E se per fare la comunione bastasse un clic?
Gettyimages
E se per fare la comunione bastasse un clic?
Società

E se per fare la comunione bastasse un clic?

La celebrazione eucaristica secondo alcune confessioni si può fare online

Se la Chiesa raccoglie la "comunità" ecclesiastica e i tempi cambiano che c'è di meglio di ampliare il concetto di "ecclesia" e includere la community web? La pensano così alcune confessioni che, specie negli Stati Uniti, hanno aperto alla possibilità di impartire i sacramenti online. In particolare la Chiesa Cristiana metodista ha avviato il dibattito per celebrare il rito della comunione con un clic.

Per averne diritto basta stare comodamente seduti in salotto e seguire la Messa in streaming. Al momento della comunione il sacerdote benedirà virtualmente cibo e bevanda e da casa ci si potrà auto impartire la comunione mangiando creackers e bevendo succo d'uva. L'eucarestia online è già una realtà per per diverse Chiese evangeliche radicate sul web, come la Saddleback  o l’Alpha Church (che peraltro offre anche un servizio di confessione con tanto di assoluzione via mail).

Chi la usa sostiene che sia un metodo per allargare il concetto di comunità e unire i fedeli anche nei punti più disparati del globo. Per non sbagliare, sui siti delle comunità, sono riportate le regole per la perfetta comunione online. Sul portale dell'Alpha Church, ad esempio, si legge: "Durante il servizio di Comunione gli elementi che consumerete saranno benedetti. Vi suggeriamo di accendere una candela come rappresentazione della luce di Cristo. La musica di sottofondo è inclusa nel servizio della Santa Comunione".

Per la Chiesa cattolica un simile metodo sarebbe inammissibile visto che la presenza dei fedeli in Chiesa davanti all'altare e di fronte al sacerdote sono elementi imprescindibili dell'intera celebrazione della Santa Messa.  

In Italia, l’unica esperienza di religione virtuale è quella offerta dalla comunità carismatica di Gesù Risorto . Collegandosi al loro sito e grazie ad una webcam puntata 24 ore su 24 verso l’ostensorio di una Chiesa irlandese è possibile effettuare quella che loro definiscono adorazione eucaristica online, accompagnata da canti specifici per la preghiera virtuale. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti