Elena Ceste, i figli: "Ora sei un angelo che ci segue"
Elena Ceste, i figli: "Ora sei un angelo che ci segue"
News

Elena Ceste, i figli: "Ora sei un angelo che ci segue"

Grande commozione ai funerali della donna trovata morta a ottobre, durante la lettura di un saluto dei suoi quattro figli

C'è anche il marito Michele Buoninconti, in carcere dalla scorsa settimana, sugli avvisi funebri di Elena Ceste, di cui oggi sono stati celebrati i funerali a Govone, il paese dei genitori della donna in provincia di Cuneo. La famiglia di Elena, scomparsa da casa il 24 gennaio dell'anno scorso e ritrovata morta in un canale vicino a casa lo scorso ottobre, ha scelto di citare sui manifesti che annunciano i funerali anche il marito, arrestato con l'accusa di avere ucciso la donna.


Le volontà della famiglia

"È mancata all'affetto dei suoi cari Elena Ceste - si legge sull'avviso funebre - ne danno il doloroso annuncio: il marito, i figli, la mamma Lucia, il papà Franco, la sorella Daniela, il cognato Danilo, nipoti e parenti tutti". La famiglia di Elena Ceste, alla quale sono stati affidati i quattro figli dopo l'arresto del padre, ha vietato le riprese televisive dentro la chiesa. 

 "Questa nostra sorella trovi in Dio pace, abbia perdono e vita eterna", ha esordito don Giacomo sull'altare della chiesa, gremita da amici e parenti per l'ultimo saluto a Elena.


La lettera dei figli

"Nessuno è più ricco di noi ad avere avuto un tesoro di mamma come te". Lo ha detto dal pulpito della chiesa di Govone la figlia più grande di Elena Ceste. La ragazzina, che frequenta la prima superiore, ha poi affidato allo zio Danilo la lettura di una lettera scritta con i tre fratelli più piccoli.

"Con te potevamo fare tante cose, senza di te cresceremo sapendo che ci hai lasciato in buone mani", è un passaggio della lettera dei quattro figli, che sono stati affidati alla famiglia della donna scomparsa nel gennaio dello scorso anno e trovata morta in un canale vicino casa ad ottobre.

"Ora sei un angelo che ci segue - è un altro passaggio della lettera dei figli - che ci illumina la via del cammino. Abbiamo piano tanto e ancora oggi consola noi e tutti quelli che ti hanno voluto bene".

"Ogni lacrima diventi un bacio per Elena", ha poi aggiunto dal pulpito lo zio Danilo, marito della sorella di Elena Ceste. "Aiuteremo i tuoi piccoli a diventare grandi - ha aggiunto rivolgendosi direttamente alla cognata morta - consapevoli della tua vicinanza". (ANSA). 

I manifesti fuebri per Elena Ceste a Govone, il paese dei genitori della donna in provincia di Cuneo, 7 febbraio 2015.ANSA/Manuela Macario
Ti potrebbe piacere anche

I più letti