Esteri

Smaltimento rifiuti organici: perché New York imita Milano

Il sistema di raccolta e compostaggio italiano è stato preso a modello dalla Grande Mela con risultati sorprendenti

Rifiuti per le strade di New York

Barbara Massaro

-

Cosa spinge un cittadino a essere più sensibile alla gestione dei rifiuti differenziando gli scarti domestici a favore dell'intero ecosistema modiale? Essenzialmente una cosa: la comodità.

E' quello che hanno capito gli esperti italiani del Consorzio italiano compostatori (Cic) chiamati a New York per esportare il modello milanese di gestione della raccolta differenziata dell'organico. 

Il fattore pigrizia

Dopo lunga osservazione hanno capito che i cittadini sono pigri e non hanno né voglia né tempo di procurarsi gli strumenti necessari alla raccolta differenziata, ma, se dotati di sacchetti biocompostabili e contenitori adatti e se, soprattutto, vicino alla propria casa, hanno a disposizione bidoni dove smaltire i rifiuti domestici diventano campioni di differenziata. 

La sperimentazione del modello Milano è durata per due mesi nella zona residenziale Stuyvesant Town (StuyTown) a Manhattan e ha coinvolto 600 famiglie. In 60 giorni lo smaltimento dei rifiuti organici è migliorato del 400% confermando che il modello presente in Italia (e anche in altri Paesi europei) funziona ed è attuabile anche su più ampia scala.

In cosa consiste il modello Milano

"Secondo le nostre stime - ha spiega Michele Giavini, esperto del Cic che ha coordinato il progetto - prima della prova solo un 10-15% dell’organico prodotto nella zona oggetto interessata dallo studio veniva depositato correttamente dai cittadini nel bidone marrone. Con la sperimentazione abbiamo introdotto nuovi elementi come la fornitura agevolata di sacchetti compostabili ed un bidone di raccolta più prossimo alla propria abitazione: in questo modo l’intercettazione del rifiuto è aumentata di circa 4 volte arrivando a un 60-70% del potenziale, e mantenendo un livello di qualità molto alto degli scarti di cucina raccolti".

In tutti gli Stati Uniti, dove risiedono 325 milioni di persone solo 4, 5 milioni di cittadini effettuano la differenziata in maniera efficace per un totale di 320 Comuni per lo più condensati in California.

La mancanza di una politica ambientale

Ora che è stato compreso quanto il modello milanese possa essere efficace è fondamentale, sostengono dal Cic, che, a livello politico, negli Stati Uniti, si attui una campagna di sensibilizzazione e informazione sul potenziale ecologico ed economico della differenziata.

Ancora il Cic stima che in Italia siano più di 4 mila i comuni che organizzano la raccolta di compost, per circa 40 milioni di cittadini coinvolti con un servizio attivo che raccoglie 4 milioni di tonnellate di organico trasformato in compost, fertilizzante naturale e biometano, un carburante a zero emissioni.

Una filiera complessa che, oltre a migliorare l'impatto ambientale, ha generato e genera ancora un numero considerevole di posti di lavoro.

© Riproduzione Riservata

Commenti