Feud: la storia segreta di Joan Crawford e Bette Davis

Il dietro le quinte di "Che fine ha fatto Baby Jane" diventa una serie tv firmata dallo stesso autore di American Horror Story

Eugenio Spagnuolo

-

Ammettiamolo: riportare in vita sullo schermo due stelle come Joan Crawford e Bette Davis avrebbe spaventato chiunque. Non Ryan Murphy, il deus ex machina di American Horror Story, a cui il making di Che fine ha fatto Baby Jane (1962), ha ispirato addirittura una serie tv: Feud, Bette and Joan, 10 episodi in onda su Studio Universal dal 7 gennaio. Nei panni delle due storiche rivali di Hollywood, altre due “divine”: Jessica Lange e Susan Sarandon.

 

Che cosa vedremo

Nemiche giurate nella vita, ma entrambe sul viale del tramonto, Joan Crawford (Jessica Lange) e Bette Davis (Susan Sarandon), nei primi anni 60 stringono una santa alleanza in nome di Che fine ha fatto Baby Jane, il film che potrebbe ridare slancio alla loro carriera. Ma prima che si compia il capolavoro, le due star sfoggiano tutto il repertorio di bizze per cui passeranno alla storia. Con buona pace del regista Robert Aldrich (Alfred Molina)…

Il trailer

Perché guardarla

Perché sì: la coppia Lange/Sarandon rende giustizia alle due regine del cinema; i dialoghi sono sensazionali; e Murphy, che ha un debole per il “camp”, in questa serie dà il meglio di sè.
Perché no: i miti del cinema in bianco e nero a colori (in HD!) perdono un po’ di magia.

Gli autori

Firma la serie Ryan Murphy, il nuovo Re Mida della tv Made in Usa: Nip/Tuck, Glee, The New Normal, American Horror Story, Scream Queens, American Crime Story sono alcune delle sue creazioni… Finora non ne ha sbagliata una.

Da sapere

Come American Horror Story e American Crime Story, di cui l’11 gennaio arriva in Italia la nuova stagione dedicata all’assassinio di Gianni Versace, anche Feud è un brand, sotto il cui ombrello si svilupperanno serie diverse ispirate a fatti di cronaca. Dopo Bette e Joan, l’anno prossimo tocca a Buckingam Palace e al dietro le quinte del matrimonio tra Carlo e Lady Di.

Che cosa hanno scritto

«Una serie piena di gioia, umorismo, scrittura brillante e ottime performance. E un profondo amore per ciò che rende davvero grande Hollywood: le donne». (Verne Gay, Newsday).

«Alla fine Feud trova i suoi momenti più forti nelle scene in cui queste donne incredibilmente complicate parlano tra loro. Questo non solo perché queste scene spesso presentano alcuni dei dialoghi più avvincenti della serie, ma perché spingono la serie stessa lontano dal cliché che essere una donna a Hollywood fa schifo…». (Liz Shannon Miller, Indiewire).

Per saperne di più

Le serie tv più attese del 2018

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I’m Dying up here: gli anni d'oro della stand up comedy in una serie tv

Formidabili quegli anni. Jim Carrey firma la serie tv che racconta come nacque la nuova comicità Made in Usa

McMafia: dal libro alla serie tv. Foto e trailer

Arriva su Amazon Prime la serie della BBC ispirata al best seller di Misha Glenny

Manhunt: Unabomber. Una serie tv racconta il killer che sconvolse l'America

Professore di giorno, bombarolo di notte: l'oscura vicenda di Unabomber in una serie tv su Netflix

Commenti