Dovizioso, Ducati: "Carico per Austin"
EPA/STRINGER
Dovizioso, Ducati: "Carico per Austin"
Sport

Dovizioso, Ducati: "Carico per Austin"

Secondo a Losail, il pilota forlivese è convinto di poter fare bene anche in Texas. Come Iannone, che l'anno scorso ha "rischiato" di salire sul podio

"Sono molto soddisfatto del mio risultato in Qatar, perché ho potuto lottare per la vittoria fino al traguardo con una moto completamente nuova". Meglio non sarebbe potuta iniziare la nuova stagione di Andrea Dovizioso nella MotoGp. Anzi, sì. A Losail, tappa numero uno del calendario mondiale, il pilota della Ducati si è battuto fino all'ultima curva con Valentino Rossi per il gradino più alto del podio. Poi, il Dottore ha piazzato la zampata vincente e tanti saluti a tutti. Succede quando fai a spallate con i fuoriclasse. Ma se ieri è andata benissimo, domani potrebbe andare ancora meglio. Domenica prossima, sulla pista di Austin, in Texas, torna infatti a correre il motomondiale. E le premesse per chi tifa Ducati sono già da prima pagina. Racconta Dovizioso sul sito internet della casa di Borgo Panigale: "Nel 2014 sono riuscito ad ottenere il mio primo podio con la Ducati ad Austin, in una gara un po' anomala, ma quello texano è un circuito che mi piace molto per le sue caratteristiche e non vedo l’ora di scendere in pista nel weekend. Sono molto carico e sono curioso di vedere come andrà la GP15 nelle prossime piste”.

Sul traguardo di Losail ha fatto festa anche Andrea Iannone, al primo podio nella MotoGp nella prima gara in sella a una Ducati ufficiale. Esordio da incorniciare e seguito ancora tutto da scrivere. "Austin è una pista dove l’anno scorso ho ‘rischiato’ di salire sul podio e quindi sono molto contento di tornarci, questa volta come pilota ufficiale del Ducati Team - ha detto il pilota di Vasto - Il circuito texano è molto bello e credo che con la Desmosedici GP15 potremo puntare ad ottenere un buon risultato, grazie anche al momento molto positivo che sto vivendo insieme alla mia squadra". Tutto vero: in Qatar la Ducati ha combattuto ad armi pari con Yahama e Honda. Per chi ha ancora negli occhi i saliscendi poco gradevoli della rossa di Borgo Panigale nell'ultimo lustro, una ragione in più per suonare la carica.

KARIM JAAAFAR/AFP
Il podio tutto italiano del Gran premio del Qatar 2015. Rossi (primo), tra Dovizioso (secondo) e Iannone (terzo)
Ti potrebbe piacere anche

I più letti