DoctorWine presenta la sua nuova guida ai migliori vini d'Italia
iStock
DoctorWine presenta la sua nuova guida ai migliori vini d'Italia
Eventi

DoctorWine presenta la sua nuova guida ai migliori vini d'Italia

Il settore vinicolo rappresenta una realtà importante per il sistema italia. Con un fatturato pari a 9,3 miliardi di euro, secondo le stime di Area Studi Mediobanca - il mercato italiano risulta in forte ripresa con una crescita del 4,8% per i maggiori produttori di vino, che arriverebbe al 5,6% per la sola componente export.

Il 2021 dei maggiori produttori italiani di vino ha chiuso con un aumento del fatturato del 14,2% (+14,8% il mercato interno, +13,6% l’estero). L’Ebit margin ha riportato un lieve aumento al 6% rispetto al 5,4% del 2020, il risultato netto è passato dal 4,2% al 4,3% del fatturato. E dai conti aziendali emergono anche le specificità regionali. Nel 2020 il miglior Roi tocca alle aziende piemontesi (8,2%), seconda posizione per quelle venete (5,5%) e sul gradino più basso del podio le toscane (4,4%). I produttori toscani eccellono nella marginalità: con un Ebit margin al 14,6% distanziano i piemontesi (9,8%) e i lombardi (6,7%). Grandi esportatori i produttori piemontesi (72,2% del fatturato) e toscani (63,8%). In avanzamento anche i produttori lombardi (+22,4% le vendite totali e +23,8% quelle oltreconfine) favoriti dalla maggiore diffusione degli spumanti (46,1% del fatturato).

Per navigare al meglio questo complesso - e affascinante - mondo, DoctorWine ha stilato una nuova Guida Essenziale. Il volume, arrivato alla sua nona edizione si pone come obiettivo quello di «guidare appassionati e consumatori alla scelta del vino da acquistare» tenendo conto di tutte le nuove realtà di questo settore in continua crescita.

«Riteniamo fondamentale riuscire a recensire tutte le aziende che davvero meritano di essere senza eccedere, dal momento che la filosofia portate di questa guida è l’essenzialità» spiega il team di DoctorWine, il portale ideato da Daniele Cernilli.

Le aziende presenti nella nuova Guida Essenziale raggiungono così quota 1.256, per un totale di 3.150 vini recensiti sugli oltre 20.000 degustati. «Il nostro è un lavoro collettivo che conta sull’apporto di un team di esperti degustatori che si muovono tutto l’anno per conoscere da vicino la realtà vitivinicola italiana» ha sottolineato Cernilli.

Nel libro (680 pagine) sarà così possibile trovare 669 vini che si contraddistinguono per l’ottimo rapporto qualità/prezzo - meno di 15 euro a fronte di un punteggio uguale o superiore a 90/100 - con una classifica dei dieci migliori acquisti. Torna poi anche in questa nona edizione, l’ormai celebre `«piramide qualitativa» di DoctorWine dove il sigillo con il volto di Daniele Cernilli segnala la qualità dei vini premiati. «Io ci metto la faccia» ha ironizzato l’uomo. Solo 13 i vini che si sono guadagnati tre «faccini» (due con il punteggio 100/100). Hanno meritato il doppio «faccino», invece, ben 51 vini che hanno raggiunto quota 98/100.

Novità di quest’anno, il voto 100+, assegnato per sancire quello che è stato « un vero coup de coeur, come dicono i francesi, il vino del cuore». La Guida Essenziale si compone poi di 15 premi speciali, della selezione di 36 vini da monovitigno (i migliori realizzati esclusivamente con una determinata uva, le principali coltivate in Italia) e della “classica" valutazione da zero a tre stelle (risultato ottenuto da 119 realtà, di cui cinque new entry) , decisa in base all’emblematicità delle singole aziende nei territori di appartenenza, all’affidabilità qualitativo e all’immagine internazionale.

La guida sarà presentata a Milano il 24 e il 25 settembre all’hotel Principe di Savoia di Milano. La mattina di sabato 24 ci sarà la premiazione, seguiranno quindi degustazioni e seminari per il resto delle giornate. Un secondo evento, si terrà a Roma il prossimo 9 ottobre.

I più letti