Che cosa faranno da grandi? Nigel Farage, 50 anni
Getty
Che cosa faranno da grandi? Nigel Farage, 50 anni
News

Che cosa faranno da grandi? Nigel Farage, 50 anni

E' stato il vincitore "mediatico" delle elezioni europee, e sta per allearsi con Grillo. Ecco chi è il leader dell'Ukip

Lo storico successo dell’Ukip di Nigel Farage, partito populista di destra, è un voto di protesta, ma anche di autodifesa. L’ondata migratoria verso il Regno Unito da mesi domina il dibattito pubblico. La classe politica si è dimostrata impotente e il paese si sente minacciato (aumentano del 30 per cento l’anno gli immigrati dai paesi europei più colpiti dalla recessione). Il governo è paralizzato: le tiepide promesse di un referendum sulla revisione dei trattati Ue (ventilato dal premier David Cameron, ma non prima del 2017) si scontrano contro il muro dei liberaldemocratici, partner di coalizione dei conservatori. E se a rappresentare l’opposizione laburista c’è Ed Milliband, che il 42 per cento dei suoi connazionali considera "un po’ stralunato", non è difficile comprendere l’ascesa di uno come Farage. Figura carismatica, la sua: uomo del popolo molto poco britannico, più di tutti ha saputo parlare alla pancia della classe operaia, che per ora lo ha premiato con 24 seggi a Strasburgo, aspettando le elezioni generali della prossima primavera. Saranno mesi concitati a Westminster. Il governo ha già annunciato in tempi record un piano per arginare l’afflusso di manodopera straniera. I laburisti si interrogano sulle capacità di Milliband di convincere un elettorato orfano di Tony Blair e di Gordon Brown; mentre i Lib Dem, che hanno perso nove seggi su 10, chiedono già la testa del loro leader Nick Clegg. "Pesci fuor d’acqua" li ha definiti Farage, che se la ride, alla luce dei flash. Con una pinta di birra in mano, ovviamente.

Leggi Panorama Online

Ti potrebbe piacere anche

I più letti