Usa, poliziotto uccide afroamericano: torna l'incubo di Ferguson
Usa, poliziotto uccide afroamericano: torna l'incubo di Ferguson
News

Usa, poliziotto uccide afroamericano: torna l'incubo di Ferguson

E' accaduto in South Carolina. Il poliziotto aveva dichiarato di aver agito per legittima difesa, ma un video amatoriale lo smentisce - VIDEO

Ucciso, con 8 colpi di pistola sparati a bruciapelo, dopo un diverbio. La vittima è un afroamericano di 50 anni, Walter L. Scott, mentre l'assassino si chiama Michael T. Slager ed è un poliziotto bianco del North Carolina. Ha dichiarato di aver esploso i colpi per legittima difesa, ma un video amatoriale giunto nella redazione del New York Times e poi pubblicato sul sito del quotidiano mostra l'agente che apre il fuoco contro l'uomo disarmato e in fuga.

E' accaduto a North Charleston, nello Stato del South Carolina e, alla base della vicenda, ci sarebbe una discussione tra i due scatenata dal fanalino rotto dell'auto di Scott fermata da Slager. Quest'ultimo aveva dichiarato di aver esploso i colpi per legittima difesa dopo che l'automobilista lo aveva minacciato e aveva tentato di sottrargli il taser. Una versione ben diversa da quella mostrata dal video.

L'episodio riporta alle cronache le tensioni tra la polizia statunitense e la popolazione afroamericana scatenate dal caso di Ferguson, nel Missouri, dove, lo scorso agosto l'agente Darren Wilson, bianco, uccise il 18enne di colore Michael Brown.


Usa: poliziotto uccide uomo di colore a Charleston

Ti potrebbe piacere anche

I più letti