#Finallytogether: sette fiere della moda riunite insieme
#Finallytogether: sette fiere della moda riunite insieme
Moda

#Finallytogether: sette fiere della moda riunite insieme

Sette grandi eccellenze fieristiche del mondo moda associate alla galassia Confindustria si uniscono per la prima volta per realizzare un sistema sempre più coeso che tenga in considerazione le evoluzioni del mercato, le esigenze dei buyer e le connessioni fra i marchi in esposizione.

I nomi coinvolti, DaTe, Micam, Mipel, The One Milano, Lineapelle, Homi Fashion&Jewels Exhibition, Simac Tanning Tech, che in totale ospitano 3.240 aziende, hanno presentato la loro «Arte di Fare Moda» negli spazi della Pinacoteca Ambrosiana di Milano, abbinando ognuna delle fiere ad una opera artistica per raccontare in un percorso unicum lo stile che evolve.

Il costume guarda l’arte, impegnato a creare suggestioni sempre innovative e a proiettare le forme, gli abiti e gli accessori, in nuovi modi.

Il racconto, in un gioco di rimandi tra le manifestazioni fieristiche e alcune delle opere esposte nella Pinacoteca, ha incluso il genio di Leonardo da Vinci con un suo progetto di macchinario tessile accostato alle tecnologie presentate a Simac Tanning Tech viceversa gli stivali e i guanti di Napoleone ricondotti alla cultura delle calzature e degli accessori presenti a Micam e a Lineapelle.

il Presidente Giovanni Vitaloni con il «Ritratto di Paolo Morigia», opera scelta per rappresentare DaTE

Così il Ritratto di Paolo Morigia, realizzato da Fede Galizia, che incuriosisce perché tiene in mano, quasi porgendoli allo spettatore, un paio di occhiali, si abbina a DaTE, che dell’eyewear è vetrina alternativa e intrigante.

L’episodio biblico di Giuditta e Oloferne dipinto da Giuseppe Vermiglio rende splendenti i gioielli indossati dai protagonisti, un rimando importante al valore del gioiello-moda che Homi Fashion&Jewels Exhibition presenta edizione dopo edizione.

A caratterizzare la moda, anche il ritratto di Michel de L’Hospital di Giovan Battista Moroni, che si distingue per la preziosità dell’ampia mantella doppiata in pelliccia di ermellino, un esempio delle proposte particolari che si possono trovare a The One Milano, che pone al suo centro l’attenzione per i dettagli artigianali.

Infine, l’opera la Sacra Conversazione di Ambrogio da Fossano detto il Bergognone, con al centro la composizione della Vergine col Bambino che siede sul trono, circondata da sante contraddistinte da un giglio e da una piccola borsa in tessuto che racchiude le cose più intime e private. Un abbellimento e un completamento dei loro costumi che sintetizza la ricerca estetica e la funzionalità che ispira ancora oggi le aziende che presenti a Mipel.

Il calendario è fitto, parte con la manifestazione DaTE di Firenze, dedicata all’occhialeria di avanguardia, seguita da Homi Fashion&Jewels Exhibition, appuntamento che riunisce l’eccellenza del bijoux, del gioiello e dell’accessorio moda.

In parziale contemporaneità, di solito si schedulano Micam, Salone internazionale delle calzature, Mipel, Salone internazionale dedicato alla pelletteria e all’accessorio moda, e TheOneMilano, Salone dell’Haute à-Porter.

Chiudono Lineapelle, rassegna internazionale dedicata ai settori pelli e tessuti, e Simac Tanning Tech, salone internazionale delle macchine e delle tecnologie per le industrie calzaturiera, pellettiera e conciaria.

Le aziende e i buyer provenienti da tutto il mondo potranno ora contare su un pool sinergico di manifestazioni che vogliono condividere knowhow, creatività, innovazione, originalità, ricerca, scouting e contaminazione, in un’occasione imperdibile di scambio e incontro tra professionisti del settore ed anche istituzioni, come l’Agenzia ICE, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (MAECI).

In dettaglio, a DaTE, per un totale di oltre 170 brand, si riunisce l’avanguardia che vuole costruire il futuro dell’occhialeria così come a Homi Fashion&Jewels Exhibition si parla dello stile nell’associare accessori moda e gioielli, di stagione in stagione.

Gli oltre 1.000 brand di Micam rappresentano la più grande vetrina internazionale sulla calzatura, appuntamento leader per il comparto, al passo coi tempi e con le nuove generazioni grazie ad una sempre più importante area dedicata ai designer emergenti e a nuovi progetti, come quelli recenti legati allo streetstyle urbano: l’evento Plug-Mi con al centro le sneakers e il mondo digitale.

Antonio Quirici (Presidente Consorzio Cuoio di Toscana)

Le nuove tendenze per le borse e gli accessori in pelle si trovano a Mipel, un percorso espositivo con oltre 200 brand selezionati tra marchi storici e aziende emergenti nazionali e internazionali e con l'assoluta novità della presentazione in 3D delle tendenze moda sviluppate dal Comitato Moda di Mipel nell’ambito della realtà aumentata.

TheOneMilano fa i suoi racconti di imprese indipendenti e creative che trasmettono la «storia del fare» attraverso collezioni ‘slow fashion’ di loro produzione, i cui capi iconici sono presentati dal vivo e poi ricostruiti anche in 3D, in un delicato equilibrio tra reale e fantastico.

Lineapelle, la principale fiera mondiale di pelli, tessuti, accessori, componenti per l’industria della moda, del design e dell’automotive, celebra la sua centesima edizione con oltre 1.100 espositori, un importante excursus di heritage e design, green power e tecnologia, uniti insieme nell’industria conciaria italiana.

Dichiara Antonio Quirici, presidente del Consorzio Cuoio di Toscana: «La suola verde è il nostro simbolo: dalla natura per la natura, essenza dei nostri valori che sono il lusso, l’esclusività e la sostenibilità. Nasce proprio da qui la scelta di questo colore che racchiude l’essenza delle foglie dei tannini da cui prende vita. La "green sole" di Cuoio di Toscana è destinata a diventare una vera e propria icona. Perché solo dalla nostra anima verde possiamo ripartire col piede giusto».

Simac Tanning Tech, la manifestazione fieristica di settore più importante a livello internazionale in virtù di un’offerta che si caratterizza per la più alta qualità di macchinari e tecnologie per l’industria degli accessori moda e del segmento calzaturiero, conciario e della pelletteria, prevede la presenza fisica degli stessi macchinari e riunisce una ricca varietà di attori, aziende manifatturiere, università, centri di ricerca e associazioni industriali.

Tutti riuniti insieme #finallytogether, con il comune obiettivo di affrontare le tematiche sfidanti per le filiere manifatturiere di riferimento (oftalmica, calzaturiera, conciaria e pelletteria), presentare la miglior offerta di tecnologie all’avanguardia e di sostenibilità ambientale e sociale, con un focus sulla digitalizzazione dei processi produttivi e sull’innovazione, secondo un nuovo progetto di artigianato e industria 4.0.

I più letti