Tiziano Ferro - Lo Stadio su Raiuno: un uomo e l'amore
Tiziano Ferro - Lo Stadio su Raiuno: un uomo e l'amore
Musica

Tiziano Ferro - Lo Stadio su Raiuno: un uomo e l'amore

Recensione dello show televisivo e una ricca carrellata nel suo 2015 in musica indimenticabile

"Tiziano Ferro - Lo Stadio": 140 minuti di concerto con inserti narrativi e uno stile a metà strada tra il documentario e un prodotto cinematografico, il tutto su Raiuno. L'abbiamo visto con voi e mentre lo guardavamo ci ha fatto scaturire un sacco di considerazioni. Pure troppe, scusate la scarsa sintesi.

Che Tiziano Ferro fosse già un fenomeno assodato, confermato e molto ben noto al pubblico, ci era chiaro da tempo e questa serata non ha fatto altro che rafforzare le nostre convinzioni. Eppure in questo 2015 qualcosa di nuovo e di belloè successo. Partiamo dall'inizio e poi arriviamo a questo 30 dicembre 2015. In chiusura, quindi, una recensione dello show su Raiuno.

Dal Best Of a Sanremo

I Best Of di carriera sono il più delle volte operazioni sofferte, non volute dagli artisti, scritte in un contratto. Forse è per questo che spesso non pulsano dell'energia data dall'artista, dalle canzoni inedite che contiene. Arrivano, passano, aspettiamo i nuovi inediti. A volte vendono, a volte no, ma passano, il più delle volte si dimenticano.

Il progetto "TZN - The Best Of" arriva sul mercato il 25 novembre 2014 e il pubblico lo accoglie non bene: benissimo. Nelle settimane rimanenti del 2014 il pubblico porta la raccolta al doppio platino (50.000 copie vendute) e a una settimana dall'inizio del 2015 ne aveva già guadagnato un terzo (100 mila copie vendute).

Nel frattempo sono già state annunciate le date del suo primo vero tour negli stadi e già il pubblico aveva risposto piuttosto bene all'invito così allargato. In uno stadio c'era entrato per sole due date nel 2009 e solo a Roma, per poi tornarci in una sola data il 14 luglio del 2012. Una vita fa. Ma torniamo a noi.

Chiudi gli occhi, li riapri e siamo a Sanremo. È l'11 febbraio, "Incanto" è già in rotazione radiofonica da qualche giorno e sul palco con Carlo Conti canta anche "Non me lo so spiegare", "Sere Nere" e "Il regalo più grande". Più o meno 15 milioni di spettatori hanno visto la serata. Ha baciato quel palco, anche se non è quello che gli ha dato il grande successo.

Eppure qualcosa, anche lì, è successo.

Alcuni pensano che Sanremo sia stato determinante a far esplodere il fenomeno Ferro anche quest'anno. Ma sono sempre più convinto che puoi avere la migliore struttura olimpionica su Raiuno in prima serata, ma se non fai il tuffo perfetto, torni comunque a casa sconfitto.

La scommessa (vinta) su Briga

Le date negli Stadi si avvicinano e in tutto questo punta su Briga, duettando con lui su Canale 5 a "Amici" e confermando il talento e le potenzialità dell'artista finalista nel talent show. Il suo album "Never again", che contiene una versione a due voci di "Indietro" ("Giunto alla linea, Indietro"), arriva in un semi-silenzio mediatico al disco di platino. Nel corso del 2015 è apparso anche nell'album "Status" di Marracash, con un duetto in totale controtendenza con il mercato: ammicca al genere in cui nasce, il rap. Il brano si chiama "Senza un posto nel mondo".

Gli stadi, la passione si infuoca

Lo spettacolo negli Stadi è piaciuto tanto. Non l'ha detto solo la critica, non l'ha detto solo la gente, l'hanno detto anche i numeri. Con uno show che seppur nella sua spettacolarità ha focalizzato l'attenzione sul potere delle sue canzoni, porta a casa durante l'estate e in soli 8 concerti oltre 300 mila presenze. Chi c'è stato, ha mostrato soddisfazione. Chi non c'è stato, ha accolto con gioia le nuove date invernali. Nel frattempo il singolo "Lo Stadio" diventa una delle canzoni più ascoltate dell'estate. Disco di platino e 13 milioni di visualizzazioni per il videoclip ufficiale.

Arriva il sesto platino e parte l'European Tour

Tra settembre e ottobre, dopo la lunga cavalcata estiva "TZN - The Best of Tiziano Ferro" arriva al sesto platino. Parte il 13 novembre l'European Tour e già ci sono segni di forte frenesia: non sta raccogliendo solo i frutti, ma sta già piantando nuovi alberi. Ha parlato di 22 nuove canzoni quasi pronte, del desiderio di farcele ascoltare. Nel giro di qualche settimana arrivano le dichiarazioni a Sorrisi, dove spiega che il nuovo album avrà anche firme giovani di artisti poco conosciuti dal grande pubblico.

È in ballo ancora la data del concerto evento su Raiuno (si è parlato di inizio gennaio, poi anticipato al 30 dicembre) e collezione 17 Sold Out a pochi mesi da un tour negli stadi, un risultato interessantissimo anche perché andava a coprire sì molte città non raggiunte dal tour precedente, ma anche grossi centri come Milano, Roma e Firenze dove è riuscito a ottenere la doppia e la tripla data.

Il 20 novembre, una settimana dopo l'inizio dell'European Tour, lancia la Lo stadio Tour 2015 Edition, riedizione del quadruplo cd, con in più un dvd registrato nelle due date dello Stadio San Siro a Milano. Nel dvd ci sono solo le esibizioni sul palco (quindi non i contenuti mostrati su Raiuno) ed è stato pensato per mantenere le imperfezioni del live, senza correzioni visive e vocali.

L'annuncio del nuovo album nel 2016

Quando sembrava tutto ormai finito in bellezza, arriva una grande notizia. In conclusione al concerto del 22 dicembre a Firenze, prima dell'ultimo brano, rivela la data del suo prossimo album: 2 dicembre 2016. Il tutto tra lo stupore generale e nessuna diffusione della notizia (non nell'immediato) attraverso i suoi social network. In pochi minuti, esplode la notizia in tutto il web. 

Nella raccolta delle certificazioni del 2015 più recenti, Tiziano Ferro è arrivato alla cinquantunesima settimana al settimo platino. Quindi ha venduto più di 350 mila copie, conquistando un risultato da record: il suo è il Best Of più venduto in Italia dal 2010 a oggi.

30 dicembre 2015 su Raiuno

In tutto questo, la scelta di Tiziano Ferro per questo speciale "Tiziano Ferro - Lo Stadio" è quella di proporre uno spettacolo poco celebrativo e fatto di sostanza: ci sono le canzoni, il palco, gli effetti speciali e alcuni retroscena che spiegano il dietro le quinte. Ma ci sono anche il racconto del suo modo di vivere, mostrare e cantare i sentimenti. Su Raiuno un uomo racconta in televisione il peso specifico dell'amore nella vita. Una visione personale, ricca di messaggi universali. 

Lo ha fatto con un po' di timidezza ma a cuore aperto. Empatia e sincerità sono le due parole chiave che possono riassumere uno show leggero, popolare e emozionante. L'esperienza del "rivivere" il concerto (con alcuni tagli rispetto alla scaletta originale negli stadi) si unisce al linguaggio televisivo di lanci, "confessionali" e a riprese cinematografiche che hanno reso l'esperienza più godibile nei suoi dettagli.

Due ore volate in un soffio per una serata speciale. Speciale per davvero.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti