Ansa
News

Elezioni europee 2019: chi ha vinto e chi ha perso (votanti)

Le percentuali spesso ingannano, soprattutto in una tornata con scarsa affluenza. Il numero di voti reali no

Le Elezioni Europee 2019, come ogni chiamata alle urne che si rispetti, vedono i politici di turno impegnati in strane argomentazioni per definirsi vincitori o sconfitti. Un lavoro certosino spesso agevolato dalle percentuali ottenute. Un dato sicuramente rilevante ma poco preciso dato che si basa su quella che è l'affluenza. Ieri, ad esempio ha votato solo il 56% per le Europee, un dato basso, ancora in calo sia rispetto alle politiche dello scorso anno che le Europee di 4 anni fa.

C'è però un dato che non imbroglia: è quello dei voti reali

Ecco cos'ha detto questa elezione rispetto alle politiche di 14 mesi fa:

La Lega guadagna quasi 3 milioni e mezzo di voti. L'unico altro partito che cresce è Fratelli d'Italia, di 300 mila votanti. Tutti gli altri perdono voti.

Il Partito Democratico, ad esempio, che come percentuale è cresciuto in realtà ha perso 80 mila voti.

Crolla Forza Italia che perde metà dei suoi elettori.

Ma fa davvero impressione quanto successo al Movimento 5 Stelle che lascia sul terreno più di 6 milioni di voti (reali)


DATI ESPRESSI IN MIGLIAIA

LEGA:

Elezioni Europee 2019: 9.153.

Elezioni Politiche 2018: 5.691.

Differenza: + 3.462.


Partito Democratico

Elezioni Europee 2019: 6.050

Elezioni Politiche 2018: 6.134

Differenza: - 84


Movimento 5 Stelle

Elezioni Europee 2019: 4.552

Elezioni Politiche 2018: 10.698

Differenza: -6.146


Forza Italia

Elezioni Europee 2019: 2.334

Elezioni Politiche 2018: 4.590

Differenza: -2.246


Fratelli d'Italia

Elezioni Europee 2019: 1.723

Elezioni Politiche 2018: 1.426

Differenza: + 297

Ti potrebbe piacere anche

I più letti