Calcio

Calcioscommesse, il giallo di Chievo-Bari del 2008

Mentre a Cremona si apre il maxiprocesso, un ebook-inchiesta accende i fari sul match che diede ai veneti la Serie A

ebook_palazzi_conte

Giovanni Capuano

-

Il campionato di serie B della stagione 2007-2008 sarebbe stato falsato e l'ultima gara, decisiva per la promozione in serie A, sarebbe stata pilotata. Ad accendere i fari su Chievo-Bari 2-2 del 1° giugno 2008 è l'ebook 'Ingiustizia sportiva - Lo strano caso del Dr. Palazzi e Mr. Conte', scritto dal giornalista di Sky Dario Nicolini ed edito da Informant, casa editrice specializzata in inchieste.

La tesi accusatoria si basa sulle dichiarazioni fatte allo stesso Nicolini dai calciatori Vincenzo Santoruvo e Massimo Ganci, che all'epoca militavano nella squadra pugliese allenata da Antonio Conte, undicesima al termine del campionato che vide tornare in serie A Chievo, Bologna e Lecce. Santoruvo è stato poi coinvolto nell'inchiesta calcioscommesse della procura di Bari e nel luglio 2013 ha ricevuto una squalifica sportiva di 3 anni e 6 mesi; Ganci se l'è invece cavata con 24 mesi di stop nell'ambito della stessa vicenda grazie a uno sconto del Tas, che ha dimezzato la squalifica ricevuta in primo grado con successiva conferma in appello.

L'inchiesta giornalistica ricostruisce quanto sarebbe accaduto in quella sfida estiva che consegnò al Chievo la certezza aritmetica del primo posto finale nel campionato con un punto di vantaggio sul Bologna, cui non bastò la vittoria contro il Pisa nel turno conclusivo.

Il libro torna poi a considerare altre partite considerate truccate dai magistrati delle diverse procure italiane che in questi anni si sono occupati del fenomento del calcioscommesse e traccia un bilancio a quattro anni di distanza dall'emergere dello scandalo. Luci e ombre, con la giustizia sportiva italiana che ne esce fortemente criticata per come si è mossa sull'onda delle vicende emerse dal lavoro dei magistrati... Una lettura interessante per chi è attratto anche e soprattutto dal "lato oscuro" del calcio italiano.

© Riproduzione Riservata

Commenti