X Factor 8: Madh e le pagelle al ritorno di Morgan
X Factor 8: Madh e le pagelle al ritorno di Morgan
Musica

X Factor 8: Madh e le pagelle al ritorno di Morgan

Commento, analisi e voti ai talenti mostrati su Sky Uno il 20 novembre 2014

Lunga puntata a doppia eliminazione di X Factor live e ancora una volta, nuove pagelle di Panorama.it

Quella che abbiamo visto è la quinta puntata dal vivo, la decima dall'inizio dell'edizione, in onda il 20 novembre 2014 su Sky Uno, in streaming su Sky Go e Sky On Line.

Abbiamo visto in azione i nuovi giudici Fedez e Victoria Cabello, insieme con Mika, Morgan (tornato come previsto nel suo ruolo). Le eliminazioni hanno toccato Riccardo Schiara prima e Vivian Grillo, poi. 

Ecco i voti ad ogni singolo concorrente visto in tv, con il titolo della canzone cantata, l'album di provenienza e il nostro giudizio con voto. Aspettiamo di leggere, come sempre, anche le vostre opinioni.

Partiamo nella prossima pagina, dalle mini esibizioni della prima manche.


Partiamo in breve sintesi, con una lista di voti della Apocalipse Night. Nove esibizioni in nove minuti con i loro cavalli di battaglia o comunque sulle note delle loro esibizioni più riuscite.

Leiner Riflessi ha cantato "The First Cut is the Deepest" di Yusuf Cat Stevens (1967, dall'album "New Masters"): VOTO 8
Ilaria Rastrelli ha cantato "Can't find My Way Home" dei Blind Faith (1969, dall'album Blind Faith): VOTO 9
I Komminuet hanno cantato "Emerge" di Fischerspooner (2001, dall'album "#1"): VOTO 8/9
Riccardo Schiara ha cantato "Lonely Boy" dei Black Keys (2011, dall'album "El Camino"): VOTO 6
Emma Morton ha cantato "Pop Porno" del Genio (2008, album omonimo): VOTO 7
Lorenzo Fragola ha cantato "Cosa sono le nuvole" di Domenico Modugno (1968): VOTO 8 E MEZZO
Mario Gavino Garrucciu ha cantato "E non andar più via" di Lucio Dalla (1977, dall'album "Come è profondo il mare"): VOTO 7
Vivian Grillo rappa e canta "Super Bass" di Nicki Minaj (2011, dall'album "Pink Friday"): VOTO 8
Marco "Madh" Cappai ha cantato "No church in the wild" di Kanye West e Jay-Z (2002, dall'album "Watch the throne"): VOTO 9

E ora, ecco i voti delle esibizioni singole.






Lorenzo Fragola ha cantato "How to save a life" dei The Fray (2005, album omonimo) - Dal punto di vista vocale, si è buttato un po' via. In questa affannosa corsa cantata, si è goduto poco e ci ha fatto godere poco la potenza del testo. Sul palco sembra essersi chiuso troppo in se stesso. Lorenzo deve volare alto, sempre, perché le scelte sui brani sono azzeccate ma a volte, forse per la giovane età, è un po' scostante. Coraggio!

LORENZO FRAGOLA: VOTO 7

Vivian Grillo ha cantato "All about that bass" di Meghan Trainor (2014, dall'Ep "Title") - Niente, non ce l'ha mai fatta e non ce la farà mai. Le sue doti tecniche nel rappato sono l'unica buona caratteristica che le rimane. Canto completamente fuori dai binari, a livello scenico non ha mai saputo divertirsi dimostrandolo. Per lei non ci dovevano essere, in ogni caso, altre possibilità.

VIVIAN GRILLO - VOTO: 4

Mario Gavino Garrucciu ha cantato "Ragazzo mio" di Luigi Tenco - Un brano di incredibile bellezza, cantato in maniera intensa, personale, sentita. Dopo alcune puntate difficili, Mario torna a mostrare la sua essenza. È questo che vogliamo continuare a sentire di lui. È questo il percorso giusto da seguire. Bravissimo.

MARIO GAVINO GARRUCCIU - VOTO: 8

I Komminuet hanno cantato "Sirene" di Fedez Feat. Malika Ayane (2014, dall'album Pop-Hoolista) Ma quanto sono bravi e quanto sono belli i Komminuet. Tutto perfetto tranne qualche evidente imprecisione nel canto. Sentivamo strillare, ma con la loro carica si fanno perdonare (quasi) tutto. Li vogliamo, la prossima volta, più precisi.

KOMMINUET - VOTO: 7 E MEZZO

Madh ha cantato "Disparate Youth" di Santigold (2012, dall'album "Master of my Make-Believe") - Ha portato sul palco un'interpretazione meno asciuta dell'orginale ma con quel mood un po' strafottente che ci ha fatto divertire. Si è saputo muovere sul palco con intelligenza e quel suo modo di lavorare sui testi in lingua inglese, ci affascina. Gran bella performance. 

MARCO "MADH" CAPPAI - VOTO: 8 E MEZZO

Ilaria Rastrelli ha cantato "Giudizi Universali" di Samuele Bersani (1997, album omonimo) - Che brava! Non ne sbaglia mai una. È l'artista che più di tutte è riuscita a costruire un legame emotivo con chi la ascolta. C'è la sua voce, la sua naturalezza, la sua capacità di farci commuovere ancora una volta. Brava!

ILARIA RASTRELLI - VOTO: 8+


Leiner Riflessi ha cantato "Fireflies” di Owl City (2009, dall'album "Ocean Eyes") - Bloccato in quella sperimentazione scenica, ha dato la metà di quello che poteva. Se poi aggiungiamo a questo, il fatto che la canzone, a nostro avviso, era debolissima per un'esibizione "da gara", il ballottaggio era il meno che potesse succedergli. Questa volta non gli attribuiamo alcuna responsabilità per questo voto.

LEINER - VOTO: 5

Emma Morton ha cantato "Un'estate fa" nella versione dei Delta V (2001, dall'album "Monaco '74") - Macchiettistica riproduzione di qualcosa che avevamo già sentito, assorbito e imparato ad odiare. Mettere una voce scozzese su un brano cantato nella versione "originale" da una cantante americana, è quanto di meno geniale potesse fare Mika in questa edizione. Lei ha fatto ben poco per uscire dal problema a testa alta.

EMMA MORTON - VOTO: 5/6

I più letti