Scontri al derby di Genova 2010, chieste condanne fino a 18 mesi
ANSA
Scontri al derby di Genova 2010, chieste condanne fino a 18 mesi
Sport

Scontri al derby di Genova 2010, chieste condanne fino a 18 mesi

Il sostituto procuratore ricostruisce i fatti di cinque anni fa: i supporter genoani aveano cercato lo scontro per primi

Il sostituto procuratore Pier Carlo Di Gennaro ha chiesto condanne da un minimo di sei mesi e 20 giorni a un massimo di un anno e sei mesi per sette dei 17 tifosi, genoani e sampdoriani, accusati dei disordini avvenuti fuori lo stadio di Genova in occasione del derby dell'aprile 2010. In quattro hanno chiesto il rito abbreviato, mentre sei hanno chiesto di patteggiare. Secondo quanto emerso nel corso delle indagini, un centinaio di tifosi genoani, molti col volto nascosto da caschi, ed alcuni armati di bastoni, erano sconfinati nella zona dei doriani, cercando lo scontro. Sul posto era intervenuta una squadra del pronto impiego delle forze dell'ordine, supportata da altri due nuclei. I tifosi erano stati dispersi dopo un paio di cariche e lancio di lacrimogeni. Negli scontri erano rimaste ferite una quindicina di persone, tra queste, numerosi appartenenti alle forze dell'ordine, contro i quali gli ultras delle due tifoserie si erano scagliati. Tre tifosi erano finiti agli arresti domiciliari. (ANSA)

Segui Blucerchiando sui social: 

Facebook

Twitter

Instagram

Ti potrebbe piacere anche

I più letti