Juventus numeri difesa gol subiti Allegri
Calcio

Juventus, altro blackout fatale: ecco i numeri della difesa

Bianconeri ko a Marassi contro la Sampdoria. Concentrazione, fisicità ed equilibrio: quanti problemi irrisolti per Allegri

Se due indizi non fanno una prova, tre sono sufficienti a mandare davanti a un tribunale chiunque. Anche la difesa e la squadra che hanno dominato le ultime sei stagioni del calcio italiano e che adesso faticano a ritrovarsi. La Juventus di Allegri fatica a trovare se stessa e la sconfitta di Marassi contro la Sampdoria fa suonare il campanello d'allarme.

Sarà bene attendere prima di proclamare concluso il ciclo juventino. Già dopo Berlino la partenza della stagione aveva fatto pensare che Allegri si sarebbe potuto inabissare con i suoi e poi i fatti lo hanno smentito. In fondo il Napoli quasi perfetto di Sarri (35 punti su 39 disponibili) è solo 4 lunghezze avanti e con tutta una vita prima del momento dell'assegnazione dello scudetto.

Quindi nervi saldi e orecchie aperte, anche per ascoltare i richiami che continuano ad arrivare dai veterani dello spogliatoio e dallo stesso tecnico. L'ultimo a fare autocritica è stato Chiellini che ha apertamente parlato di mancanza di cattiveria e concentrazione. Un lusso che nessuno, nemmeno la Juventus, si può concedere.

I numeri della difesa Juventus in questa stagione

A balzare all'occhio è l'improvvisa fragilità difensiva di una squadra abituata dal 2011 a non concedere nulla o quasi agli avversari. Non è più così e non può essere solo a cusa della cessione di Bonucci o del passare degli anni per Buffon, Barzagli e Chiellini. 

Allegri sta faticando a garantire protezione nella fase di non possesso palla, insiste con il 4-2-3-1 che nella passata stagione ha rappresentato il momento della svolta e i tentativi di passare al 4-3-3 non hanno dato fin qui i risultati sperati.

Colpisce la continuità con cui Buffon (e Szczesny) incassano reti. E' successo in 12 delle 18 partite giocate dall'inizio della stagione, Supercoppa e Champions League comprese. Solo contro il Milan i bianconeri sono rimasti imbattuti in occasione di gare in trasferta, altrimenti l'impresa è riuscita solo allo Stadium contro Cagliari, Chievo, Fiorentina, Torino e Olympiacos.

In tutto fanno 22 gol presi in 18 partite (media 1,22) e 14 nelle prime 13 di campionato. Sopra la soglia psicologica della rete incassata a gara.

I numeri della difesa dal 2011 in poi

Attenzione al ricorso storico. Era dalla ultima Juve dell'era pre-Conte che non si andava al di sopra del gol preso per partita. Nel 2010-2011 i bianconeri incassarono 57 gol in 50 gare (media 1,14) mettendo sul banci degli imputati la difesa di Delneri soprattutto in campionato: 47 in 38 (media 1,23). Da lì in poi solo un muro:

Stagione 2011-2012: 26 gol presi in 43 partite (media 0,60)

Stagione 2012-2013: 38 gol presi in 53 partite (media 0,71)

Stagione 2013-2014: 37 gol presi in 55 partite (media 0,67)

Stagione 2014-2015: 40 gol presi in 57 partite (media 0,70)

Stagione 2015-2016: 32 gol presi in 52 partite (media 0,61)

Stagione 2016-2017: 42 gol presi in 57 partite (media 0,73)

© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

Commenti