Sure. Why Not? Episodio 01: Chicago Fire
Sure. Why Not? Episodio 01: Chicago Fire

Sure. Why Not? Episodio 01: Chicago Fire

Inauguriamo quest’oggi una nuova entusiasmante rubrica. Non vi siete mai accorti di quanto la vita reale sia tristemente e drasticamente diversa dalla vita reale? Vi faccio una serie di rapidi esempi: v’è mai capitato di finire con un gruppo di …Leggi tutto

Inauguriamo quest’oggi una nuova entusiasmante rubrica. Non vi siete mai accorti di quanto la vita reale sia tristemente e drasticamente diversa dalla vita reale? Vi faccio una serie di rapidi esempi: v’è mai capitato di finire con un gruppo di altri bizzarri personaggi su di un isola deserta piena di Mostri di Fumo Nero, orsi polari e misteriose botole? V’è mai successo di intrecciare una dozzina di store d’amore sul posto di lavoro senza mai far impazzire qualcuno di gelosia? ? Quante volte il vostro avvocato ha accettato di difendervi da un’ingiusta accusa di strage – GRATIS! – per poi raccogliere prove e indizi manco fosse Sherlock Holmes? Ma soprattutto: non vi siete mai accorti che tutti quelli che recitano nelle serie tv sono belli, belli, belli in modo assurdo? Serial Tv Killer ha deciso che è ora di finirla e di smascherare questo assurdo processo infighizzante a cui vanno incontro uomini e donne comuni. Cominciamo da una serie che analizzeremo meglio durante questa settimana, Chicago Fire. Una delle protagoniste è il paramedico Leslie Shay, ovvero colei che guida l’ambulanza n°61. La ragazza è lesbica, è sostanzialmente un’infermiera/dottoressa, è stressata, dorme poco e quest’aspetto qui. Signore e signori, ecco a Voi: Lauren German.

Leslie Shay: lei guida l'ambulanza. Eccerto.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti