Getty Images
Sport

Mancini: "Balotelli rischia di fare la fine di Adriano"

A due mesi dal suo arrivo l'allenatore dell'Inter parla al Corriere della Sera lanciando l'allarme per Supermario

L'allenatore dell'Inter Roberto Mancini si è concesso in un'intervista a tutto tondo al Corriere della Sera. A due mesi dal suo arrivo l'ex manager del Manchester City ha fatto il punto della situazione e parlato anche di Mario Balotelli, suo ex giocatore proprio in Inghilterra. "Abbiamo perso le prime due partite ma siamo cresciuti in fretta. Sono colpito dalla ricettività dei ragazzi. Facciamo i passi giusti. Sono qui perché penso che l’Inter possa tornare quella che era. Sono qui per cambiare le cose. Pensare al terzo posto mi infastidisce un po’: l’anno prossimo lotteremo per il campionato" Poi le parole su Balotelli: "Con Mario non è facile: quello che gli entra da un orecchio, gli esce dall’altro. Ma io lo devo ringraziare.  In Inghilterra al City con me si è comportato bene: usciva con i miei figli e il fatto che fossero più o meno coetanei mi ha aiutato a relazionarmi con lui. Come ragazzo gli voglio un gran bene"

Rivoluzione Liverpool: via Balotelli per arrivare a Higuain

Belle parole per l'ex milanista ma anche l'allarme per una prospettiva che spaventa: "Mario è un buono, uno che fa le cose di cuore. Credo che ce la stia mettendo tutta a Liverpool. Dipende solo da lui. È ancora giovane, ha la forza di rialzarsi. Dopo aver lasciato il City è calato in ogni aspetto del gioco. Ero convinto che al Milan riuscisse a far bene, invece... Non ho idea di quale possa essere la sua medicina. Rischia di fare la fine di Adriano. Per altri motivi, ma la stessa". Mancini ha parlato anche di Erick Thohir: "L’ho visto una volta sola e mi ha fatto un’ottima impressione: pratico, svelto. Più vicino ai proprietari delle squadre inglesi che ai nostri presidenti italiani. Ma ci tiene tanto".

Ti potrebbe piacere anche