Knock out game, la moda demenziale dei pugni ai passanti
Knock out game, la moda demenziale dei pugni ai passanti
News

Knock out game, la moda demenziale dei pugni ai passanti

È morto dopo 24 ore di agonia il cameriere bengalese che ha ricevuto un pugno in faccia per gioco nel centro di Pisa: l'ultima abitudine, nata tra i teenager americani, sbarca anche nel nostro Paese. E fa la prima vittima

Un pugno secco, possibilmente in faccia, il più forte possibile con l'obiettivo di stendere l'ignara vittima. Poi continuare a camminare come se nulla fosse successo ed, eventualmente, pubblicare il video su Youtube. Si chiama knock-out game ed è l'ultima moda esplosa tra le gang di teenager in America. Una moda dove a farne le spese sono passanti ignari, la cui unica colpa  è quella di trovarsi lì in quel momento.

Come Zakir Hoassini, bengalese morto ieri dopo oltre 24 ore di agonia  per il pugno ricevuto domenica notte all’improvviso nel centro di Pisa da un giovane italiano ancora a piede libero. Il questore di Pisa ha lanciato un appello a tutti coloro che hanno assistito alla scena: «Invito gli amici dell'aggressore a farsi avanti e a venire in questura a chiarire la loro posizione. Altrimenti rischiano di rispondere del reato di concorso in omicidio». Ci sarebbe un profilo e c'è il movente, la noia, la stessa che ha portato a uccidere per divertimento altri tre passanti negli Stati uniti in sei mesi.

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti