Priebke: quelle foto della tomba su Repubblica sono un falso
STR/AFP/Getty Images
Priebke: quelle foto della tomba su Repubblica sono un falso
News

Priebke: quelle foto della tomba su Repubblica sono un falso

L'avvocato Paolo Giachini smentisce le foto apparse su "Repubblica" oggi sul luogo dove sarebbe seppellito il boia delle Fosse Ardeatine

L’avvocato Paolo Giachini, in gessato blu, seduto al tavolo rotondo del suo studio non smette di rispondere al telefono. L’uomo che ha difeso Erich Priebke e lo ha ospitato per oltre vent’anni in casa sua, ora è incaricato dalla famiglia di occuparsi della travagliata sepoltura. Mentre cerca di ingoiare un caco, risponde a una giornalista del New York Times che con voce preoccupata gli chiede: «Ma è vero che Eric Priebke è in un cimitero?». Imperturbabile: «Signora avrei voluto tenerlo  a casa mia, ma i morti sa stanno nei cimiteri».

Dopo l’articolo di Repubblica che racconta della sepoltura segreta del suo cliente più famoso, i media di tutto il mondo si sono

scatenati. Ma lui non si scompone e inizia una lunga trafila di smentite: «Repubblica fa un giornalismo di basso livello: le foto che ha pubblicato sono assolutamente false, sembrano rubate da un brutto film di zombie. L’erba è alta e secca, ma non siamo più in estate. E la tomba si vede benissimo che è di oltre settant’anni fa, un assoluto falso. Stamattina appena ho visto l’articolo mi sono messo  a ridere. E rideva anche il prefetto». Il telefono non si placa, giornalisti francesi insistono per sapere dove si trova il corpo del vecchio nazista,  ma su questo Giachini non molla: «Neanche per la tomba di Hitler si è scatenata una simile caccia, ma io lascio che i media si scatenino, provino pure a cercarlo, io non dirò dove si trova, ho il mandato della famiglia di mantenere il segreto finché a Priebke non sarà data una vera e dignitosa sepoltura cristiana. Nell’articolo del direttore di Repubblica, c’è qualche notizia vera, ma perlopiù si tratta di cose confuse, imprecise. I fatti non sono quelli. Su 40 parole, 30 non sono vere». Anche perché la saga della salma del boia delle Fosse Ardeatine non è ancora finita: «Priebke avrà quella dignitosa sepoltura cristiana, come le leggi della nostra Costituzione stabiliscono. E sarà una sepoltura ufficiale, in un luogo dove la sua famiglia potrà piangerlo». Ci vorrà ancora qualche settimana perché il corpo di Priebke trovi pace, sarà spostato ancora e verrà seppellito, in Italia. E questa volta in un luogo che tutti conosceranno.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti