Casadilego: «Ho portato il mio mondo a X Factor 2020 e ho vinto»
Ufficio Stampa Sky/Jule Hering
Casadilego: «Ho portato il mio mondo a X Factor 2020 e ho vinto»
Musica

Casadilego: «Ho portato il mio mondo a X Factor 2020 e ho vinto»

Intervista alla vincitrice del talent di Sky Uno, che ha battuto i Little pieces of Marmelade. Intanto Alessandro Cattelan annuncia l'addio allo show dopo dieci edizioni: «Non sta finendo un programma, sta finendo un'epoca per me», ha spiegato in lacrime

Questa volta no, i pronostici non sono stati ribaltati: come da previsioni, a sbancare X Factor 2020 è stata Casadilego, 17enne della provincia di Teramo che ha scelto come nome d'arte il titolo di una canzone del suo idolo Ed Sheeran. Entrata a gamba tesa alle Audition conquistando tutti e quattro i giudici con una cover di Joni Mitchell, non ha sbagliato un colpo, ha dribblato ogni eliminazione e, complice il percorso pensato per lei dal suo giudice, Hell Raton, è arrivata dritta all'ultima puntata dove ha battuto i Little pieces of Marmelade e conquistato la vittoria. Pochi minuti prima, sempre durante la finalissima del 10 dicembre, Alessandro Cattelan ha annunciato il suo addio al programma.

Casadilego: «Ho portato il mio mondo a X Factor 2020 e ho vinto»

Elisa Coclite, questo il suo vero nome, ha 17 anni, studia pianoforte classico, suona la chitarra, è entrata a X Factor 2020 in punta di piedi e in una manciata di giorni il video della sua audizione aveva già totalizzato due milioni di views su YouTube. Poche puntate dopo è approdata nella categoria Under Donne di Hell Raton e da lì non si è più fermata. «Dedico la vittoria al mio team, con cui in queste settimane siamo cresciute come squadra, e a Manuelito, Slait e Machete, che hanno reso questo periodo della mia vita il migliore che potessi desiderare», confessa nel primo incontro virtuale con i giornalisti, dodici ore dopo il tironfo.



Casadilego non ha dormito molto, è un po' stropicciata, ma non ha perso il sorriso e nemmeno quell'aria sognate e un po' naif di chi ancora non ha ben realizzato che il suo futuro potrebbe cambiare per sempre. «Mi devo organizzare mentalmente», ammette. E quando le chiedono che cosa rappresenta per lei la musica, risponde senza volerlo anche alla domanda sul perché ha vinto questa edizione di X Factor. «La musica per me è fondamentale per la sopravvivenza. Io la chiamo incontinenza musicale. Qui l'ho vissuta in modo, non più intimo, non più solo mio, in un periodo difficile per tutti. Sto capendo ora l'importanza di portare il nostro mondo fuori. Io penso di esserci riuscita», spiega.

La vittoria e le incognite sul futuro

La prima cosa che Casadilego farà una volta tornata a casa? «Voglio subito fare otto ore di lezione di pianoforte», dice. Poi rivela che i suoi genitori sono entrambi musicisti, di aver iniziato a studiare pianoforte classico con il suo padrino, a 5 anni, di aver cantato in un coro di voci bianche e di essere cresciuta in un ambiente di musicisti e artisti. «Per questo sono un po' bohémienne», ironizza. E forse per questo non teme di diventare l'ennesima "meteora" prodotta da un talent show. «Il fatto di poter essere dimenticata? Non mi spaventa. La mia vita musicale è cominciata almeno dieci anni fa, prescinde dall'età e dal programma. Se verrò dimenticata m'interessa relativamente, l'importante per me è continuare a fare musica e sono convinta al cento per cento di riuscirci».


Casadilego e Hell RatonUfficio Stampa Sky/Jule Hering


Le critiche e il body shaming

Insomma, Casadilego ha le idee chiare e non ha nessun problema a rispondere anche alle critiche o agli attacchi rispetto alla sua immagine non stereotipata, che ricorda un po' quella di un altro suo idolo, Billie Eilish. La mente corre infatti alle bellissime parole di Emma Marrone, che durante una delle prime puntate l'ha difesa e si è commossa per lei. «Le sue parole mi hanno emozionata ma non mi interessa ciò che si è innescato dopo. Per me era tutto nuovo e le telecamere hanno colto un attimo di down. Ma io so sono super body positivity, amo il mio corpo, non vorrei si sollevasse una questione sulla mia immagine. È l'ultima cosa che m'interessa».

L'addio di Alessandro Cattelan

Proprio nella lunga notte della finale - vista tra Sky Uno e Tv8 da 1 milione 900 mila spettatori, in crescita del +30% rispetto a quella del 2019 - si è consumato un colpo di scena in parte prevedibile. Poco prima di rivelare l'esito del televoto conclusivo, Alessandro Cattelan si è preso qualche minuto di tempo per annunciare l'addio a X Factor dopo dieci edizioni consecutive alla conduzione. «Questa è stata la mia ultima puntata di X Factor. È stato un viaggio molto bello che ho fatto insieme a tutti voi in questi ultimi dieci anni. Sapendo che sarebbe stata l'ultima puntata, quest'ultima settimana è stata strana. Era una routine a cui ero abituato da tempo. Sapevo che sarebbe stata l'ultima, i giorni non erano giorni, ma pagine di un libro che stava arrivando alla fine, un libro che mi è piaciuto tantissimo e che sono contento però di aver finito: mi sono reso conto che non sto lasciando un programma, non sta finendo un programma, sta finendo un'epoca per me. Sta finendo un pezzo della mia vita che ho passato insieme a voi», ha ammesso cedendo alle lacrime.

In parte Cattelan aveva già lasciato la sua intenzione di lasciare durante la prima conferenza stampa di questa edizione del talent di Sky Uno, ma non aveva aggiunto altri dettagli prima di ieri sera. «Si cambia pagina. Non mi capita spesso di essere senza parole, però è uno di quei momenti. Quando pensavo alla fine me la immaginavo diversa: mi immaginavo di essere al Forum con un sacco di gente, con i miei amici e la mia famiglia ad aspettarmi in camerino. Ho conosciuto delle persone fantastiche che ringrazierò ufficialmente, persone che mi sono state vicino, per questo capiranno la mia decisione. So che probabilmente le metterò in difficoltà ma andrete alla grande lo stesso. Per me è arrivato il momento di voltare pagina, cambiare e andare avanti», ha concluso. La vera domanda adesso è: cosa farà ora? Difficile dirlo ma è così bravo che non avrà problemi ha trovare nuovi spazi televisivi e sperimentare nuovi linguaggi. Del resto non è un mistero che l'ad Rai Fabrizio Salini lo stimi molto, così come è molto considerato dalle parti di Mediaset. Sky riuscirà a trattener offrendogli altri progetti, magari Pechino Express?

Ti potrebbe piacere anche

I più letti