'Gus 4. Happy Clem' di Christophe Blain
Fumetti

'Gus 4. Happy Clem' di Christophe Blain

Banditi romantici e dinamitardi all'avventura nel West

"Happy Clem" è l'atteso quarto volume della serie "Gus" del francese Christophe Blain, portata in Italia da Bao Publishing.
Come già detto nella recensione dei volumi precedenti, si tratta di un western sui generis in cui la comicità e i sentimenti hanno la stessa importanza e lo stesso spazio dell'avventura.

1154310

Questo quarto libro si apre con un breve racconto, fulminante nella sua commistione di brutalità e leggerezza, che vede il gran pistolero Gus in uno dei suoi periodici momenti di crisi.
Poi Blain abbandona la struttura episodica per dedicarsi alle vicende degli ex compagni di Gus, ovvero Gratt e sopratutto Clem, che con la moglie, la figlia e l'amante si era già dimostrato fulcro di racconti ricchi e appassionanti.

1154311

Dopo un bottino particolarmente sostanzioso, Gratt va cercar l'amore a New York, ma non sa come relazionarsi alle ragazze raffinate che gli piaccion tanto.
Clem prova a fare il facoltoso commerciante a San Francisco, ma la frequentazione della società bene e la gestione di un negozio non sono nelle sue corde. Pure sua moglie Ava, scrittrice, non trae beneficio dal successo e dall'agio, soffrendo per il blocco creativo che l'attanaglia. Intanto la loro piccola Jamie, sebbene lucida e piena di risorse, sviluppa anch'essa le sue turbe.
Saranno l'incontro con un artista folle e la perdita della ricchezza a dare loro nuovi spunti e a portarli di nuovo a stringersi gli uni agli altri come famiglia.

1154312

Se rapinare banche e treni è praticamente un mestiere, è anche vero che ha una sua attrattiva. I protagonisti non riescono a starne lontani a lungo, coltivando sogni borghesi per poi ritrovarsi sistematicamente a creare nuovi metodi e stili di assalto, alla ricerca di soldi, di gloria e di emozioni forti.
Per quanto appassionante, la carriera di Clem è criminale, e quando un poliziotto si dedica a seguirlo e a catturarlo, la tensione sale fino al cliffhanger finale.

1154313

Il disegno di Blain, con le sue linee sporche e dinamiche, i meravigliosi paesaggi e la vivace mimica dei personaggi, è un piacere da guardare. Rispetto all'inizio della serie si è fatto man a mano più scuro e pieno di segni più sottili, come più tridimensionale e carico del vissuto dei protagonisti.
Un particolare gustoso sono le fattezze meno caricaturali di alcuni personaggi secondari, ricalcate su quelle di volti noti come Gene Wilder o DeForest Kelley.
L'attenzione però è innanzitutto alla narrazione, che risulta meravigliosamente scorrevole e coinvolgente, anche grazie alla sapiente colorazione di Clémence Sapin. Il formato tipicamente francese con ben quattro righe di vignette su di una stessa, ampia pagina viene sfruttato appieno dal fumettista per concentrare avvenimenti ed emozioni, intessendo una vicenda tanto godibile quanto memorabie.

1154309

"Gus 4. Happy Clem" di Christophe Blain è un volume cartonato di grande formato di 104 pagine a colori. È pubblicato da Bao Publishing che lo propone a 18 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti