X Factor 8: Ilaria Rastrelli e le pagelle della prima puntata
X Factor 8: Ilaria Rastrelli e le pagelle della prima puntata
Musica

X Factor 8: Ilaria Rastrelli e le pagelle della prima puntata

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 23 ottobre 2014

Prima puntata di X Factor live e nuove fiammanti pagelle di Panorama.it. Quella che abbiamo visto è la prima puntata dal vivo, la sesta dall'inzio dell'edizione, in onda il 23 ottobre 2014 su Sky Uno, in streaming su Sky Go e Sky On Line.

Abbiamo visto in azione nelle prime dinamiche di gara Fedez e Victoria Cabello, insieme con Mika e Morgan

Ecco i voti ad ogni singolo concorrente visto in tv, con il titolo della canzone cantata, l'album di provenienza e il nostro giudizio con voto. Aspettiamo di leggere, come sempre, le vostre opinioni.

Emma Morton ha cantato "Blurred Lines" di Robin Thicke (2013, album omonimo) - Le superhit sono così usurate dall'ascolto forzato in radio che ritrovarla oggi poteva anche darci dispiacere. Non è andata così perché Emma è una forza della natura. La sua cifra emotiva non ha bisogno di pezzi strappalacrime. È stata, semplicemente, perfetta.

EMMA MORTON - VOTO: 8

I Komminuet hanno cantato sulle note di "Arisa sulla quarta corda" di Bach, in versione riarrangiata - Che sorpresa! Il duo ha cambiato marcia. Francesca è stata incantevole (con il suo canto religioso) e Pietro, seppur in affanno nel rappato, non ha rotto la magia di questo esperimento. Pensavamo che lei fosse l'anello debole e invece oggi ha dimostrato di avere carattere. 

KOMMINUET - VOTO: 7+

Leiner ha cantato "What Goes Around...Comes Around" di Justin Timberlake (2006, dall'album "FutureSex/LoveSound") - A parte qualche invisibile inciampo sulle note basse, Leiner come immaginavamo, è padrone del palcoscenico e della sua voce come nessun altro lì dentro. Un vero performer che ha fatto un salto di qualità notevole dai provini a oggi. Bravissimo.

LEINER - VOTO: 7/8

Ilaria Rastrelli ha cantato "The Scientist" dei Coldplay (2002, "A Rush of Blood to the Head"), il sogno, l'incanto, la bellezza (quella vera), in una persona così semplice. Il brano l'ha impreziosita, che bell'esordio. Non vediamo l'ora di risentirla.

ILARIA - VOTO: 8 E MEZZO

Diluvio ha cantato e rappato su "Alors on dance" di Stromae (2009, dall'album "Cheese") - Si prende troppo poco sul serio, non ha un atteggiamento definito sul palco e la sua forte presenza fisica, non corrisponde ad altrettanta presenza scenica. Al duello finale, poi, ha combinato un vero disastro.

DILUVIO - VOTO: 5

Madh (Marco Cappai) ha cantato "Take Care" di Drake feat Rihanna (2012, album omonimo). Al primo ascolto non mi è piaciuto. Al secondo ci sono alcune parti dell'esibizione (come la parte rappata in inglese, alcuni passaggi) che ci hanno entusiasmato. Trovo il suo personaggio troppo respingente, ma avrà tempo per convicermi che vale la pena andare oltre le apparenze.

MADH - VOTO: 7+

Gli Spritz For Five hanno cantato "Just Can’t Get Enough" (1981, dall'album "Speak & Spell) Non possiamo fingere che un membro del gruppo con una gamba rotta non possa diventare, alla lunga, un problema. Eppure sono stati bravissimi. Il non avere un front-man, a mio avviso, sarà il loro punto di forza.

SPRITZ FOR FIVE - 7

Mario Gavino Garrucciu ha cantato "E non andar più via" (1977, dall'album "Come è profondo il mare"). Ripulito nel look, lievemente dimagrito, poco sorridente. L'intervento sul personaggio ha dato effetti positivi e la sua bravura è indiscussa. Portare cantautorato di grande livello su quel palco, è un rischio. Lui ha tutte le credenziali per portare il rispetto dentro quelle canzoni. Senza mai buttarle via.

MARIO - 7/8

Camilla Andrea Magli ha cantato "Toxic" (2003, dall'album "In the Zone"). Se riuscite, vi consiglio di riascoltare la sua esibizione. Due, tre volte. Giusto per capire quanto non è stata esplosiva di aprimo acchito ma davvero brava sotto ogni aspetto. Avrà bisogno di tempo per trovare il suo apice? Speriamo già di trovarla al suo masimo, la prossima settimana.

CAMILLA - VOTO: 7 E MEZZO

I The Wise hanno cantato "Giovanni Telegrafista" di Enzo Jannacci (1968, dall'album "Vengo anch'io. No, tu no"). Brano impegnativo. I tre ne sono usciti vivi ma con le ossa abbastanza rotte. È stata la canzone giusta per farsi notare, ma quella sbagliata per presentarsi al pubblico di X Factor.

THE WISE - VOTO: 6

Lorenzo Fragola ha cantato "Good Riddance (Time of Your Life)" dei Green Day. (1997, dall'album Nimrod). Ma quanto è bravo. Questa volta non è stato eccellente e non ha superato le esibizioni di alcuni altri concorrenti. Ma ha fatto una grande esibizione. Ci sarà tempo per tirare fuori le unghie. Per ora, molto bene.

LORENZO FRAGOLA - VOTO: 7

Vivian Grillo ha cantato "We found love" di Rihanna (2011, dall'album "Talk That Talk") - A parte quel finale assordante, bastava sentire l'esibizione senza guardarla, per vedere quando è brava. È completamente priva di presenza scenica, non si sa muovere sul palco con personalità. È molto timida. Bisogna dosare. O forse questa "esagerazione" le servirà per sbloccarsi. Lo scopriremo la prossima settimana.

VIVIAN GRILLO - VOTO: 6 E MEZZO


I più letti