Cellular Line
Smartphone & Tablet

5 modi per proteggere il tuo smartphone dalle cadute

Dalla cover al vetro temperato: uno sguardo a tutti i possibili accorgimenti salva-telefono

Inutile piangere sul latte versato. E pure sul display frantumato. Chi non protegge il proprio smartphone a dovere sa bene che, prima o poi, dovrà fare i conti con una caduta disgraziata, un banale capitombolo che manderà in pezzi lo schermo o la struttura del proprio alleato digitale.

Le statistiche parlano chiaro: il 30-35% dei dispositivi touch-screen senza protezione è destinato a rompersi o comunque a rimanere danneggiato per via di una caduta accidentale. Con costi di riparazione che arrivano in alcuni casi fino a quasi 300 euro.

Meglio premunirsi per tempo con una delle tante soluzioni anti-caduta offerte dai produttori di accessori o dagli stessi vendor di telefonini. Cover, quindi, ma anche pochette, pellicole e secondi vetri.

Qui di seguito vi spieghiamo quali sono i 5 sistemi salva-smartphone più affidabili.

1. La custodia

È, senza dubbio, il sistema di protezione più affidabile. La custodia - rigida o morbida che sia - nasce infatti per schermare lo smartphone su tutti i lati, anche su quello frontale. Il design della cover, infatti, è generalmente studiato per avere un piccolo profilo di spessore variabile lungo tutto il bordo del display, onde da evitare il contatto diretto dello schermo sul pavimento o su qualsisi altra superficie. L’unico vero inconveniente è rappresentato dagli ingombri, in alcuni casi piuttosto importanti. Nella foto Fonex Mols per iPhone 6, prezzo 39,90 euro. 

2. La cover leggera

Se volete attutire il colpo, ma non volete stravolgere e appesantire la silhouette del vostro smartphone, non c’è di meglio di una buona cover soft. Le protezioni di questo tipo hanno il vantaggio di essere sottilissime, leggere e praticamente aderenti al profilo del dispositivo per le quali sono state sagomate. Non sempre, però, riescono a impedire la rottura del display, soprattutto in caso di caduta di “pancia”. Color Slim di Cellular Line (in figura) costa 13 euro.

3. La pellicola

Se la vostra unica preoccupazione è preservare il display da cadute e graffi, potete sempre acquistare una delle tante pellicole adesive in vendita nei negozi di accessori. Soluzioni di questo tipo sono pressoché invisibili e costano pochissimo (ProPorta, in figura, costa 5,95 euro). Non aspettatevi miracoli, però. Le pellicole sono un deterrente più che altro per i graffi, a poco servono in caso di cadute di spigolo o su superfici dure.

4. Il vetro temperato

È forse la soluzione migliore per chi vuole un buon compromesso fra protezione e ingombri. Il vetro temperato - detto anche secondo vetro - garantisce una protezione decisamente più affidabile delle pellicole, in virtù di un rivestimento più robusto (lo spessore è generalmente di circa 0,25 millimetri) capace di aderire perfettamente (leggasi senza bolle) allo schermo. Rispetto a una cover, però, non offre alcune protezione allo chassis in caso di caduta di spigolo o di "schiena". Second Glass di Cellular Line (in figura la versione per iPhone 6 Plus) costa 19,99 euro.

5. Gli astucci

Hanno il vantaggio di lasciare lo smartphone come mamma l’ha fatto. Una volta estratto il terminale dal fodero, però, il livello di protezione torna a zero. Astucci, pochette e fondine porta-cellulare rappresentano per una certa frangia di utenti (soprattutto del gentil sesso) un bel modo per trasportare il proprio telefono, e in molti casi anche un accessorio alla moda. I costi, non a caso, sono molto variabili e arrivano fino al centinaio di euro (in figura porta-BlackBerry Geo Classic Alviero Martini, 45 euro).

Ti potrebbe piacere anche