Roma Gospel Festival 2016: i concerti in programma all'Auditorium
Ufficio stampa Parco della Musica
Roma Gospel Festival 2016: i concerti in programma all'Auditorium
Musica

Roma Gospel Festival 2016: i concerti in programma all'Auditorium

Da The Mount Unity Choir con Earl Bynum fino a James Hall & Worship & Praise, passando per Harlem Gospel Choir e Joyful Gospel Singers

Per la prima volta si terrà anche un concerto il pomeriggio del Primo dell'anno

Da qualche anno non c’è più bisogno di andare in una chiesa di Harlem per godere dal vivo la magia di un affiatato coro gospel. La musica dell’anima, nata negli Stati Uniti all’inizio degli anni Venti, ha contagiato da qualche tempo anche la capitale, soprattutto durante il periodo natalizio.

Pur lontano anni luce dalla tradizione melodica italiana, il gospel è riuscito a imporsi anche nel nostro paese grazie all’universalità del suo messaggio, basato sulla recita di salmi da parte del coro a cui fa da contraltare la voce solista, e alla sua proverbiale energia. Impossibile non lasciarsi coinvolgere da brani trascinanti come When the saints go marching in e Joyful joyful o non emozionarsi con capolavori come Amazing Grace e l’immancabile Oh happy day.

L’Auditorium - Parco della Musica di Roma ospiterà, da stasera fino al 1 gennaio, la ventunesima edizione del «Roma Gospel Festival», uno dei più importanti a livello europeo, diretto da Mario Ciampà.

L’edizione 2016 prevede una nuova impostazione della programmazione, con una selezione delle migliori corali che si sono esibite in questi anni e la replica dello stesso concerto per diversi giorni in modo da offrire un’ampia scelta di date ai nostri appassionati. Altra novità il concerto del 1° gennaio, per coloro che non festeggeranno con noi il Capodanno ma che hanno ancora voglia di divertirsi.

Vediamo insieme nel dettaglio gli artisti che si esibiranno in quest’edizione del Roma Gospel Festival. [Cliccare su Avanti]

The Mount Unity Choir feat. Earl Bynum

22/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

23/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

Earl Bynum produttore, autore, insegnante torna in Italia con The Mount Unity Choir, parte integrante della Mount Lebanon Baptist Church importante chiesa battista della Virginia attiva in numerose attività culturali, sociali e filantropiche. Membro del Gospel Announcers Guild of the Gospel Music Workshop of America e della Backstage Committee-GMWA, Bynum è uno dei più attivi animatori della scena Gospel della Virginia. Il coro si è formato in seno alla Mount Lebanon Baptist Church che oggi è considerata l’epicentro della confessione battista in Virginia e che esprime un elevato potenziale artistico con il proprio settore di educazione musicale basato a Norfolk e chiamato “The Mount”. La performance del coro si dimostra un’autentica testimonianza di vibrante e sentita condivisione, di preghiera appassionatamente partecipata. Un perfetto mix di molteplici influenze di gospel tradizionale, contemporaneo e arrangiamenti anche vicini al jazz, sapientemente dosati e proposti con energia e grande maestria. In molte occasioni ospite d’onore alla trasmissione dedicata al gospel Bobby Jones Gospel Show su BET Television, con il loro ultimo CD/DVD il Mount Unity Choir ha vinto l’importante riconoscimento come “Best Church Choir” al Neighborhood Awards 2013 ed ha vinto il prestigioso Stellar Awards 2014 come “Best Contemporary Gospel Choir of the year”.

Harlem Gospel Choir

25/12/2016 Sala Sinopoli ore 18:00

26/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

27/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

L’Harlem Gospel Choir è il più famoso coro gospel d’America, nonché uno dei più longevi. Dal 1986, Allen Bailey e il suo coro, formato dalle più belle voci di Harlem e New York City, girano il mondo condividendo la gioia nella fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene. In oltre 25 anni di grandiosa carriera l’Harlem Gospel Choir ha sempre cercato di oltrepassare le barriere culturali unendo nazioni e persone. Il coro è stato fondato da Allan Bailey, che ha oltre 30 anni di esperienza nell’industria musicale, apprezzato per il suo lavoro con i Commodores, Michael Jackson e Prince. La notorietà dell’Harlem Gospel Choir è legata principalmente alle numerose collaborazioni con artisti internazionali come: Andre Rieu, Diana Ross, Bono, The Chieftains, Simple Minds, Live, Sinead O’Connor e i Gorillaz. Il repertorio comprende gospel tradizionali e contemporanei, jazz e blues. La partecipazione del pubblico è parte integrante di ogni show del coro. Attraverso la sua musica il coro spera di creare una migliore comprensione della cultura afroamericana e della musica gospel.

 

Joyful Gospel Singers

28/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

29/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

30/12/2016 Sala Sinopoli ore 21:00

New Orleans è la patria del gospel tradizionale che si esprime in energici battiti di mani e calorosi virtuosismi. I Joyful Gospel Singers sono uno dei gruppi più prolifici della zona, e la loro missione è quella di diffondere il gospel di New Orleans nel resto del mondo. Originariamente, i Joyful Gospel Singers erano i coristi dell’acclamata band, Joyful! Dopo averla accompagnata nei più importanti festival negli Stati Uniti e in Europa durante gli anni ’90, raggiungono la notorietà presso il grande pubblico e decidono di fondare i Joyful Gospel Singers. Oggi girano l’Europa ogni anno. Hanno suonato con importanti artisti tra cui, Yolanda Adams, Thelma Houston, Bryan Adams, Kirk Franklin e molti altri. Le loro performance sono state protagoniste del famoso Monterrey Jazz Festival in California, e dell’annuale New Orleans Jazz & Heritage Festival. I Joyful Gospel Singers sono uno strepitoso gruppo influenzato dal soul e dall’ R&B, capace non solo di cantare tradizionali pezzi gospel e spiritual, ma anche di cimentarsi in nuovi arrangiamenti di classici gospel in grado di entusiasmare un pubblico di ogni età.

James Hall & Worship and Praise

31/12/2016 Sala Sinopoli ore 22:00

01/01/2017 Sala Sinopoli ore 18:00

La musica di James Hall accoglie tutte le suggestioni del gospel fino a quello contemporaneo senza snaturarne la forza. I suoi arrangiamenti spaziano tra il jazz e la classica tanto da creare una musica ariosa ma soprattutto in grado di suscitare emozioni. James Hall, talentuoso artista poliedrico, produttore e arrangiatore nativo di Brooklyn, porta la sua voce alla ribalta con il suo nuovo progetto artistico James Hall & Worship and Praise. La maestria di James sta nel confrontarsi con artisti più grandi di lui con grande umiltà, infatti le collaborazioni sono molteplici e in ambiti musicali diversi tanto da poter annoverare partecipazioni in prestigiosi teatri al fianco di grandi personalità della musica mondiale. Riuscire a conciliare due diverse (ma affini) concezioni della vita e della musica cercando un equilibrio tra gospel & spiritual, soul & jazz e il più moderno urban sound, elementi essenziali del progetto. Questa esperienza è per certi versi il culmine di un'intera carriera, il momento massimo di felicità creativa.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti