Getty Imagines / Joe Raedle
News

Tutti gli scandali di Hillary Clinton

L'Emailgate è solo l'ultima vicenda imbarazzante in cui è rimasta coinvolta la candidata democratica

L'ultimo, in ordine di tempo è l'Emailgate. Ma in tema di scandali, Hillary Clinton non è certo una principiante. Nelle slide successive, tutti quelli in cui è stata coinvolta.

EMAILGATE

Un caso ben più che imbarazzante. Quando era segretario di stato, Hillary Clinton ha usato un sistema di posta elettronica privato e non autorizzato. Per un funzionario così importante per il governo americano, un grosso problema. Tutti coloro che lavorano nell'amministrazione devono usare un particolare account. Tutte le mail vengono poi archiviate per essere messe eventualmente a disposizione dello stesso governo, del Congresso o della magistratura. La Clinton invece decise di fare di testa sua. Forse proprio per poter scrivere mail riservate che nessuno potesse leggere. Quando, qualche mese fa è venuta fuori questa storia, l'ex segretario di stato ha nicchiato, ma alla fine è stata costretta a consegnare tutta la sua posta elettronica riguardante il periodo in cui era a capo della diplomazia Usa. Ora l'Fbi ha scoperto che in alcune di quelle mail c'erano informazioni sensibili che la Clinton non avrebbe dovuto divulgare.

WHITEWATER

La storia dei Clinton è costellata da alcuni (presunti) scandali che non hanno mai avuto ripercussioni giudiziarie. Durante la campagna elettorale del 1992, il New York Times scrisse degli investimenti fatti dalla coppia in una immobiliare, la Whitewater Development Corporation. Un banchiere aveva sostenuto che quando era governatore dell'Arkansas, Bill Clinton gli aveva chiesto di concedere illegalmente un prestito di 300.000 dollari ai proprietari dell'immobiliare. Nonostante queste rivelazioni, i Clinton non vennero mai messi sotto accusa. Ci fu però un'inchiesta che portò all'incriminazione di decine di persone, molte delle quali erano amici di Bill e Hillary.

Il MISTERO FOSTER

Nel luglio del 1993, Vince Foster, avvocato, amico e consigliere di Hillary Clinton venne trovato morto in un parco di Washington. Era un uomo che conosceva molti segreti della coppia presidenziale, comprese alcune notizie delicate riguardanti il caso Whitewater e il Travelgate, un altro piccolo scandalo scoppiato dopo che l'elezione alla Casa Bianca di Bill Clinton. Aveva assunto una sua parente nell'ufficio viaggi della presidenza, insieme a altre persone dello staff che aveva in Arkansas quando era governatore. Le indagini stabilirono che Foster si tolse la vita, ma nessuno ha mai capito il perché del suo gesto.

SCANDALO LEWINSKY

Hillary fu vittima del tradimento che stava per costare al marito la presidenza degli Usa. La sua relazione con Monica Lewinsky fu un caso che portò alle soglie delle destituzione Bill Clinton. Hillary soffrì con grande dignità, salvando il destino personale e pubblico della coppia più potente d'America

BENGHAZIGATE e altri

Durante i suoi anni al Dipartimento di Stato, Hillary Clinton è stata sfiorata da alcuni scandali. Wikileaks rivelò che esistessero delle direttive date ai funzionari americani presso l'Onu di spiare i membri delle delegazioni degli altri paesi. Dopo queste rivelazioni, Julian Assange chiese le dimissioni della Clinton. Ma, la vicenda più delicata fu il BenghaziGate. L'ambasciatore Stevens e tre altri americani furono uccisi in un attentato al consolato Usa nella città libica. Da anni, i repubblicani cercano di dimostrare che il Dipartimento di Stato fosse stato avvertito del pericolo di un attacco e che non fece nulla per aumentare le misure di sicurezza. Per la Clinton, una brutta gatta da pelare.

QUANTI SOLDI PER PARLARE

Prima di iniziare la sua campagna per la Casa Bianca, Hillary Clinton è tornata sotto la luce di riflettori per il cachet richiesto per i suoi discorsi. Lei e il marito hanno guadagnato milioni di dollari grazie alle decine di costosissimi discorsi che hanno tenuto in giro per il mondo. Per avere ospiti a una iniziativa i due, gruppi industriali, associazioni, privati hanno dovuto sborsare decine di migliaia di dollari. Il sistema dei discorsi è apparso um modo per veicolare soldi alla Fondazione Clinton, creata da Bill e cogestita con Hillary. Attraverso la fondazione, secondo alcuni critici, i due avrebbero costruito un vero e proprio impero, utilizzando il loro potere e la loro influenza per avvantaggiare alcuni "amici "e "donatori". Questo potrebbe essere uno dei grossi motivi di imbarazzo per i due nei prossimi mesi. Ma soprattutto per lei.

Ti potrebbe piacere anche