On writing di Stephen King
Frassinelli
On writing di Stephen King
Lifestyle

10 libri (+1) sulla scrittura

Saper scrivere bene per essere vincenti, quali sono i segreti per farcela? Quali gli ostacoli? Manuali, saggi e libri preziosi di autori indimenticati sulla fatica dello scrivere

Educazione alla scrittura di Marco Gonnesino Educazione alla scrittura di Marco Gonnesino (particolare della cover) Giraldi

Educazione alla scrittura di Marco Gonnesino
Willy Cernazzini è il tipico aspirante scrittore, che legge poco o nulla e scrive molto e male. Un giorno incontra Ross Lucchini, famoso scrittore, e gli propone la lettura del suo manoscritto. Al grande scrittore bastano poche righe per capire che il manoscritto è illeggibile e impubblicabile. Intuendo però le sue potenzialità, lo scrittore affermato decide di dare preziosi consigli all’inesperto Willy, che gli permetteranno di trasformare il brutto manoscritto in una bella raccolta di racconti.
Col suo stile che fa convivere narrativa, saggistica e poesia, Marco Gonnesino propone in forma di meta narrazione i processi di creazione letteraria.

Educazione alla scrittura
di Marco Gonnesino
Giraldi, 2015

On writing di Stephen King On writing di Stephen King (particolare della cover) Frassinelli

On writing di Stephen King
«Se vuoi diventare uno scrittore, devi fare due cose soprattutto: leggere molto e scrivere molto. Non c'è un modo, che io sappia, per evitare queste due cose, nessuna scorciatoia
On writing è l'appassionata, lucida, onesta autobiografia che sembra nascere dal bisogno di Stephen King di narrare se stesso come uomo e come scrittore. Così, On writing si apre e si chiude con la vita dell'autore e contiene nella sua parte centrale una vera e propria cassetta degli attrezzi per aspiranti scrittori, un corso sintetico di creative writing al prezzo più contenuto che si possa immaginare. Un corso prezioso perché scritto sulla base dell'esperienza e non della vacua teoria. King si mette a nudo nel suo consueto stile colloquiale e amichevole, sanguigno e sempre vero, sia che lo si legga come una lunga confessione o come un manuale di scrittura dal quale trarre preziosi insegnamenti. On Writing è il tentativo riuscito di spiegare, in maniera sobria, autentica e concisa il mestiere dello scrivere.

On writing. Autobiografia di un mestiere
di Stephen King
Frassinelli, 2015

Curarsi con la scrittura di Fulvio Fiori Curarsi con la scrittura di Fulvio Fiori (particolare della cover) TEA

Curarsi con la scrittura di Fulvio Fiori
Ho scritto Curarsi con la scrittura per offrire a chi desidera evolvere, scoprire se stesso, rinascere a nuova vita (e persino guarire!) uno strumento semplice e potente, sintesi fortunata di due cammini personali: uno di scrittore e uno di professionista olistico. In entrambi i sentieri, ho avuto maestri eccellenti ed esperienze profonde, che mi hanno permesso di dare una risposta alla voce interiore che da sempre mi chiede di trovare un senso all'arte, che non sia solo bellezza ed emozione. Ma aiuto quotidiano, concreto.
E oggi, eccolo qua: Healing Writing, scrittura che cura, un metodo completo per la cura di se, frutto di seminari, corsi, incontri individuali, sperimentazioni e verifiche… dove la potenza creativa della parola scritta - spesso egocentrica e narcisista - viene messa al servizio del benessere psicofisico profondo, terapeutico, sempre altruista anche quando si occupa di se. Per contenere l'Ego, sviluppare l'Io e riconoscerlo nelle altre persone”. Fulvio Fiori

Curarsi con la scrittura
di Fulvio Fiori
TEA, 2015

Le parole sono importanti di Alessandro Zaltron Le parole sono importanti di Alessandro Zaltron (particolare della cover) Franco Angeli

Le parole sono importanti di Alessandro Zaltron
Per tutti, il “business writing” è vastissimo: email, lettere, brief, presentazioni, newsletter, house organ, bilanci, sms, post, tweet... Con l’affermazione dei social media, la scrittura è diventata ancora più centrale: si scrive continuamente, su molte piattaforme, a centinaia o migliaia di persone.
La scrittura di valore costituisce un’arma formidabile per distinguersi nella mediocrità. Il problema è che spesso ci si trova a scrivere senza gli strumenti adeguati. Questo libro è una cassetta degli attrezzi per rendere più efficace la scrittura professionale, diretta e incisiva. Troverete una spolverata di consigli pratici validi in ogni circostanza, suggerimenti per i principali prodotti di scrittura, un piccolo museo degli orrori (e degli errori da evitare), qualche trucchetto per cavarvela sempre. La somma di questi accorgimenti vi aiuterà a scrivere meglio per lavorare meglio, per vivere meglio.

Le parole sono importanti. Scriverne poche e bene per lavorare meglio
di Alessandro Zaltron
Franco Angeli, 2015

Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? di Francesca Frediani Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? di Francesca Frediani (particolare della cover) Terre di Mezzo

Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? di Francesca Frediani
Uno scrittore e una classe di bambini: ingredienti esplosivi che danno vita a un dialogo sorprendente in cui gli autori si trovano a raccontarsi in maniera inedita, anche per se stessi.
Qual è stato il tuo libro peggiore? Scrivi spesso di quand’eri piccolo? Posso dartelo io, un consiglio?
Dimenticate le interviste classiche: i bambini hanno il coraggio delle domande appassionate e spontanee. Quelle che tutti, in fondo, vorremmo fare al nostro scrittore preferito.
Interviste a:
Silvia Ballestra, Matteo B. Bianchi, Gianni Biondillo, Susanna Bissoli, Paolo Cognetti, Gabriele Dadati, Fulvia Degl'Innocenti, Giorgio Fontana, Fabio Geda, Federica Manzon, Marco Missiroli, Davide Musso, Alessandro Zaccuri.

Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? quando i bambini intervistano gli scrittori
di Francesca Frediani
Terre di Mezzo, 2012

Fare blogging di Riccardo Esposito Fare blogging di Riccardo Esposito (particolare della cover) Dario Flaccovio

Fare blogging di Riccardo Esposito
Il metodo giusto per fare blogging? La soluzione definitiva per pubblicare capolavori? La guida ultima per avere successo nel mondo dei blogger? No, in questo libro non risiede la risposta alle domande elencate, ma uno dei metodi possibili per fare blogging. Riccardo Esposito lavora su un percorso fatto di osservazione e azione con le quali ha sviluppato una tecnica che prende spunto dall’etnografia, dallo studio sul campo, dalla osservazione partecipante e dall’ascolto dell’altro. L’ascolto della persona da raggiungere grazie a una linea da seguire, una traccia, un percorso.
Per un piano editoriale da pianificare, un articolo da scrivere. Anzi, una marea di articoli da pubblicare. Ecco perché occorre iniziare a lavorare subito. Ora.

Fare blogging. Il mio metodo per scrivere contenuti vincenti
di Riccardo Esposito
Dario Flaccovio, 2014

Pagina bianca di Gustave Flaubert Pagina bianca di Gustave Flaubert (particolare della cover) O Barra O

Pagina bianca di Gustave Flaubert
Il libro raccoglie tre celebri lettere di Flaubert all’amante Louise Colet. Tre fondamentali riflessioni dello scrittore francese sul processo creativo e sullo stile letterario consegnate ai posteri in forma epistolare. Per Flaubert lo stile è un modo assoluto di vedere le cose. Nell’inseguimento di questo ideale ogni sua opera finisce inevitabilmente per oscillare tra il compimento e il naufragio nelle torniture della frase.

Pagina bianca. Tra stile e non-stile
di Gustave Flaubert
O barra O, 2014

Vademecum dello scrittore di Frank Norris Vademecum dello scrittore di Frank Norris (particolare dello scrittore) Endemunde

Vademecum dello scrittore di Frank Norris
In questo libro, Endemunde ha riunito alcuni degli scritti di Norris sul mestiere di scrivere: i meccanismi della fiction, la forza della semplicità, la costruzione della scaletta e 14 consigli per promuovere il proprio manoscritto. Consigli che oggi possono far sorridere (“Non accludete mai lettere di elogio di amici o raccomandazioni di un prete”) ma che, assieme agli altri saggi, dipingono un affresco del mondo letterario americano fin de siècle, con le sue manie, le sue invidie e le sue utopie.
Morto a soli 32 anni, Norris fu un Emile Zola in chiave americana: il suo occhio di ribelle registrò i guasti della industrializzazione selvaggia e dell’avidità di un capitalismo spietato, che negli Usa aveva già avvicinato l’uomo alla follia.

Vademecum dello scrittore
di Frank Norris
Endemunde, 2012

Guida ai concorsi letterari di Andrea Bonfiglio Guida ai concorsi letterari di Andrea Bonfiglio (particolare della cover) Morellini

Guida ai concorsi letterari di Andrea Bonfiglio
Un prontuario unico nel suo genere, curato dal giornalista toscano Andrea Bonfiglio, che censisce mediante schede omogenee oltre 150 concorsi letterari italiani, fornendo con estrema immediatezza informazioni chiare e dettagliate su ogni singola rassegna. Una scelta resa ancor più facile dalla presenza degli esclusivi indici tematici – autentico valore aggiunto del manuale – che consentono la ricerca dei concorsi, in modo semplice e veloce, secondo quattro caratteristiche comuni: area geografica di riferimento; iscrizione gratuita; premi in denaro; iscrizione gratuita e premi in denaro. Ecco così a portata di mano utili notizie sugli organizzatori, sulle sezioni concorsuali, sulle opere ammesse, sulle modalità di partecipazione, sui premi in palio…
Un’opera completa che si rivolge a tutti gli appassionati di scrittura, ponendosi come una valida bussola d’orientamento in grado di vestire i panni del perfetto alleato nella definizione del percorso artistico di tutti gli aspiranti scrittori.

Guida ai concorsi letterari. Manuale d’orientamento per scrittori e poeti fra oltre 150 rassegne
di Andrea Bonfiglio
Morellini, 2013

\u00c8 la scrittura, bellezza! di Fabrizio Centofanti È la scrittura, bellezza! di Fabrizio Centofanti (particolare della cover) editrice Clinamen

È la scrittura, bellezza! di Fabrizio Centofanti
Come si scrive un’opera letteraria degna di tal nome? Tale è la domanda centrale che anima queste pagine. Il libro di Fabrizio Centofanti è una straordinaria dichiarazione d’amore per il romanzo e per i grandi autori come Calvino, Musil, Kafka, Dostoevskij, Joyce. La narrazione fluida, avvincente e ironica di Centofanti è un inno alla scrittura e un invito a diffidare delle scuole di scrittura, che appiattiscono e omologano gli autori rendendoli prodotti di consumo. Certo, questo libro non farà chiudere le tante, troppe, scuole di scrittura creativa, ma forse contribuirà a far aprire un po’ gli occhi a qualche aspirante scrittore, rendendolo un po’ meno sprovveduto e un po’ più consapevole.

È la scrittura, bellezza!
di Fabrizio Centofanti
Editrice Clinamen, 2012

La gioia maiuscola di essere scrittori di Thomas Mann La gioia maiuscola di essere scrittori di Thomas Mann (particolare della cover) Il Saggiatore

La gioia maiuscola di essere scrittori di Thomas Mann
Che cosa significa davvero fare lo scrittore? E come si diventa romanzieri di successo?
Le lettere private di Thomas Mann – che si è sempre lucidamente definito asociale, «incomodo e non piacevole» – aprono uno spiraglio per rispondere a questi quesiti e si rivelano essenziali all’interpretazione del modo di vivere e di creare del grande maestro. Una testimonianza diretta e irrinunciabile del rapporto di Mann con la scrittura, ma anche un viaggio intimo, in bilico tra vita e letteratura, e un invito a varcare le soglie della sua preziosa umanità per intuire la grandezza del suo genio. Leggere questo Thomas Mann aiuta ad afferrare la complessità della storia e a comprendere le condizioni nelle quali furono possibili la sua arte e il suo successo. Le parole del premio Nobel sono balsamo e monito di sorprendente attualità per chi sogna oggi di intraprendere la gloriosa professione dello scrittore.

La gioia maiuscola di essere scrittori. Lettere a italiani
di Thomas Mann
Il Saggiatore, 2014

Ti potrebbe piacere anche

I più letti