Apple
Smartphone & Tablet

Apple iOS 9: le cose da sapere

Dall’assistente “proattivo” di Siri al super risparmio energetico, tutte le novità del prossimo sistema operativo della Mela

La conferenza annuale per gli sviluppatori Apple non è quel genere di appuntamento da cui aspettarsi nuovi telefoni, nuovi tablet o altri mirabilanti dispositivi con il logo della mela morsicata. No, il tema della cosiddetta WWDC è un altro: il software, in tutte le sue forme.

Si potrebbe pensare al solito barbosissimo mega evento fatto di seminari comprensibili solo da chi mastica righe di codice da mattina a sera, e invece no: da qualche anno a questa parte questo è uno dei momenti più attesi dai i fan di Apple, quello che più di ogni altro fa capire cosa passa per la testa dei guru di Cupertino.

Il WWDC, per dire, rappresenta l’ora X per l’annuncio della nuova versione di iOS, che - per chi non lo sapesse - è il sistema operativo che anima l’iPhone, l’iPad e l’iPod Touch. La release di quest’anno, iOS 9, ha mantenuto le aspettative. Molte le novità annunciate, dagli aggiornamenti di Siri alle opzioni per il risparmio energetico, dall'interfaccia per iPad a CarPlay.

In questo approfondimento vi spieghiamo tutto ciò che c'è da sapere su iOS 9, un prontuario con le novità più interessanti, nell’attesa che il sistema operativo sia effettivamente disponibile per il downlopad [Scorri Avanti per continuare].

Chi potrà scaricarlo

iOS 9 sarà disponibile per iPhone 4S  e successivi, iPad 2 e successivi nonché iPod Touch di quinta generazione. Per scaricare la nuova versione del sistema operativo sarà necessario avere almeno 1.8 GB di spazio libero (iOS 8 ne richiedeva più del doppio). Come sempre sarà possibile effettuare il download “over the air” (ovvero sfruttando una connessione wireless) oppure via cavo passando da iTunes.

Quando sarà disponibile

La nuova versione del sistema operativo di Apple verrà rilasciata ufficialmente il prossimo mese di settembre, più o meno in concomitanza con l’uscita del nuovo iPhone 6S. Chi vuole potrà comunque anticipare i tempi scaricando la beta pubblica del programma disponibile da luglio sul sito Apple

Lunga vita alla batteria

iOS 9 è stato sviluppato con un occhio di riguardo ai consumi energetici. Sui dispositivi sui quali verrà installato, Apple promette un’ora circa di autonomia in più in ragione di un miglior sfruttamento delle risorse. Fra le opzioni è previsto anche un sistema di ultra risparmio energetico che dovrebbe garantire altre tre ore di durata extra a fine giornata.

Siri si aggiorna con l’assistente proattivo

Chi scaricherà iOS 9 riceverà in dote una nuova versione di Siri arricchita da una funzionalità denominata Proactive ispirata a Google Now. Il popolare assistente virtuale della Mela, in pratica, non si limiterà a risponderà a domanda ma anticiperà letteralmente le richieste degli utenti sulla base delle informazioni salvate sul telefono o su altro dispositivo mobile. Ad esempio avvisando l’utente a che ora muoversi da casa per raggiungere un meeting programmato sul calendario, analizzando le applicazioni installate per capire quali sono le più utili a risolvere una necessità del momento, o ancora scrutando la casella di posta per offrire un suggerimento circa l’identificativo del chiamante di una numero non anocra salvato in rubrica.

Una nuova ricerca universale

Spotlight, il sistema di ricerca universale di Apple, sarà accessibile non solo dalla home page di iOS ma da qualsiasi applicazione aperta. Permetterà inoltre di cercare contenuti presenti all’interno delle app e di avviare conversazioni di testo fra utente e sistema operativo sulla base delle informazioni salvate localmente su telefono o tablet. Ogni possessore di iPhone o iPad potrà in pratica scrivere una domanda al proprio dispositivo e ricevere risposte immediate, senza cioé attendere l'elaborazione del server centrale di Apple.

Apple Pay allarga i suoi confini

Apple Pay, il sistema di pagamento che sfrutta il sensore di impronte digitali Touch ID, verrà esteso in altre nazioni (per il momento si parla solo della Gran Bretagna) e amplierà il numero di banche e istituti di credito supportati. Su iOS 9, inoltre, ci sarà spazio per un nuovo collettore di carte di credito e carte fedeltà - si chiamerà semplicemente Wallet (portafoglio) - che prenderà il posto dell’attuale Passbook.

Per scorrere le foto più rapidamente

Aprendo l’app Foto di iOS 9 si noterà un nuovo slider creato ad hoc per scorrere più rapidamente le immagini salvate senza bisogno di tornare alla pagina principale dell’album. Apple ha infatti previsto un pratico sistema di anteprime sempre visibile sulla parte bassa del visualizzatore di immagini.

Note più ricche

L’applicazione Note, presente su iOS fin dalla prima release del sistema operativo, si arricchisce con tutta una serie di funzionalità inedite. Oltre alla possibilità di inserire appunti di testo sarà possibile allegare immagini, creare liste delle cose da fare ed effettuare disegni. Il risultato finale, da quel che si può vedere, è molto simile a Evernote: uno spazio di lavoro più esteso rispetto al classico block-note, nel quale integrare un ampio spettro di informazioni, anche di diversa natura.

Maps sale sui mezzi pubblici

In iOS 9 le Mappe includono le indicazioni per i mezzi pubblici.  Si inizia con gli orari di autobus, metropolitane e treni di oltre 20 città del mondo, fra cui New York, San Francisco, Bejing, Londra e Berlino, ma l’obiettivo è completare nel più breve tempo possibile la copertura delle principali aree metropolitane e accorciare le distanze da Google Maps, l’applicazione di riferimento per ciò che concerne l’orientamento cittadino.

Edicola addio, arriva News, l’aggregatore di notizie

Fra le nuove app di iOS 9 spicca senza dubbio News, una sorta di aggregatore alla Flipboard dal quale che permetterà di creare rassegne stampa personalizzate sui gusti dei lettori. Il vantaggio di News rispetto ad analoghe applicazioni starà soprattutto nella possibilità di sfruttare layout più accattivanti sviluppati ad hoc dai fornitori di contenuti che sfruttano specifici accordi di collaborazione con gli editori. Il servizio, che inizialmente verrà reso disponibile solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia, suggerirà notizie provenienti anche da fonti diverse da quelle selezionate dall’utente, basate in ogni caso sulle preferenze di lettura.

iPad: lo schermo si divide in due

Innumerevoli le feature di iOS 9 specificamente concepite per iPad. Fra queste vale la pensa segnalare la funzione che consente di splittare in due lo schermo del tablet, così da facilitare l’utilizzo di più applicazioni contemporaneamente (multitasking). Cliccando su un link presente in un testo, ad esempio, sarà possibile vedere a fianco la corrispettiva pagina Internet aperta su Safari. La grandezza dei riquadri è regolabile: è sufficiente passare il dito sul divisore, per modificare la ratio fra le due schermate aperte.

Un piccolo riquadro per guardare i video in minatura

In aggiunta al dual-screen, iOS 9 include un vero e proprio sistema di picture-in-picture per visualizzare video in background senza uscire dall’applicazione. Gli utenti potranno in pratica sfruttare un piccolo riquadro con il video in esecuzione che potrà essere spostato in qualsiasi punto dello schermo. Questa funzione, a differenza del multitasking (disponibile solo per iPad Air 2 e successivi), dovrebbe essere disponibile per tutte le versioni del tablet.

Si allarga la tastiera

Restando alle modifiche di iOS 9 per iPad vale la pena sottolineare la nuova tastiera prevista dall'interfaccia tablet: sulla parte alta si nota una riga supplementare che comprende i suggerimenti automatici e alcune pratiche opzioni di formattazione (taglia, copia, incolla, inseirisci foto, ecc). È inoltre possibile utilizzare lo spazio della tastiera come un vero e proprio trackpad sensibile alle gesture: passando due dita sopra i tasti, ad esempio, è possibile spostare il puntatore in diversi punti del testo.

CarPlay vuole il controllo dell'elettronica a bordo auto

CarPlay, il sistema che consente di replicare l’interfaccia di iOS sul cruscotto dell’auto, è stato aggiornato in funzionalità e compatibilità. Con l’arrivo di iOS 9 il software supporta ora differenti misure di display touch-screen (e schermi DPI) ma soprattutto abilita l’interazione con le impostazioni chiave del veicolo, dalla regolazione del climatizzatore alle stazioni radio. Saranno i produttori automobilistici a decidere in che modo e su quali modelli integrare le nuove funzioni. 

Ti potrebbe piacere anche