgarità». Lussuoso è un aggettivo che si conquista con l'alta qualità tangibile di materiali esclusivi e lavorazioni impeccabili, e con il valore intellettuale impalpabile di estetiche originali che concedono alla persona la possibilità di sognare e di sentirsi privilegiati.

Da sempre Louis Vuitton è per antonomasia "il brand" del lusso della moda, una realtà che ci racconta da quasi duecento anni attraverso le proprie collezioni di accessori, abbigliamento e design storie di eccellenza, di creatività visionaria e di grande artigianalità. Ne è la conferma il riconoscimento ricevuto per sei anni di fila (2006-2021) quale marchio del lusso più prezioso al mondo.

Fondata a Parigi nel 1854 da Louis Vuitton, l'azienda si rende famosa a livello mondiale per la produzione di valigie e bauli, riconosciuti da tutti per l' alta qualità e strategicamente per il primo fenomeno di logomania quando nel 1888 Vuitton creò il famoso pattern Damier Canvas. Tramandata di padre in figlio per diverse generazioni, fino all'acquisizione nel 1989 della maggioranza della multinazionale da parte di Bernard Arnault, la griffe francese ha dimostrato negli anni una lungimiranza creativa e imprenditoriale ineccepibile, sempre puntando ad alti standard qualitativi e rimanendo fedele allo spirito del proprio fondatore, l'uomo che inventò la vera «Arte del Viaggio».



Quest'anno la Maison celebra l'anniversario della nascita di quell'uomo visionario: Louis Vuitton nasceva infatti il 4 agosto 1821. Un anniversario importante e simbolico, un traguardo che ancora una volta sottolinea il prestigio e la grandiosità di questo marchio storico, e per celebrarlo la Maison francese ha intrapreso una serie di iniziative uniche ed originali, in perfetto stile Vuitton.

La prima, già iniziata il 4 agosto scorso, rappresenta un omaggio audace e maestoso all'uomo che è stato soprattutto un imprenditore, un innovatore e un sognatore e vede il coinvolgimento dell'oggetto più simbolico ed iconico della griffe, il baule. Duecento talenti, amici speciali e visionari, sono stati chiamati ad interpretare un modulo che si avvicina alle dimensioni del baule originale che Louis sviluppò al tempo. Nessuna limitazione al loro operato, decostruire, riciclare, interagire, proiettare e rimodellare come un esercizio di libero ingegno e immaginazione. I risultati di queste collaborazioni saranno l'oggetto delle prossime vetrine dei flagship store Vuitton in tutto il mondo.

Poiché una festa di compleanno non è tale senza un regalo, Louis Vuitton si è impegnata a donare 10.000 euro in nome e per conto di ciascun visionario a una delle quindici organizzazioni senza scopo di lucro selezionate, per ottenere una donazione totale di 2 milioni di euro.

L'azienda sta inoltre considerando una mostra itinerante dei bauli che riunirebbe sia le creazioni fisiche che quelle digitali. C'è anche la possibilità che questi oggetti unici vengano successivamente messi all'asta, il cui ricavato sarà utilizzato per consentire agli studenti di arte, creatività e innovazione di completare i loro studi.

Anche la seconda iniziativa di «Louis 200» (così il nome della celebrazione) è un omaggio a Louis, in particolare alla sua attitudine all'avventura e all'innovazione. Sempre dal 4 agosto scorso è disponibile su App Store e Google Play per sistemi Android Louis:The Game, un videogioco con NFT integrato. Ludico, divertente e perfettamente in linea con l'estetica e i simbolismi della Maison.

«Grazie allo spirito pionieristico di Louis, l'innovazione definisce la storia di Louis Vuitton e ci fa avanzare continuamente nel futuro. Attraverso le iniziative dirompenti e dinamiche di Louis 200, possiamo cogliere come Louis sia una figura del suo tempo e del nostro» ha affermato il presidente nonché CEO di Louis Vuitton.

A completare le iniziative di «Louis 200» ci saranno anche un grande trittico di Louis dipinto da Alex Katz, un romanzo raccontato della scrittrice francese Caroline Bongrand sulla vita e le aspirazioni di Louis, edito da Gallimard e disponibile in francese e inglese a partire da ottobre, e Looking for Louis, un documentario inedito che ripercorre la storia del giovane pioniere. Il documentario disponibile su piattaforme di streaming, farà luce sulla vita di Louis Vuitton, dalle sue umili origini fino al suo patrimonio di tradizione e savoir-faire che prosegue ancora oggi.

Ti potrebbe piacere anche
Materie prime acciaio
ARTICOLI PREMIUM

Italia rimandata in tutte le materie

True

I più letti