Tiberio Music Festival 2017
Tiberio Music Festival 2017
Musica

Tiberio Music Festival 2018: al via la seconda edizione

Dal 3 al 5 agosto 2018, in programma nel centro storico di Rimini tre giorni di musica e divertimento

Dopo il successo della prima edizione, torna anche quest'anno il Tiberio Music Festival: per 3 giorni - dal 3 al 5 agosto 2018 - live band, artisti e Dj di fama internazionale si esibiranno sul grande palco allestito nel verde del Parco Marecchia, a due passi dal bimillenario Ponte di Tiberio, una delle location più suggestive e storiche della  splendida e mondana Rimini

Intento degli organizzatori è quello di portare nel centro storico della città malatestiana un ricco programma di intrattenimento, fatto di tanta musica (Afro e Reggae, Techno e House, Rock’n’roll e Musica anni ’70 e ’80), spettacoli, arti figurative e animazione

Fra tanto sound, non mancheranno gli stand gastronomici ed una zona giochi pensata appositamente per i bambini, per permettere anche alle famiglie di partecipare e divertirsi in tutta sicurezza

Il Programma

Day 1: Venerdì 3 agosto

Rimini Afro Festival & Back to the roots: Afro & Reggae / Concerti & Live Show

Live Show
: GENERAL LEVY – RAS KALIF

Concerti e Live Band: 
DEVON AND JAH BROTHERS – ORDEM PROGRESS SOUND

DJ’S : 
PERY – MEO – EBREO – FARY – GHIGO – MARZIO – BERTO

Day 2: Sabato 4 agosto

Day Light: Techno & House / Live & Dj-set

SATOSHI TOMIIE 
HECTOR x Vatos Locos


DAVID GTRONIC - 
CHAD ANDREW - 
NINOS DU BRASIL - LIVE
 MANUEL DE LORENZI
 - BTTB w/ MELLO LIVE
 - USR LIVE

Day 3: Domenica 5 agosto

Tiberio Rock: Rock’n’roll / Concerti & Musica ’70 – ’80

80’S SUNSET TRIP
 - BLACK ICE
 - FREIGHT TRAIN 
- THE SUPERTEENS - THE DICE - 
BORN IN FEBRUARY

Il Ponte di Tiberio, breve storia

Il ponte romano sul fiume Marecchia - l'antico Ariminus intorno al quale era sorto il primo insediamento - crea ancora oggi il collegamento tra la città e il suburbio (borgo San Giuliano).

Da qui iniziano le vie consolari, Emilia e Popilia, dirette al Nord: la via Emilia, tracciata nel 187 a C. dal console Emilio Lepido, collegava Rimini a Piacenza; attraverso la via Popilia, invece, si raggiungeva Ravenna e si proseguiva fino ad Aquileia.

Il ponte, iniziato da Augusto nel 14 e completato da Tiberio nel 21 d.C. (come ricorda l'iscrizione che corre sui parapetti interni) si impone per il disegno architettonico, la grandiosità delle strutture e la tecnica costruttiva: poco spazio è concesso invece all'apparato figurativo, comunque  intriso di significati simbolici.

In pietra d'Istria, si sviluppa in cinque arcate che poggiano su massicci piloni: la deviazione del Marecchia prima e, più recentemente, i lavori per la predisposizione di un bacino chiuso, hanno messo in luce i resti di banchine in pietra, a protezione dei fianchi delle testate di sponda

Il ponte è sopravvissuto alle tante vicende che hanno rischiato di distruggerlo: dai terremoti alle piene del fiume, dall’usura agli episodi bellici (dall’attacco inferto nel 551 da Narsete, durante la guerra fra Goti e Bizantini, di cui restano i segni nell’ultima arcata verso il borgo San Giuliano e, da ultimo, il tentativo di minarlo da parte dei Tedeschi in ritirata)

Ufficio Stampa Tiberio Music Festival
Tiberio Music Festival 2017
Ti potrebbe piacere anche

I più letti