News

Gli Stati Uniti e il mondo piangono le vittime di Las Vegas - FOTO

Da Parigi a Tel Aviv, tutto il mondo piange e ricorda con fiaccolate e preghiere le vittime della strage di Las Vegas

Mentre le autorità cercano di capire dinamiche e motivazioni di una strage tanto assurda, centinaia di cittadini continuano a raccogliersi in diversi punti di Las Vegas per veglie di lutto e preghiera in memoria delle vittime della carneficina compiuta il primo ottobre da Stephen Paddock al Route 91 Harvest Festival di Las Vegas

Ma il ricordo e il cordoglio per le 59 vittime innocenti (e per i 527 feriti) va oltre Las Vegas e a listarsi a lutto è tutto il Paese, dall'Atlantico al Pacifico. New York e Washington e Nashville e tutte le città e i paesi degli Stati Uniti. In lutto la musica e lo sport. 

Gli studenti dell'Università del Nevada e di New York hanno organizzato lunghi momenti di riflessione e preghiera, mentre lungo lo Strip di Las Vegas sono comparsi memoriali improvvisati con centinaia di candele, palloncini, bigliettini, pensieri affidari al vento. Come sempre - e sempre più spesso - succede in questi casi

E mentre Trump dichiara che la strage è il frutto di una mente malata (glissando sulla spinosa questione del "libero" commercio delle armi), dall' Italia arriva il cordoglio di Mattarella e del Papa, che in un telegramma inviato al vescovo di Las Vegas ha invitato tutti a pregare "per i feriti e per tutti quelli che sono morti in modo tanto assurdo".

Intanto a Parigi (dove è ancora vivissimo il ricordo del Bataclan) si oscura la Tour Eiffel e a Tel Aviv si illuminano di bianco rosso e blu i palazzi di Rabin's square


Ludovic Marin /AFP/Getty Images
Tour Eiffel oscurata per ricordare le vittime di Las Vegas e Marsiglia. Parigi, 2 ottobre 2017
Ti potrebbe piacere anche

I più letti