Manifestazioni dei forconi a Roma: le frasi
Ansa/Massimo Percossi
Manifestazioni dei forconi a Roma: le frasi
News

Manifestazioni dei forconi a Roma: le frasi

Ecco le principali dichiarazioni di chi è intervenuto sul palco di Piazza del Popolo - Foto

"Intensificheremo le azioni e i presidi. Dopo le sante feste, però, perché le sante feste rispecchiano i nostri valori" (Danilo Calvani)

"Qui dalla culla della civiltà occidentale, auguri al Papa" E parte il coro "Francesco, uno di noi"

"Avete demonizzato Calvani, ma lui coltiva l'insalata. e' umilissimo…"

"Sono un contadino campano. Ho scritto a Napolitano e a Caldoro ma non mi hanno risposto. Allora gli vado contro"

"Per prima cosa voglio ringraziare a tutti, anche a quelli che ci guardano da casa"

"Io ho promesso in Questura che avrei segnalato i violenti ed i pericolosi, ecco i nomi: Letta, Napolitano, Alfano, Bindi"

"Io mi sto laureando e sono qui a manifestare perché pretendo che questo Stato mi trovi un lavoro"

"Salutiamo il presidio di Sezze, dove tra l'altro si mangia molto bene"

"Dovete dirlo ai vostri amici e parenti, che il debito pubblico è un'invenzione. Perché magari non lo sanno"

"L'Euro è stato inventato dai banchieri statunitensi nel 1928, per rovinarci"

"Chiediamo nuove elezioni perche' la classe politica attuale non ci rappresenta. Ma non formeremo alcun partito. Oggi qui c'e' gente che ha votato per tutti i partiti, di destra e di sinistra"  

"La nostra e' una rivoluzione costituzionale voluta dal popolo, dai cittadini''

"Casualmente molti treni che dovevano arrivare qui hanno avuto ritardi per dei guasti. Comunque aspettiamo altre persone".

"Ci stanno facendo morire piano piano"

"Non mi suicido, combatto"

"Tenteranno di fermarci, magari mi faranno capitare un incidente. Se capiterà voi continuate fino alla vittoria" (Danilo Calvani)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti