Il nuovo disco di De Gregori
Musica

De Gregori canta Bob Dylan: il disco

Il ritorno con undici brani del cantautore statunitense, tradotti in italiano e reinterpretati (con gran rispetto). Nei negozi dal 30 ottobre

Certe persone, nella maggior parte dei casi anche senza volerlo, diventano esempi, incarnano una possibilità di crescita, maturazione per sé. Diventano amiche, familiari, anche se non ci si è mai visti faccia a faccia.

Nel mondo della musica - dove la contaminazione di altri può diventare uno slancio per attraversare territori altrimenti sconosciuti – scambi di questo genere ne avvengono di continuo. Che lo si voglia o no.

Bob Dylan, in particolare, è stato (ed è tuttora) un diamante di novità nel mondo della musica mondiale. Ed è proprio per questo motivo che Francesco De Gregori ha deciso di pubblicare “De Gregori canta Bob Dylan - Amore e Furto”, un album che contiene undici brani del grande Dylan, tradotti e reinterpretati, e che esce in tutti i negozi domani, 30 ottobre, per la Sony Music.


“La scelta delle canzoni non è stata architettata. È come se certi brani mi avessero detto Sì, io posso farmi tradurre – ha spiegato De Gregori – Ma ho fatto un lavoro davvero preciso, anche perché tradurre significa stare sulla musica e non solo sul testo”.

Il lavoro certosino è tangibile. E mentre De Gregori spiega – incalzato da alcuni giornalisti – strofa per strofa, si può percepire il rispetto totale che ha voluto anteporre davanti al materiale del cantante americano, del quale ha una enorme stima. “È da sempre un artista di riferimento per me e non volevo in nessun modo trasformarlo in qualcosa di più ‘sociale’ o ‘sentimentale’”, ha spiegato.

L’idea di tradurre queste undici canzoni, quindi, è nata dalla stima che De Gregori prova – ormai da sempre – per il cantautore statunitense, ma anche dal suo amore per l’atto del tradurre: “Sono sempre stato appassionato alla traduzione di canzoni. A scuola, ad esempio, mi divertivo tantissimo a tradurre le versioni dal latino all’italiano”.

Il fascino delle canzoni di Bob Dylan non sta solo nella profondità dei testi, ma anche dalla grande cura nella parte musicale e ritmica: “Più della metà degli arrangiamenti sono molto simili a quelli originali. Questo non è stato possibile – continua De Gregori – quando i brani nascevano improvvisamente in sala. La spontaneità di certi brani di Dylan è impossibile da fare e, forse, non sarebbe nemmeno troppo giusto farlo”.

Tra i brani più difficili da tradurre Dignity (“Non sono ancora riuscito a fare mio il significato della prima strofa”), mentre alcuni grandi successi di Dylan non sono stati scelti in questa coraggiosa tracklist (“I pezzi più rappresentativi di Dylan sono talmente scolpiti nel nostro ascolto che mi è venuto spontaneo non andare a toccarli”).

L’uscita di questo disco è in realtà anche l’opportunità di far riscoprire a tanti giovani l’opera di Dylan: “La funzione di una traduzione è anche quella di allargare la propria platea”.

Francesco De Gregori

Francesco De Gregori – Credits: Ufficio Stampa/Foto di Daniele Barraco


I quarant’anni di storia artistica di De Gregori si possono approfondire con il libro “Francesco De Gregori. Guarda che non sono io” di Silvia Viglietti e Alessandro Arianti (il pianista di De Gregori), ora ripubblicato insieme a un DVD documentario con le immagini del backstage del tour europeo e del “Vivavoce Tour”.

A festeggiare questa storia italiana, poi, anche uno speciale di SkyArte, in onda il 30 ottobre alle ore 21.10, dal titolo “Amore e Furto – De Gregori canta Dylan”, per approfondire l’uscita di questo nuovo album.

Infine, De Gregori incontrerà i fan negli store Feltrinelli per un tour instore (tutte le date sulla pagina Facebook del cantante).

Il vero e proprio tour, infine, partirà il 5 marzo dall’Atlantico di Roma. Tra i brani suonati dal vivo, anche alcuni di questo ultimo disco, come ha precisato oggi De Gregori. Tutti gli appuntamenti live su Ticketone.it.

Ecco la tracklist di “Francesco De Gregori canta Bob Dylan – Amore e furto”:

  1. Un angioletto come te (Sweetheart like you)
  2. Servire qualcuno (Gotta serve somebody)
  3. Non dirle che non è così (If you see her, say hello)
  4. Via della povertà (Desolation Row)
  5. Come il giorno (I shall be released)
  6. Mondo politico (Political world)
  7. Non è buio ancora (Not dark yet)
  8. Acido seminterrato (Subterranean homesick blues)
  9. Una serie di sogni (Series of dreams)
  10. Tweedle Dum & Tweedle Dee (Tweedle Dee & Tweedle Dum)
  11. Dignità (Dignity)
© Riproduzione Riservata

Commenti